Questo forum utilizza dei Cookie per tenere traccia di alcune informazioni. Quali notifica visiva di una nuova risposta in un vostro topic, Notifica visiva di un nuovo argomento, e Mantenimento dello stato Online del Registrato. Collegandosi al forum o Registrandosi, si accettano queste condizioni.

Tutti gli orari sono UTC+01:00




Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 38 messaggi ]  Vai alla pagina 1 2 Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: gio lug 05, 2018 2:11 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 7:02 pm
Messaggi: 22854
Località: Ovunque ci sia una birra ghiacciata
E metteteci voi tutti gli altri confronti che volete.
In realtà volevo commentare la prova fatta da 4r con una Kona elettrica ed una ioniq elettrica.
Nel primo caso si è gironzolato per la Sardegna, non ricordo se partendo in loco o da Milano, nel secondo si è fatto un Milano Palermo.
Doverosa premessa: l'auto elettrica va bene, molto bene. Confortevole, brillante, non inquina ( ok, lo so che l'elettricità da qualche parte deve essere prodotta e le batterie inquina ad essere costruite e ad essere smaltite, ama limitiamoci a quello che esce dal tubo di scappamento). Ma in questo test emergono prepotentemente i problemi noti, che, ad ora, fanno si che quella tipologia abbia una fruibilità degna del 1800. E sono, ovviamente, capacità delle batterie e tempi di ricarica.
Teniamo presente una cosa: più le batterie sono capienti ( e costose, cosa che non si sottolinea mai) più aumenta l'autonomia ma, contemporaneamente, i tempi di ricarica. Quest'ultima cosa, in realtà, è vera fino ad un certo punto, perchè una batteria più capiente permette di percorrere più km con la ricarica all'80% rispetto ad una meno capiente (perchè ricarica all'80%? Perchè è il limite massimo di ricarica rapida che possono sopportare le batterie senza andarsene ad allegre donnine, quindi più è capiente la batteria, più km si potranno percorrere con una ricarica ll'80%). Comunque rimane il fatto che,siano charger da 6 kw, 22kw, 50kw o oltre, più la batteria è capiente più tempo si passa alla colonnina.
Detto questo, come è andata la famosa prova? Benissimo! Per fare un Milano Palermo con la ioniq, pacco batterie da 28kw, ci sono voluti 3 giorni. Per fare un giro di 2500 km in Sardegna, o forse qualcuno in meno in Sardegna e qualcuno per arrivarci, con la Kona con pacco batterie da 64kw, ci sono volute 37 (yes, 37, avete letto bene) ore di sosta alle colonnine, con una media di 7,4 ore per percorre 500 km ( altro che i 30 minuti di ricarica rapida che vantano le case che stanno per lanciare questi prodotti sul mercato). QUesto per vari motivi, ma, principalmente perchè i supercharger sono poco diffusi. Verissimo, affermo io, ma hanno diffusione praticamente nulla anche le auto elettriche.
Poco fa ho fatto gasolio alla bavarese, che devo fare un salto ad Agrate stasera. 4 pompe self disponibili, una occupata, 3 libere, tempo per rifornire circa 5 minuti. Avessi avuto davanti un'auto il tempo sarebbe stato, massimo, di 10 minuti. 10 minuti per ripristinare dai 750 ai 950 km di autonomia ( eh, la mancanza del tutor potrebbe portarmi più verso i 750), quando con un'elettrica ci vuole, minimo, mezz'ora per ripristinarne 400 o poco più. Mezz'ora se la colonnina superfast è libera, altrimenti, con davanti un'auto, la sosta diventa di un'ora, con due di un'ora e mezzo. Basterebbe mettere 4 superfast assieme, come le pompe benzina. Ma avete idea dei consumi di corrente di 4 superfast contemporaneamente in funzione? Niente di più facile che, come già accade, il primo eroghi i suoi 50kw, il secondo scenda a 22, il terzo boh, il tutto per non friggere ambaradan e malcapitato automobilista in caso di dispersione. Quindi, con le tecnologie attuali, anche con superfast multipli, trovando il primo occupato ci si deve accontentare di tempi di ricarica molto più lunghi, pur non dovendo aspettare che il primo automobilista si levi dai maroni.
Quindi rimane il gigantesco problema di fondo, i tempi di ricarica. Che sono si un problema di infrastrutture, indubbiamente, ma non possiamo ipotizzare di riempire le città di superfast man mano che l'auto elettrica acquista sempre più diffusione. Se un domani qui a Tn iniziano a girare 10.000 auto elettriche, cifra non aleatoria in caso di diffusione di quella tipologia di veicoli, non posso pretendere di installare 10.000 superfast in città, la cosa è semplicemente ridicola anche solo a pensarla, senza contare i consumi abnormi di corrente in caso di uso simultaneo di molti di quelli (altro che i black out per i condizionatori accesi nel 2003).
E tutto questo senza parlare di costi: perchè, cosa che non dice nessuno, i superfast vanno a corrente continua, che costa, e tanto. Nel suo test 4r ha calcolato che 100 km ottenuti con un superfast costino, attualmente, 8,20 euro, contro gli 8,50 di un moderno turbodiesel. Ed io dovrei guardare per aria e grattarmi i maroni per minimo 30 minuti, rispetto ai 5 del rifornimento tradizionale, per risparmiare, su 500 km , la folle cifra di un 1,5 euro? Ma siamo seri?

