Questo forum utilizza dei Cookie per tenere traccia di alcune informazioni. Quali notifica visiva di una nuova risposta in un vostro topic, Notifica visiva di un nuovo argomento, e Mantenimento dello stato Online del Registrato. Collegandosi al forum o Registrandosi, si accettano queste condizioni.

Tutti gli orari sono UTC+01:00




Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 24 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: l'angolo del libro
MessaggioInviato: mer lug 26, 2017 4:39 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 7:02 pm
Messaggi: 20803
Località: Ovunque ci sia una birra ghiacciata
Scatenatevi con suggerimento e/o recensioni.
Io ora non ho tempo, mi ci metto domani ;)


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


 Oggetto del messaggio: Re: l'angolo del libro
MessaggioInviato: mer lug 26, 2017 4:42 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 2:41 pm
Messaggi: 18942
come scritto nello shout.. Bull Mountain.

http://www.nneditore.it/libri/bull-mountain/

sarà una trilogia.


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: l'angolo del libro
MessaggioInviato: mer lug 26, 2017 5:05 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 23, 2007 3:06 pm
Messaggi: 19994
Località: Milano
Biografia di Eduard Limonov di Emmanuèl Carrère

Limonov non è un personaggio inventato. Esiste davvero: «è stato teppista in Ucraina, idolo dell'underground sovietico, barbone e poi domestico di un miliardario a Manhattan, scrittore alla moda a Parigi, soldato sperduto nei Balcani; e adesso, nell'immenso bordello del dopo comunismo, vecchio capo carismatico di un partito di giovani desperados. Lui si vede come un eroe, ma lo si può considerare anche una carogna: io sospendo il giudizio» si legge nelle prime pagine di questo libro. E se Carrère ha deciso di scriverlo è perché ha pensato «che la sua vita romanzesca e spericolata raccontasse qualcosa, non solamente di lui, Limonov, non solamente della Russia, ma della storia di noi tutti dopo la fine della seconda guerra mondiale». La vita di Eduard Limonov, però, è innanzitutto un romanzo di avventure: al tempo stesso avvincente, nero, scandaloso, scapigliato, amaro, sorprendente, e irresistibile. Perché Carrère riesce a fare di lui un personaggio a volte commovente, a volte ripugnante – a volte perfino accattivante. Ma mai, assolutamente mai, mediocre. Che si trascini gonfio di alcol sui marciapiedi di New York dopo essere stato piantato dall'amatissima moglie o si lasci invischiare nei più grotteschi salotti parigini, che vada ad arruolarsi nelle milizie filoserbe o approfitti della reclusione in un campo di lavoro per temprare il «duro metallo di cui è fatta la sua anima», Limonov vive ciascuna di queste esperienze fino in fondo, senza mai chiudere gli occhi, con una temerarietà e una pervicacia che suscitano rispetto. Ed è senza mai chiudere gli occhi che Emmanuel Carrère attraversa questa esistenza oltraggiosa, e vi si immerge e vi si rispecchia come solo può fare chi, come lui, ha vissuto una vita che ha qualcosa di un «romanzo russo».

https://www.adelphi.it/libro/9788845927331

---

Diario degli Errori - Ennio Flaiano


Pochi libri sono rappresentativi di Flaiano come questo Diario degli errori, con il suo irresistibile blend di illuminismo tenebroso e pessimismo comico prima che cosmico. Disteso lungo l'arco di un ventennio (dal 1950 ai primi anni Settanta) e costruito avendo negli occhi i luoghi e i volti di tanti viaggi (da Fregene ad Atene, da Parigi a Hong Kong, da Zurigo a New York a Bangkok), il Diario brulica infatti di pensieri che sperimentano tutte le forme possibili del rapporto tra la mente e la realtà. Vi troviamo velenosi calembour concentrati come saggi, aforismi e massime perforanti e definitivi, microritratti di taglio, apologhi surreali e corrosivi, sequenze interrotte, tra incanto e sarcasmo: sugli hotel francesi, dove i mobili sono «come nella tavola che sul Larousse accompagna la voce: camera da letto», sulle vetrine olandesi accanto alle case secentesche, sui bambini monaci thailandesi che ridono e bevono il tè, sulla sporcizia e le costruzioni nuovissime di Beirut, sulle «riscattabili» taxi-girl di Hong Kong, sui filippini che cantano senza tregua, e ovviamente sul «paesetto italiano» di giocatori al Totocalcio. L'irrefrenabile tendenza all'autodistruzione della specie umana pervade Diario degli errori come un malinconico Leitmotiv: ma la crudele esattezza della tassonomia è in Flaiano venata della pietas del moralista disilluso. Quella pietas che gli fa citare la sublime e disperata invocazione di Pierre ai massoni in Guerra e pace: «Occorre che l'uomo, governato dalle proprie sensazioni, scopra nella virtù attrattive sensuali».

