Questo forum utilizza dei Cookie per tenere traccia di alcune informazioni. Quali notifica visiva di una nuova risposta in un vostro topic, Notifica visiva di un nuovo argomento, e Mantenimento dello stato Online del Registrato. Collegandosi al forum o Registrandosi, si accettano queste condizioni.

Tutti gli orari sono UTC+01:00




Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 1630 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente 151 52 53 54 55 Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: gio nov 07, 2019 4:09 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 2:41 pm
Messaggi: 20508
ste79 ha scritto:
però proprio perché hai a disposizione quei pianali mi chiedo perché non fare anche una giulietta - 308..


con a bordo la mucca della milka.

Il mercato vuole i suv...


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


MessaggioInviato: gio nov 07, 2019 4:16 pm 
Non connesso
ADMIN
Avatar utente

Iscritto il: mar set 26, 2006 4:08 pm
Messaggi: 14809
Località: Monza
più che altro secondo me con i suv si fanno più margini, perché se il mercato volesse solo i suv a listino non ci sarebbero berline, sw, coupè e cabrio

_________________
"Scusi, ma lei ha preso la patente di guida veloce?"


Top
   
MessaggioInviato: gio nov 07, 2019 8:30 pm 
Non connesso
ADMIN
Avatar utente

Iscritto il: gio mar 30, 2006 6:17 pm
Messaggi: 13800
Località: 1640 Riverside Drive, Hill Valley
I suv piacciono a tutti :
Al pubblico : La gente si sente sicura a bordo. Una Q7 fa molta più paura di una rs6 e puoi prenderti tutte le precedenze del mondo.
Ai costruttori : una meccanica di bratta con due tablet dentro totalmente overpriced.
Ai petrolieri perché un suv consuma come un aereo.
A me perché le auto belle non le vuole più nessuno e te le tirano dietro al prezzo delle patate..

È un win win win win!





Inviato dalla mia ape poker utilizzando Tapatalk

_________________
Alfa 147 JTDm Immagine
Mazda MX-5 NC 1.8 Immagine


Top
   
MessaggioInviato: ven nov 08, 2019 7:17 am 
Non connesso

Iscritto il: mer ott 03, 2012 10:51 am
Messaggi: 4685
cometa rossa ha scritto:
forse perchè sanno che ne vendono 30.000 l'anno a dir tanto. Probabilment eprima provano con i suv, che dovrebbero vendere di più. Se Alfa ingrana allora potrebbe arrivare anche una giulietta.
Io ho invece il sospetto che Alfa diventerà un marchio con solo suv in gamma, dal B fino, un domani, all'E, passando per C e D

Si direi anch'io massimo 30.000 con un suv b sotto e uno c sopra, fca non poteva permetterselo psa mah.... Vedremo.
Tonale se sarà ultima alfiat potrà essere prrsentata tra un annetto e vendite reali tra 18 mesi, se sarà la prima alfapsa penso che da queste date verrebbe posticipata di un anno.
Qui a differenza che con opel non hanno penali da pagare a gm non so se rifaranno tutto da zero, invece penso che la tonale più piccola non sarà una 500x renegade ma la nuova 2008 o forse la dsq3 che così come dimensioni la differenziano di più da tonale.
Cmq oltre au 2 piccoli suv per sopravvivere, per alfa ci vuole qualche concetto un po diverso, archiviato il flop giulia che ha insegnato che è inutile la tp, scimmiottare i tedeschi e soprattutto puntare più sugli usa che su eu.... Io direi magari di fare la c non suv direttamente solo bev o magari come unica "sportiva" un coupè bev con linea retro moderna... Chissà perché mi viene in mente il bellissimo prototipo ispirato a 504 di psa... e alfa ne avrebbe auto cui ispirarsi.

_________________
ALFA ROMEO GIULIETTA jtdm-2 20 170cv- distinctive-pack premium-pack sport 18 - Luglio 2010 - 234. 444km


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


MessaggioInviato: ven nov 08, 2019 8:04 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 7:02 pm
Messaggi: 25358
Località: Ovunque ci sia una birra ghiacciata
Nel piano hanno già stabilito che le sportive al momento non sono previste


Top
   
MessaggioInviato: ven nov 08, 2019 8:35 am 
Non connesso

Iscritto il: mer ott 03, 2012 10:51 am
Messaggi: 4685
cometa rossa ha scritto:
Nel piano hanno già stabilito che le sportive al momento non sono previste

Certo nel piano annunciato la scorsa settimana ma che noi conosciamo già dalla primavera, in pratica unica sportiva forse prevista diventerà una maserati
Io della Giulia sprint/504 bev... Diceva così un idea tra 3/4anni:-):-)

_________________
ALFA ROMEO GIULIETTA jtdm-2 20 170cv- distinctive-pack premium-pack sport 18 - Luglio 2010 - 234. 444km


Top
   
MessaggioInviato: ven nov 08, 2019 10:08 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 12782
Per Tonale si potrebbe aspettare un po’ in modo da utilizzare il pianale PSA, Opel sta lavorando all’omologaziome per il mercato americano. La Tonale avrebbe sicuramente uno sbocco commerciale negli States quindi è importante ottemperare le regole locali.
Probabilmente Alfa abbandonerà la Cina, mercato per niente ricettivo, soprattutto se non produci localmente.