Imho, l'auto elettrica è il futuro, e nemmeno lontano, ed è giusto sia così. Ma con le attuali tecnologie di immagazzinamento e ricarica non è compatibile con le esigenze di mobilità primaria di molti automobilisti (per chi invece fa pochi km al giorno, lo è). Diventerebbe, imho, un'eccellente seconda auto da famiglia, piccola, con un pacco batterie contenuto in grado di dare un 200 km di autonomia e tempi di ricarica lenti "umani". Però qui subentra il problema del costo, perchè non tutte le famiglie possono permettersi di spendere tra i 25.000 ed i 30.000 km per la seconda auto ( a scanso di equivoci, io assolutamente no).
Insomma, c'è ancora molto da fare, ma non lo vedo come un problema esclusivamente di infrastrutture. Lo sono state nel test di 4r, da li le 37 ore in Sardegna ed i 3 giorni per arrivare a Palermo. Ma, ripeto, anche se aumentassero in maniera capillare i punti di ricarica rapida, da almeno 22 kw, è inevitabile che aumenteranno le auto destinate a rifornirsi in quei punti, e quindi l'ingolfamento ed i tempi di attesa rimarrebbero sempre.
Rimane l'opzione 6 kw a casa. Ottima, come dicevo, per una seconda auto dal pacco batterie contenuto. Ma provate a ricaricare il pacco batterie della kona del test, 64kw, con i 6 kw casalinghi. In una notte si fa, spegnendo tv, clima, computer, frigo e luci. Poi la sera che devi uscire devi fare i conti, come cenerentola, di tornare a casa prima di mezzanotte, altrimenti al mattino l'auto carica non è.
Alla fine rimane la frase di 4r che illustra bene il concetto: con l'elettrica non sei più tu a decidere le soste, ma lei. Per una determinata tipologia di utilizzo va bene, per molte altre no. Ora come ora, l'ibrido plug in va molto meglio; ha un pacco batterie piccolo che permette quei 30-40 km in modlaità puramente elettrica in città, e quel pacco batterie in poche ore si ricarica. Quando cambieranno le tecnologie ( non le infrastutture, quelle rimarranno sempre insufficienti) probabilmente assisteremo alla rivoluzione elettrica. Ma con le attuali quelal tipologia di auto è destinata solo a chi ha tanti soldi da permettersi più di un'auto o a chi percorre relativamente pochi km al giorno. Per altri usi la vedo molto dura


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


MessaggioInviato: gio lug 05, 2018 2:19 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab mag 26, 2007 3:49 pm
Messaggi: 4235
Località: scer
Dimentichi di sottolineare il fatto che un'elettrica costa di listino da 1,5 a 2 volte un'auto ad alimentazione del demonio, per avere quando va bene prestazioni similari ed autonomia frazionata.

_________________
Don't blindfold your eyes,
so loneliness becomes the law of a senseless life
Follow your steps and you will find
The unknown ways are on your mind


Top
   
MessaggioInviato: gio lug 05, 2018 2:24 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 7:02 pm
Messaggi: 22854
Località: Ovunque ci sia una birra ghiacciata
Da qualche parte ho scritto che va bene per chi può spendere 25-30k euro per una seconda auto (ma ammetto che nel polpetotne che ho scritto si può notare poco :P)

La kona elettrica parte da 39k euro; quella con pacco batterie da 40 kw però, non da 64


Top
   
MessaggioInviato: gio lug 05, 2018 2:36 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio feb 13, 2014 11:58 am
Messaggi: 2786
Località: Fuerstentum Liechtenstein
Io non disdegno affatto l'idea di un bel benzina ibrido, se solo si riuscisse ad avere qualche benefit anche in autostrada sarebbe attualmente- la mia scelta per il daily driver.