https://www.adelphi.it/libro/9788845916861

---

Hanno tutti ragione - Paolo Sorrentino

Tony Pagoda è un cantante melodico con tanto passato alle spalle. La sua è stata la scena di un’Italia florida e sgangheratamente felice, fra Napoli, Capri, e il mondo. È stato tutto molto facile e tutto all’insegna del successo. Ha avuto il talento, i soldi, le donne. E inoltre ha incontrato personaggi straordinari e miserabili, maestri e compagni di strada. Da tutti ha saputo imparare e ora è come se una sfrenata, esuberante saggezza si sprigionasse da lui senza fatica. Ne ha per tutti e, come un Falstaff contemporaneo, svela con comica ebbrezza di cosa è fatta la sostanza degli uomini, di quelli che vincono e di quelli che perdono. Quando la vita comincia a complicarsi, quando la scena muta, Tony Pagoda sa che è venuto il tempo di cambiare. Una sterzata netta. Andarsene. Sparire. Cercare il silenzio. Fa una breve tournée in Brasile e decide di restarci, prima a Rio, poi a Manaus, coronato da una nuova libertà e ossessionato dagli scarafaggi. Ma per Tony Pagoda, picaro senza confini, non è finita. Dopo diciotto anni di umido esilio amazzonico qualcuno è pronto a firmare un assegno stratosferico perché torni in Italia. C’è ancora una vita che lo aspetta. "Paolo Sorrentino ha inventato Tony Pagoda, un eroe del nostro tempo, il più grande personaggio della letteratura italiana contemporanea." (Antonio D'Orrico)



https://it.wikipedia.org/wiki/Hanno_tutti_ragione

---

Gabriel García Marquez, tendenzialmente mi è sempre piaciuto parecchio - tolti Cent'anni di solitudine che ho iniziato un paio di volte salvo interrompere a pagina 100, perché poi riprendendolo non mi ricordavo come andasse avanti.
Per tradizione li ho sempre presi alla bellissima piccola libreria dell'aeroporto di Cagliari :D

_________________
Fiat Panda Hobby - 39 cavalli, sì, ma non per tonnellata :alastio:


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: l'angolo del libro
MessaggioInviato: mer lug 26, 2017 9:00 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom nov 21, 2010 8:25 pm
Messaggi: 8317
Località: Earth - Sol III
Faccio prima così:

http://www.anobii.com/tyreal/profile#books_library

Anche se non la aggiorno da parecchio tempo, ormai.

fritz287 ha scritto:
---

Hanno tutti ragione - Paolo Sorrentino



Mi autocito, ecco la recensione che ho lasciato tempo fa su anobii:

Sono combattuto: il romanzo è bello ed è curiosissimo lo stile che riesce a descrivere modi e gesti della peggior grettezza in un modo così asciutto da sembrare perfino raffinato, nonstante ci si alterni tra parolacce, finti dialettismi e situazioni non certo da educande. Eppure convince; il vortice in cui è preso Tony Pagoda, versione romanzata di un personaggio che mi dicono esistere realmente, è tremendamente coinvolgente e lascia quella sensazione di agrodolce da romanzo pulp vecchio stile unito alla cattiveria di una prosa molto più moderna.
Tuttavia tutto il bene che posso dire di questo romanzo si perde in un odioso finale, eccessivamente prolisso, stridente, inutile...
Avrei adorato questo libro se fosse stato più breve e meno succube dello stile narrativo: Sorrentino è talmente bravo che sembra voler concentrarsi solo su quello, lasciando sullo sfondo tutto il resto e la cosa funziona fino a un certo punto, arrivando a chiedersi, a tre quarti della lettura, se sia proprio necessario quello che stiamo per leggere.
Una volta vidi l'immenso Vittorio Gassman leggere con consumata abilità la lista della spesa: ecco, Sorrentino potrebbe scriverla con un'ingegno paragonabile, ma sarebbe quella del pranzo di Natale.