Top
   
MessaggioInviato: ven nov 08, 2019 10:21 am 
Non connesso

Iscritto il: mer ott 03, 2012 10:51 am
Messaggi: 4685
daimlerchrysler ha scritto:
Per Tonale si potrebbe aspettare un po’ in modo da utilizzare il pianale PSA, Opel sta lavorando all’omologaziome per il mercato americano. La Tonale avrebbe sicuramente uno sbocco commerciale negli States quindi è importante ottemperare le regole locali.
Probabilmente Alfa abbandonerà la Cina, mercato per niente ricettivo, soprattutto se non produci localmente.

Beh anche il pianale Compass penso sia adatto agli usa che dici :-) :-)

_________________
ALFA ROMEO GIULIETTA jtdm-2 20 170cv- distinctive-pack premium-pack sport 18 - Luglio 2010 - 234. 444km


Top
   
MessaggioInviato: ven nov 08, 2019 11:22 am 
Non connesso
ADMIN
Avatar utente

Iscritto il: gio mar 30, 2006 6:17 pm
Messaggi: 13800
Località: 1640 Riverside Drive, Hill Valley
In ottica riciclo pianali, imho è più lungimirante omologare la piattaforma PSA piuttosto che fare un veicolo nuovo basato su una piattaforma vecchia..

_________________
Alfa 147 JTDm Immagine
Mazda MX-5 NC 1.8 Immagine


Top
   
MessaggioInviato: ven nov 08, 2019 11:28 am 
Non connesso

Iscritto il: mer ott 03, 2012 10:51 am
Messaggi: 4685
Il Basso di Genova ha scritto:
In ottica riciclo pianali, imho è più lungimirante omologare la piattaforma PSA piuttosto che fare un veicolo nuovo basato su una piattaforma vecchia..

Ovviamente.... Ma se tonale è già avanti e alfa continua a calare... Poi magari così tirano avanti ancora un po' coi nuovi motori fca 1300 mhev e phev, ci sono pro e contro per ognuna dele decisioni

_________________
ALFA ROMEO GIULIETTA jtdm-2 20 170cv- distinctive-pack premium-pack sport 18 - Luglio 2010 - 234. 444km


Top
   
MessaggioInviato: ven nov 08, 2019 1:23 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 12782
Il problema è che già adesso la Compass non ottiene buoni risultati nelle prove comparative statunitensi. Sarebbe meglio utilizzare i pianali PSA per la Tonale.


Top
   
MessaggioInviato: ven nov 08, 2019 1:28 pm 
Non connesso

Iscritto il: mer ott 03, 2012 10:51 am
Messaggi: 4685
daimlerchrysler ha scritto:
Il problema è che già adesso la Compass non ottiene buoni risultati nelle prove comparative statunitensi. Sarebbe meglio utilizzare i pianali PSA per la Tonale.

Vedremo, ci sono questioni anche politiche dietro vedi motori.
Per me preferirei su psa, finiture migliori, più bagagliaio e il 1500 diesel consuma meno del 1600 fca... Ma forse in montagna spinge meno:-)

_________________
ALFA ROMEO GIULIETTA jtdm-2 20 170cv- distinctive-pack premium-pack sport 18 - Luglio 2010 - 234. 444km


Top
   
MessaggioInviato: ven nov 08, 2019 1:29 pm 
Non connesso
ADMIN
Avatar utente

Iscritto il: gio mar 30, 2006 6:17 pm
Messaggi: 13800
Località: 1640 Riverside Drive, Hill Valley
Prove comparative di tenuta di strada? :ridi :ridi :ridi :ridi :ridi :ridi :ridi :ridi

_________________
Alfa 147 JTDm Immagine
Mazda MX-5 NC 1.8 Immagine


Top
   
MessaggioInviato: ven nov 08, 2019 1:31 pm 
Non connesso

Iscritto il: ven gen 11, 2019 2:47 pm
Messaggi: 792
Località: Bologna
Bisogna tener conto dell'A1 Bologna Firenze, metticaso che rifacciano la Croma.