_________________
Life is tough,but it's tougher if you're stupid


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


MessaggioInviato: gio lug 05, 2018 2:38 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 23, 2007 3:06 pm
Messaggi: 20786
Località: Milano
a velocità costante di benefit difficile averne; ma un ibrido plug-in che anche solo fino a 50 all'ora ti permetta di non usare il motore termico mi piacerebbe eccome

_________________
Fiat Panda Hobby - 39 cavalli, sì, ma non per tonnellata :alastio:


Top
   
MessaggioInviato: gio lug 05, 2018 4:00 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar ott 04, 2011 3:58 pm
Messaggi: 5468
Il signor suzuki, non molto tempo fa, disse che per convertire metà del parco auto europeo all'elettrico bisognerebbe costruire almeno 40 centrali nucleari, che si aggiungerebbero alle circa 70 che hanno ormai 30/40 anni sulle spalle e che devono essere ristrutturate.

_________________
Al secolo BlackBlizzard


Basso addì 11/09/2014 dixit "appena ho un w.e. libero ci butto un occhio"


Top
   
MessaggioInviato: gio lug 05, 2018 4:04 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 7:02 pm
Messaggi: 22854
Località: Ovunque ci sia una birra ghiacciata
Avevo letto quell'intervista. Magari, ora che si converte metà parco elettrico, cambieranno le tecnologie di produzione dell'energia e forse tutte quelel centrali saranno superflue. Ma di sicuro le auto non le ricarichi con i pannelli solari, con quelli al massimo fai andare il climatizzatore.

Detto questo, io per mia moglie, al posto dell'aygo, un'elettrica la prenderei subito. Ma ho già dato un rene per la bavarese, il secondo mi serve ed il fondoschiena lo voglio tenere illibato


Top
   
MessaggioInviato: gio lug 05, 2018 4:26 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab mag 26, 2007 3:49 pm
Messaggi: 4235
Località: scer
cometa rossa ha scritto:
Detto questo, io per mia moglie, al posto dell'aygo, un'elettrica la prenderei subito.


L'aygo costa un deca, una elettrica minimo il doppio. Lo faresti veramente?

_________________
Don't blindfold your eyes,

so loneliness becomes the law of a senseless life

Follow your steps and you will find

The unknown ways are on your mind


Top
   
MessaggioInviato: gio lug 05, 2018 4:51 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 23, 2007 3:06 pm
Messaggi: 20786
Località: Milano
lelao ha scritto:
cometa rossa ha scritto:
Detto questo, io per mia moglie, al posto dell'aygo, un'elettrica la prenderei subito.


L'aygo costa un deca, una elettrica minimo il doppio. Lo faresti veramente?


Specie perché avrà fatto il pieno due volte da quando ce l'ha alla Aygo! :D

Togliendo il discorso economico, come utilizzo l'elettrico in città è il massimo. Silenzioso, confortevole, coppia assurda a partire da subito.
Lasciando io l'utilitaria parcheggiata per strada 320 giorni all'anno non saprei però dove caricarla comodamente. :roll:

_________________
Fiat Panda Hobby - 39 cavalli, sì, ma non per tonnellata :alastio:


Top
   
MessaggioInviato: gio lug 05, 2018 5:19 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab mag 26, 2007 3:49 pm
Messaggi: 4235
Località: scer
Togliendo il discorso economico, le prospettive cambiano parecchio :ridi

Io per esempio avrei 4 auto, un elicottero, un jet privato ed uno yacht. :D

Magari anche un motorino.

_________________
Don't blindfold your eyes,

so loneliness becomes the law of a senseless life

Follow your steps and you will find

The unknown ways are on your mind


Top
   
MessaggioInviato: ven lug 06, 2018 6:58 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 7:02 pm
Messaggi: 22854
Località: Ovunque ci sia una birra ghiacciata
lelao ha scritto:
cometa rossa ha scritto:
Detto questo, io per mia moglie, al posto dell'aygo, un'elettrica la prenderei subito.