Ultima modifica di Tyreal_Reloaded il ven lug 28, 2017 8:26 am, modificato 1 volta in totale.

Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


 Oggetto del messaggio: Re: l'angolo del libro
MessaggioInviato: mer lug 26, 2017 9:57 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom feb 18, 2007 11:08 pm
Messaggi: 12660
Località: Bologna
Ho ripreso in mano un paio di libri quest'anno dopo almeno tre che non ne prendevo in mano uno, non riuscivo a trovar la voglia per leggere. Quest'anno, galeotta la Liguria e le sdraio di Pietra Ligure, ho deciso di ricominciare a sfogliare pagine, mi son riletto Dossier Odessa di Forsyth (interessante rileggere a 45 anni libri che avevo letto a 20, cambiano) ed ora ho sul comodino Mille Splendidi Soli, di Khaled Hosseini.

_________________
Fede

"Il capezzolo è la ciliegina sulla tetta.


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: l'angolo del libro
MessaggioInviato: gio lug 27, 2017 1:41 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 23, 2007 3:06 pm
Messaggi: 19994
Località: Milano
Nello, d'accordissimo; effettivamente si legge molto più per il modo in se' in cui descrive le cose che per la trama. Idem altri suoi libri, che però mi hanno colpito meno (pur avendoli sempre divorati in un pomeriggio).

_________________
Fiat Panda Hobby - 39 cavalli, sì, ma non per tonnellata :alastio:


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: l'angolo del libro
MessaggioInviato: gio lug 27, 2017 6:57 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 7:02 pm
Messaggi: 20803
Località: Ovunque ci sia una birra ghiacciata
Tyreal_Reloaded ha scritto:
Avrei adorato questo libro se fosse stato più breve e meno succube dello stile narrativo: Sorrentino è talmente bravo che sembra voler concentrarsi solo su quello, lasciando sullo sfondo tutto il resto e la cosa funziona fino a un certo punto, arrivando a chiedersi, a tre quarti della lettura, se sia proprio necessario quello che stiamo per leggere.


Mi ricorda Stephen King, che avrà anche scritto dei capolavori (alcuni, in effetti, mi sono piaciuti), ma spesso poteva farli lunghi la metà


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: l'angolo del libro
MessaggioInviato: gio lug 27, 2017 8:31 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom nov 21, 2010 8:25 pm
Messaggi: 8317
Località: Earth - Sol III
Già, mi viene in mente "l'ombra dello scorpione"o i millemila tomi della Torre Nera, che pure sono leggendari.
Per quello sono rimasto piacevolmente colpito da "11.22.63", alla fine ne avrei voluto ancora.


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: l'angolo del libro
MessaggioInviato: gio lug 27, 2017 8:48 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 7:02 pm
Messaggi: 20803
Località: Ovunque ci sia una birra ghiacciata
Erano proprio quelli a cui pensavo io ;)


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: l'angolo del libro
MessaggioInviato: gio lug 27, 2017 11:30 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven set 08, 2006 12:50 pm
Messaggi: 3508
Località: Campolongo Maggiore (VE)
Io mi sto pian piano rileggendo tutti i Tom Clancy, principalmente la saga di Jack Ryan.
Solo che essendo passato all'ebook faccio fatica a trovare i più vecchi (se non in qualche sito losco di condivisione).

_________________
La vendetta è una pigra forma di sofferenza

Non esistono donne brutte, ho solo bevuto troppo poco per farmele....