Top
   
MessaggioInviato: ven nov 08, 2019 1:33 pm 
Non connesso
ADMIN
Avatar utente

Iscritto il: gio mar 30, 2006 6:17 pm
Messaggi: 13800
Località: 1640 Riverside Drive, Hill Valley
Ovvio!! D'altra parte Schumacher guida(va poveretto) una Croma !!

_________________
Alfa 147 JTDm Immagine
Mazda MX-5 NC 1.8 Immagine


Top
   
MessaggioInviato: ven nov 08, 2019 1:36 pm 
Non connesso

Iscritto il: mer ott 03, 2012 10:51 am
Messaggi: 4685
Il Basso di Genova ha scritto:
Prove comparative di tenuta di strada? :ridi :ridi :ridi :ridi :ridi :ridi :ridi :ridi

Boh la 500x con il vecchissimo e obsoleto pianale in pista quattroruote era circa come la troc con pianale modernissimo, con gomme ben più grandi e motore molto più potente.
Compass dicono non sia il massimo ha assetto da jeep....

_________________
ALFA ROMEO GIULIETTA jtdm-2 20 170cv- distinctive-pack premium-pack sport 18 - Luglio 2010 - 234. 444km


Top
   
MessaggioInviato: ven nov 08, 2019 1:46 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 12782
Prime dichiarazioni pubbliche di Carlos Tavares sul progetto di fusione tra la Fiat Chrysler e il gruppo PSA con relative rassicurazioni sugli effetti dell'integrazione. L'amministratore delegato del costruttore francese, in una lunga intervista all'emittente radiofonica BFM Business, ha in particolare escluso la soppressione di uno dei 14 marchi che finiranno sotto l'orbita del nuovo gruppo.

Tanti marchi? Meno della Volkswagen. Le due aziende hanno già concordato a grandi linee i termini dell'accordo di integrazione e ora mancano solo passaggi tecnici come la firma della lettera d'intenti, in arrivo probabilmente nei primi giorni di dicembre, o il via libera delle autorità antitrust e delle assemblee degli azionisti. Una volta completato il percorso, il nuovo sodalizio potrà contare su numerosi brand: Peugeot, Citroën, DS, Vauxhall e Opel per la parte francese e Fiat, Lancia, Alfa Romeo, Maserati, Abarth, Chrysler, Dodge e Jeep per gli italo-americani. Per alcuni analisti e osservatori di mercato, anche alla luce delle difficoltà di qualche marchio come la Lancia, sono troppi da gestire. Eppure per Tavares non sembrano esserci, almeno per il momento, i presupposti per cancellarne qualcuno anche perché il loro numero sarà inferiore a quelli nel portafoglio del gruppo Volkswagen.

Brand dalla storia favolosa. "L'entità risultante da questa fusione avrebbe effettivamente un numero significativo di marchi", ha affermato il prossimo amministratore delegato del nuovo costruttore. "Rimane, però, inferiore al numero di marchi del nostro principale concorrente tedesco. Fa parte della posta in gioco gestire correttamente la complementarità di questi marchi per coprire il mercato. Vedo che tutti questi marchi, senza eccezioni, hanno una caratteristica comune: hanno una storia favolosa. Adoriamo la storia dei marchi automobilistici, ci fornisce una base su cui fare affidamento per proiettarci nel futuro. Oggi non vedo alcun bisogno, se questo accordo dovesse essere concluso, di cancellare marchi perché hanno tutti la loro storia e tutti hanno la loro forza". Non è prevista neanche la chiusura di impianti e a tal proposito Tavares ha citato l'esempio dell'acquisizione della Opel nel 2017: “quando ne abbiamo preso il controllo, la situazione era molto più critica di oggi. Stavamo uscendo da 20 anni di perdite e non abbiamo chiuso neppure uno stabilimento. Senza contare che FCA è un'azienda in buona salute".

Pronto a tutto per l'ok di Bruxelles. I 14 brand non sarebbero, dunque, a rischio di cancellazione o di diventare merce di scambio per ottenere il via libera di Bruxelles alla fusione, anche se Tavares si è detto pronto a fare di tutto per l'ok delle autorità antitrust europee. "Siamo pronti a fare tutte le concessioni necessarie", ha affermato il manager portoghese, aggiungendo come il processo di verifica dei funzionari comunitari possa rappresentare un fattore di freno per i tempi della fusione: "alla luce di tutte le necessarie autorizzazioni normative che devono essere ottenute, un accordo di questo tipo non può essere chiuso in meno di un anno".