L'aygo costa un deca, una elettrica minimo il doppio. Lo faresti veramente?


No, perchè, come scrivevo, dovrei dare via il didietro. Ad averne, invece, lo avrei fatto subito. Più confort in città, entri in zone dove le altre auto non entrano, più coppia e via dicendo; questo alla luce che l'Aygo ha fatto 6000 km in due anni, ovvero una carica di corrente durerebbe una settimana :sdentato


Top
   
MessaggioInviato: ven lug 06, 2018 9:32 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven set 08, 2006 12:50 pm
Messaggi: 3639
Località: Campolongo Maggiore (VE)
Bravo Cometa!
Perfetta sintesi di come i sogni si scontrino con la dura realtà

_________________
La vendetta è una pigra forma di sofferenza

Non esistono donne brutte, ho solo bevuto troppo poco per farmele....


Top
   
MessaggioInviato: ven lug 06, 2018 10:02 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 23, 2007 3:06 pm
Messaggi: 20786
Località: Milano
lelao ha scritto:
Togliendo il discorso economico, le prospettive cambiano parecchio :ridi


GaC, chiaro; ma non stiamo dicendo che "prendo una LaFerrari così non pago l'Area C" :ridi

_________________
Fiat Panda Hobby - 39 cavalli, sì, ma non per tonnellata :alastio:


Top
   
MessaggioInviato: ven lug 06, 2018 3:41 pm 
Non connesso

Iscritto il: lun lug 24, 2006 7:51 pm
Messaggi: 3725
Località: Milano
My 2 cents.. Credo che per chi la macchina la utilizzi al 99% per brevi spostamenti, l'elettrico sia già più che sufficiente.. Alla fine non tutti abbiamo a che fare con spostamenti Bolzano Agrate spesso, il massimo dei tragitti i colletti bianchi li fanno con un raggio di 50 km al giorno, e nel mentre che l'auto è ferma parcheggiata (al lavoro o di notte), la ricarichi con prezzi (soprattutto di notte) che sono molto più bassi visto il basso carico di rete. Inoltre le famose colonnine ai distributori di cui tutti abbiamo la paura per l'attesa disumana, non è che tutti si fermeranno per far la ricarica fino al 100% ( o forse tutti ora quando vanno a far benzina fanno il pieno?).idem I telefonini, non è che non usciamo di casa se la batteria non è al 100%.
Che poi l'elettrico possa ancora crescere e svilupparsi in maniera efficiente è indubbio.

_________________
Nissan Qashqai 1.5 Dci Nvision White Pearl


Top
   
MessaggioInviato: ven lug 06, 2018 3:58 pm 
Non connesso
ADMIN
Avatar utente

Iscritto il: mar set 26, 2006 4:08 pm
Messaggi: 14049
Località: Monza
sono d'accordo quando dici che la maggior parte degli spostamenti sia a corto raggio e che per quel genere di spostamenti andrebbe bene un'elettrica.
Però o la tieni come seconda auto o devi noleggiare un'auto diesel per quelle volte che ti serve avere un'autonomia di centinaia di km, altrimenti i viaggi diventerebbero interminabili

_________________
"Scusi, ma lei ha preso la patente di guida veloce?"


Top
   
MessaggioInviato: ven lug 06, 2018 4:57 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 7:02 pm
Messaggi: 22854
Località: Ovunque ci sia una birra ghiacciata
Torno velocemente che sono incasinato col lavoro.
Sicuramente per chi fa realtivamente pochi km a spostamento l'elettrica già adesso può essere un'ottima soluzione, salvo il prezzo di acquisto che è comunque elevato ( detta meglio, non la compri per risparmiare ma per apprezzare i vantaggi della modalità elettrica).
Rimane il fatto che, come sottolinea Ste, se poi ti devi fare il viaggio lungo ( vacanze o che ne so), o noleggi un'auto apposta, che può essere una soluzione, oppure il viaggio che fai normalmente in 4-5 ore rischi di farlo in un giorno. Detta meglio, con l'elettrica non puoi affrontare celermente lunghi spostamenti, e, soprattutto, rischi di non poter affrontare con rapidità spostamenti di emergenza dovuti ad imprevisti, perchè se ce l'hai scarica non ripristini l'autonomia in pochi minuti, ci vogliono decine di minuti.
Va benissimo per un cocnetto di mobilità a corto raggio costante o a medio raggio pianificata, è inutile per un concetto di mobilità a 360 gradi attualmente permesso dalle altre tipologie di alimentazione.
Se poi uno può permettersi di avere nel box la golf td e la kona da 39k euro, scegliendo di usare quella che più si adatta al viaggio di volta in volta, buon per lui: qui il discorso cambia completamente