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: l'angolo del libro
MessaggioInviato: gio lug 27, 2017 12:47 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom nov 21, 2010 8:25 pm
Messaggi: 8317
Località: Earth - Sol III
Immagine

L'angolo del libro


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: l'angolo del libro
MessaggioInviato: gio lug 27, 2017 1:11 pm 
Non connesso

Iscritto il: ven gen 27, 2017 9:52 am
Messaggi: 254
Avete messo messo molti spunti interessanti. Io ho letto pigramente da studente. Riviste di auto a parte!! Poi ho riscoperto la lettura pet piacere personale. Uno dei libri che mi ha riavvicinato alla lettura è stato 'i pilastri della terra" di Follett. Da quando sono papà ho molto poco tempo e ci metto mesi per finire un libro.
Sono anch'io amante della carta, anche solo lo sfogliare pagine indietro per rileggere alcuni passaggi...però per praticità uso il Kindle, soprattutto da mettere in valigia.


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: l'angolo del libro
MessaggioInviato: gio lug 27, 2017 1:37 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom nov 21, 2010 8:25 pm
Messaggi: 8317
Località: Earth - Sol III
Il kindle ha aumentato a dismisura la pila di libri che normalmente sarebbe sul comodino.


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: l'angolo del libro
MessaggioInviato: gio lug 27, 2017 1:46 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 23, 2007 3:06 pm
Messaggi: 19994
Località: Milano
:allegria

_________________
Fiat Panda Hobby - 39 cavalli, sì, ma non per tonnellata :alastio:


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: l'angolo del libro
MessaggioInviato: gio lug 27, 2017 4:00 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven set 08, 2006 12:50 pm
Messaggi: 3508
Località: Campolongo Maggiore (VE)
Dopo aver lasciato la casa dei miei (lasciando la svariate centinaia di libri) ed aver saturato la libreria (non enorme, ma quella ci stava...) di casa mia in pochi mesi ho digerito molto più facilmente il passaggio al kindle.
Oltrettutto, quando viaggio, è decisamente più compatto di 1-2 libri necessari ad una trasferta di 5 giorni o più.

_________________
La vendetta è una pigra forma di sofferenza


Non esistono donne brutte, ho solo bevuto troppo poco per farmele....


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: l'angolo del libro
MessaggioInviato: gio lug 27, 2017 4:18 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 7:02 pm
Messaggi: 20803
Località: Ovunque ci sia una birra ghiacciata
"La biblioteca dei morti" di Glenn Cooper.
Mi serviva un libro da spiaggia per le ferie della settimana scorsa, ne avevo sentito parlare, ho provato a prenderlo ed è stata una piacevolissima sopresa; carino, avvicente, bella l'idea. Il libro fa parte di una trilogia (in realtà una quadrilogia, ma se non ho capito male l'ultimo è poco più di un racconto breve), ma il secondo volume non mi pare all'altezza, tanto che mi sono piantato. Dell'autore avevo già letto una trilogia in passato, quella dei dannati (tra l'altro sempre in spiaggia, due anni fa) ed anche li il primo libro era molto bello, gli altri anche no. Si vede che l'autore nelle trilogie non ce la fa.

Agli ingegneri del forum, razza purtroppo in via di espansione, consiglio caldamente il libro da cui è stato tratto il film "the martian sopravvissuto". Il film è bello ed è fedelissimo al libro, ma il libro è ancora più bello, perchè non condensa alcune parti come fa il film (per esigenze di tempo di proiezione) e quindi alcuni passaggi vengono spiegati meglio, da ingegneri per l'appunto ;)


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: l'angolo del libro
MessaggioInviato: gio lug 27, 2017 6:34 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom nov 21, 2010 8:25 pm
Messaggi: 8317
Località: Earth - Sol III
"The martian" è un libro piacevolissimo, tratta una situazione assolutamente drammatica con un piglio ironico e un ottimismo "scientifico" del tutto spiazzante. Il protagonista parte sempre col discorso "okay, sono morto, ma nel frattempo cosa faccio per tirare avanti ancora un po'?" e si ingegna per riuscire con dovizia di particolari sul metodo e sui procedimenti che segue, peraltro senza mai risultare noioso. In un periodo di oscurantismo come quello che i media ultimamente propongono, questo spiraglio di amore verso scienza e pensiero umano, che può farcela a domare gli elementi anche senza prendersi troppo sul serio, è stata una vera boccata d'ossigeno.