Top
   
MessaggioInviato: ven lug 06, 2018 5:24 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 23, 2007 3:06 pm
Messaggi: 20786
Località: Milano
cometa rossa ha scritto:
Se poi uno può permettersi di avere nel box la golf td e la kona da 39k euro, scegliendo di usare quella che più si adatta al viaggio di volta in volta, buon per lui: qui il discorso cambia completamente


buon per lui aprire la saracinesca e trovare una golf a nafta e una coreana (kia?) a pile?? :natale

_________________
Fiat Panda Hobby - 39 cavalli, sì, ma non per tonnellata :alastio:


Top
   
MessaggioInviato: ven lug 06, 2018 5:29 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 2:41 pm
Messaggi: 19543
il problema è che se non hai il box... ti attacchi la spina al catzo.
Ogni volta che mi arriva una ibrida plug-in in prova vado solo a benzina... e ho 3 colonnine vicino a casa (ma trovarle vuote è impossibile)


Top
   
MessaggioInviato: ven lug 06, 2018 6:01 pm 
Non connesso

Iscritto il: lun lug 24, 2006 7:51 pm
Messaggi: 3725
Località: Milano
ste79 ha scritto:
sono d'accordo quando dici che la maggior parte degli spostamenti sia a corto raggio e che per quel genere di spostamenti andrebbe bene un'elettrica.
Però o la tieni come seconda auto o devi noleggiare un'auto diesel per quelle volte che ti serve avere un'autonomia di centinaia di km, altrimenti i viaggi diventerebbero interminabili

I genitori di una mia ex, entrambi professori, non avevano l'auto di proprietà.. Quando avevano da fare spostamenti medio lunghi o noleggiavano oppure si organizzavamo con altri mezzi.. E parlo di un epoca in cui il termine car sharing non era stato ancora inventato.
Per quanto riguarda i viaggi interminabili, vedo spesso tesla viaggiare sulle nostre strade con targhe olandesi o norvegesi.. Quindi credo che il modo di programmare una mobilità più lenta senza impazzire ci sia.
In fin dei conti,una famiglia media al giorno d'oggi se deve fare viaggi stra lunghi preferisce altri metodi all auto ( treno ed aereo), quindi le casistiche in cui ti serve l'auto per il viaggio alla Verdone sono sempre meno.
La necessità del box per la ricarica è certamente fondamentale, su questo non c'è dubbio.

_________________
Nissan Qashqai 1.5 Dci Nvision White Pearl


Top
   
MessaggioInviato: ven lug 06, 2018 9:13 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar ott 04, 2011 3:58 pm
Messaggi: 5468
Già che uso la macchina per brevi spostamenti e mi levi pure lo sfizio di divertirmi? Anche no

_________________
Al secolo BlackBlizzard





Basso addì 11/09/2014 dixit "appena ho un w.e. libero ci butto un occhio"


Top
   
MessaggioInviato: ven lug 06, 2018 9:13 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar ott 04, 2011 3:58 pm
Messaggi: 5468
Già che uso la macchina per brevi spostamenti e mi levi pure lo sfizio di divertirmi? Anche no

_________________
Al secolo BlackBlizzard





Basso addì 11/09/2014 dixit "appena ho un w.e. libero ci butto un occhio"


Top
   
MessaggioInviato: lun lug 09, 2018 7:43 am 
Non connesso
ADMIN
Avatar utente

Iscritto il: mar set 26, 2006 4:08 pm
Messaggi: 14049
Località: Monza
Leon83 ha scritto:

I genitori di una mia ex, entrambi professori, non avevano l'auto di proprietà.. Quando avevano da fare spostamenti medio lunghi o noleggiavano oppure si organizzavamo con altri mezzi.. E parlo di un epoca in cui il termine car sharing non era stato ancora inventato.
Per quanto riguarda i viaggi interminabili, vedo spesso tesla viaggiare sulle nostre strade con targhe olandesi o norvegesi.. Quindi credo che il modo di programmare una mobilità più lenta senza impazzire ci sia.
In fin dei conti,una famiglia media al giorno d'oggi se deve fare viaggi stra lunghi preferisce altri metodi all auto ( treno ed aereo), quindi le casistiche in cui ti serve l'auto per il viaggio alla Verdone sono sempre meno.
La necessità del box per la ricarica è certamente fondamentale, su questo non c'è dubbio.


Immagino però che abitassero a Milano o nell'hinterland, relativamente comodi ad una stazione.

_________________
"Scusi, ma lei ha preso la patente di guida veloce?"


Top
   
MessaggioInviato: mar lug 10, 2018 12:18 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 11:50 am
Messaggi: 9427
Complici le condizioni delle strade romane e la scia di morti dell'ultimo periodo stavo pensando ad una riorganizzazione dei mezzi di casa. L'idea sarebbe quella di vendere motorino e macchina e prendere una Smart. Visto che stanno progressivamente togliendo di produzione le Brabus, pensavo ad una elettrica che mi consentirebbe di entrare in centro (dove lavoro) e di non pagare le strisce blu.

Effettivamente, per andare fuori non è una soluzione percorribile ma come auto prettamente cittadina, credo che possano iniziare ad essere una soluzione interessante.

ALD le ha in promo a 360/mese ivati.

_________________
Esiste una quantità di oggetti meccanici che aumentano gli stimoli sessuali di certe donne: primo fra questi è la Porsche 911.

Guidare di traverso è una delle cose più belle che un uomo possa fare da vestito.


Top
   
MessaggioInviato: mar lug 10, 2018 1:54 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun mar 13, 2006 8:29 pm
Messaggi: 14070
Concordo sull'elettrica full per ambito urbano.
Tuttavia, su Milano, avevo fatto quattro conti e il costo annuale delle tessere Enel e A2A (i due soggetti che possiedono il maggior numero di colonnine) era parecchio elevato (3/400€ all'anno), oltre ai costi della ricarica.
Certo, a parcheggiare sulle strisce blu tutti i giorni, il risparmio diventa notevole.


Top
   
MessaggioInviato: mar lug 10, 2018 3:37 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven lug 13, 2007 3:17 pm
Messaggi: 2558
Zebrone ha scritto:
Complici le condizioni delle strade romane e la scia di morti dell'ultimo periodo stavo pensando ad una riorganizzazione dei mezzi di casa. L'idea sarebbe quella di vendere motorino e macchina e prendere una Smart. Visto che stanno progressivamente togliendo di produzione le Brabus, pensavo ad una elettrica che mi consentirebbe di entrare in centro (dove lavoro) e di non pagare le strisce blu.

Effettivamente, per andare fuori non è una soluzione percorribile ma come auto prettamente cittadina, credo che possano iniziare ad essere una soluzione interessante.

ALD le ha in promo a 360/mese ivati.
Ho visto la promo. 15.500 euro in tre anni su un’auto che me costa 24.000 :roll:


Top
   
MessaggioInviato: mar lug 10, 2018 3:55 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 11:50 am
Messaggi: 9427
mauro65 ha scritto:
Zebrone ha scritto:
Complici le condizioni delle strade romane e la scia di morti dell'ultimo periodo stavo pensando ad una riorganizzazione dei mezzi di casa. L'idea sarebbe quella di vendere motorino e macchina e prendere una Smart. Visto che stanno progressivamente togliendo di produzione le Brabus, pensavo ad una elettrica che mi consentirebbe di entrare in centro (dove lavoro) e di non pagare le strisce blu.

Effettivamente, per andare fuori non è una soluzione percorribile ma come auto prettamente cittadina, credo che possano iniziare ad essere una soluzione interessante.

ALD le ha in promo a 360/mese ivati.
Ho visto la promo. 15.500 euro in tre anni su un’auto che me costa 24.000 :roll:


Sì, devi considerare anche che con il NLT i costi di gestione sono sostanzialmente abbattuti...

_________________
Esiste una quantità di oggetti meccanici che aumentano gli stimoli sessuali di certe donne: primo fra questi è la Porsche 911.

Guidare di traverso è una delle cose più belle che un uomo possa fare da vestito.