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: l'angolo del libro
MessaggioInviato: mar ott 24, 2017 3:37 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 11:50 am
Messaggi: 9173
Antonio Manzini, tutti gli episodi di Rocco Schiavone, da leggere in rigoroso ordine cronologico.

Sono dei gialletti, niente di impegnativo, ma sono molto ben scritti e coinvolgenti.

Il protagonista è un po' un Guerrieri (Carofiglio) romano, decisamente molto interessante!

_________________
Esiste una quantità di oggetti meccanici che aumentano gli stimoli sessuali di certe donne: primo fra questi è la Porsche 911.

Guidare di traverso è una delle cose più belle che un uomo possa fare da vestito.


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: l'angolo del libro
MessaggioInviato: mar ott 24, 2017 3:52 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom nov 21, 2010 8:25 pm
Messaggi: 8317
Località: Earth - Sol III
"Chi teme la morte" di Nnedi Okorafor

Originale escursione quasi fantasy in ambientazione africana. Dico "quasi" fantasy, perché al netto di strani poteri, eventi sovrannaturali ed ambientazione che sembra quasi post apocalittica, la storia è intrisa di elementi propri della tradizione tribale dell'Africa dell'est, compresi rituali cruenti e storie di ordinario razzismo. Pare che la HBO abbia opzionato il romanzo per una nuova serie... beh, se la merita tutta.
Davvero una sorpresa.


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: l'angolo del libro
MessaggioInviato: mar ott 24, 2017 4:01 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 23, 2007 3:06 pm
Messaggi: 19994
Località: Milano
Dovrei leggerlo unicamente perché contiene tutti gli elementi che di solito evito praticamente per partito preso! :allegria

A me mancano ancora 100 pagine del Pendolo di Foucault, bisogna che una di queste sere...

_________________
Fiat Panda Hobby - 39 cavalli, sì, ma non per tonnellata :alastio:


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: l'angolo del libro
MessaggioInviato: mar ott 24, 2017 4:03 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 7:02 pm
Messaggi: 20803
Località: Ovunque ci sia una birra ghiacciata
Breaking News. Sarà che il modo di scrivere Franz Schatzing mi piace parecchio, questo libro, che di fatto tratta della storia di Israele attraverso la descrizione della vita di Ariel Sharon (ovviamente non è una biografia ma un'opera di fantasia) mi è piaciuto non poco.


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: l'angolo del libro
MessaggioInviato: mar ott 24, 2017 4:04 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom nov 21, 2010 8:25 pm
Messaggi: 8317
Località: Earth - Sol III
fritz287 ha scritto:
Dovrei leggerlo unicamente perché contiene tutti gli elementi che di solito evito praticamente per partito preso! :allegria

A me mancano ancora 100 pagine del Pendolo di Foucault, bisogna che una di queste sere...


Il Pendolo è bellissimo, lo lessi un paio di volte (perché è necessario) anche se parecchi anni fa


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: l'angolo del libro
MessaggioInviato: mar ott 24, 2017 4:23 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 23, 2007 3:06 pm
Messaggi: 19994
Località: Milano
Mi attira tantissimo, solo che è scritto da Umberto Eco per uno come se stesso... però non vedo l'ora di arrivare alla fine proprio per aver capito il ragionamento che c'è dietro, e riprendere a leggerlo prima o poi - come dici tu - per assaporarlo meglio pagina per pagina.

_________________
Fiat Panda Hobby - 39 cavalli, sì, ma non per tonnellata :alastio:


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: l'angolo del libro
MessaggioInviato: mar ott 24, 2017 9:50 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom nov 21, 2010 8:25 pm
Messaggi: 8317
Località: Earth - Sol III
Più che altro scoprii poi dal vero alcune finezze buttate qui e là nella storia generale... il mondo dell'editoria, per dirne una, è descritto in modo abbastanza attuale :D


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 24 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC+01:00


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Limited
Traduzione Italiana phpBBItalia.net