Top
   
MessaggioInviato: mar lug 10, 2018 7:25 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven lug 13, 2007 3:17 pm
Messaggi: 2558
Zebrone ha scritto:
Sì, devi considerare anche che con il NLT i costi di gestione sono sostanzialmente abbattuti...
E quali costi di gestione da abbattere vuoi che abbia una F2 elettrica? :ridi
Le compagnie NLT sono bravissime a "dimostrare" che convengono rispetto alla proprietà, ma, fino ad ora, per i privati (o professionisti e micro imprese, è lo stesso), carta e penna alla mano, non me ne sono mai accorto :roll:

Sono convinto che l'espansione del settore lease sui privati sia semplicemente una risposta delle case alla crescente difficoltà di far rientrare parecchi acquirenti nei parametri standard per a concessione dei finanziamenti normali, e che d'altra parte la crescita del NLT sempre sui privati sia figlia della spinta alle targhe attraverso i c.d. canali speciali, che permettono di dissimulare gli sconti reali.


Top
   
MessaggioInviato: mer lug 11, 2018 7:06 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 7:02 pm
Messaggi: 22854
Località: Ovunque ci sia una birra ghiacciata
Parlando di finanziamenti (visto che ne parlate qui, mi intrometto) ho snetito la pubblicità VW non ricordo su che mezzo, forse tiguan, che ora il rientro con maxirata finale avviene dopo 4 anni, non più 3. Ottimo modo per abbassare leggermente anticipo e maxirata, e dare indietro al conce un usato meno fresco e quindi da piazzare a prezzo più basso, senza tenerselo sul piazzale per lustri


Top
   
MessaggioInviato: ven lug 13, 2018 12:27 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 11:50 am
Messaggi: 9427
mauro65 ha scritto:
Zebrone ha scritto:
Sì, devi considerare anche che con il NLT i costi di gestione sono sostanzialmente abbattuti...
E quali costi di gestione da abbattere vuoi che abbia una F2 elettrica? :ridi
Le compagnie NLT sono bravissime a "dimostrare" che convengono rispetto alla proprietà, ma, fino ad ora, per i privati (o professionisti e micro imprese, è lo stesso), carta e penna alla mano, non me ne sono mai accorto :roll:

Sono convinto che l'espansione del settore lease sui privati sia semplicemente una risposta delle case alla crescente difficoltà di far rientrare parecchi acquirenti nei parametri standard per a concessione dei finanziamenti normali, e che d'altra parte la crescita del NLT sempre sui privati sia figlia della spinta alle targhe attraverso i c.d. canali speciali, che permettono di dissimulare gli sconti reali.


1,5K anno tra tagliando, assicurazione e gomme ci staranno anche lì, immagino.

_________________
Esiste una quantità di oggetti meccanici che aumentano gli stimoli sessuali di certe donne: primo fra questi è la Porsche 911.

Guidare di traverso è una delle cose più belle che un uomo possa fare da vestito.


Top
   
MessaggioInviato: ven lug 13, 2018 2:53 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar ott 04, 2011 3:58 pm
Messaggi: 5468
Zebrone ha scritto:
mauro65 ha scritto:
Zebrone ha scritto:
Sì, devi considerare anche che con il NLT i costi di gestione sono sostanzialmente abbattuti...
E quali costi di gestione da abbattere vuoi che abbia una F2 elettrica? :ridi
Le compagnie NLT sono bravissime a "dimostrare" che convengono rispetto alla proprietà, ma, fino ad ora, per i privati (o professionisti e micro imprese, è lo stesso), carta e penna alla mano, non me ne sono mai accorto :roll:

Sono convinto che l'espansione del settore lease sui privati sia semplicemente una risposta delle case alla crescente difficoltà di far rientrare parecchi acquirenti nei parametri standard per a concessione dei finanziamenti normali, e che d'altra parte la crescita del NLT sempre sui privati sia figlia della spinta alle targhe attraverso i c.d. canali speciali, che permettono di dissimulare gli sconti reali.


1,5K anno tra tagliando, assicurazione e gomme ci staranno anche lì, immagino.


cambi le gomme una volta l'anno? :shock:

_________________
Al secolo BlackBlizzard





Basso addì 11/09/2014 dixit "appena ho un w.e. libero ci butto un occhio"


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 38 messaggi ]  Vai alla pagina 1 2 Prossimo

Tutti gli orari sono UTC+01:00


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Limited
Traduzione Italiana phpBBItalia.net