Enorme creazione di valore. Tavares ha anche messo in chiaro l'obiettivo di aumentare le sinergie previste dal progetto di integrazione. I due gruppi puntano a risparmi di costo per 3,7 miliardi di euro l'anno ma si tratta di una cifra "nominale" e il management - ha assicurato - punta a ottenere nel tempo dei miglioramenti significativi anche perché la "creazione di valore è enorme: i valori attualmente discussi dagli esperti sui loro fogli di calcolo sono inferiori alle sinergie annuali". Le difficoltà, ovviamente, non sono poche. Eppure ci sono potenzialità tali da spingere il manager portoghese a esprimersi in maniera positiva soprattutto sulla capacità del nuovo gruppo di affrontare le sfide del futuro. "Il costo della mobilità aumenterà e aumenterà più rapidamente del potere d'acquisto dei nostri concittadini", ma "l'effetto dimensionale è importante" per ridurre i costi e sostenere gli investimenti necessari per affrontare la trasformazione dell'industria automobilistica. A tal proposito Tavares ha indicato un impegno per la nuova società che "supera di gran lunga i cinque miliardi di euro in 10 anni”.

Nessuna paura. Le sfide sono dunque enormi, a partire dalle difficoltà di rimettere in carreggiata le attività europee del gruppo FCA, ma non sembrano esserci, almeno per ora, timori. "La paura principale che abbiamo all'interno nel nostro comitato esecutivo è annoiarci", ha affermato ieri Tavares, ricevendo il premio di manager dell'anno assegnato dalla stessa BFM. "Siamo di fronte a sfide in cui, ovviamente, per superarle, dovremo utilizzare l'effetto dimensioni, per esempio per poter acquistare batterie per auto elettriche a prezzi competitivi o per diluire i colossali sforzi di ricerca e sviluppo che stiamo compiendo. Questa difficoltà è, per noi, un vero divertimento". Tavares, dopo aver elogiato le parti sociali per la "maturità" e la "lungimiranza" nell'accogliere la proposta di fusione, ha quindi sottolineato i motivi che hanno portato le due aziende ad avviare un tavolo negoziale: "Ciò che ha pesato particolarmente è una visione comune delle opportunità. Queste due società hanno una serie di somiglianze che sono abbastanza notevoli: entrambe hanno avuto grandi difficoltà, entrambe hanno visto da vicino la morte e sono state in grado di riprendersi grazie alla forza dei loro dipendenti e i loro leader, entrambe hanno avuto l'intelligenza di capire che saremo più forti insieme che separatamente". Per questo - ha concluso - la fusione rappresenta "un'opportunità enorme".

Tavares non vuole cancellare nessun marchio. Il manager portoghese parla di concessioni all’antitrust europeo pur di portare a casa la fusione.


Top
   
MessaggioInviato: ven nov 08, 2019 2:01 pm 
Non connesso

Iscritto il: mer ott 03, 2012 10:51 am
Messaggi: 4685
Alla prima riunione uscita nemmeno marchionne dei tempi migliori penso avrebbe detto che voleva tagliare da subito dei marchi..

_________________
ALFA ROMEO GIULIETTA jtdm-2 20 170cv- distinctive-pack premium-pack sport 18 - Luglio 2010 - 234. 444km


Top
   
MessaggioInviato: ven nov 08, 2019 2:20 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 12782
Sicuramente, Tavares lo sta facendo per aumentare le chances della fusione. Mettersi contro subito degli stakeholders non è la cosa migliore.


Top
   
MessaggioInviato: ven nov 08, 2019 2:25 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 7:02 pm
Messaggi: 25358
Località: Ovunque ci sia una birra ghiacciata
Però è vero che Alfa e Lancia, per parlare di due marchi agonizzanti, hanno molta più storia e possibilità dio crescita di Ds.

Sarà interessante vedere cosa tirano fuori


Top
   
MessaggioInviato: ven nov 08, 2019 2:30 pm 
Non connesso

Iscritto il: dom nov 21, 2010 8:25 pm
Messaggi: 10016
Località: Earth - Sol III
Di solito quando annunciano "non faremo assolutamente questa cosa" indicano di voler fare praticamente subito quella cosa, ma stiamo a vedere.


Top
   
MessaggioInviato: ven nov 08, 2019 2:31 pm 
Non connesso

Iscritto il: ven gen 11, 2019 2:47 pm
Messaggi: 792
Località: Bologna
DS non ha storia, non c'era un brand DS che ha infatti preso vita facendosi chiamare come un modello, pur gloriosissimo.
Lancia di storia ne ha ma, a differenza di AlfaRomeo, è nota perlopiù in Italia; a meno di metter in piedi un'operazione mediatica della madonna per rinverdirne i fasti portando stampa e social a parlarne ogni giorno a livello europeo, è un brand con scarso valore commerciale.


Top
   
MessaggioInviato: ven nov 08, 2019 2:34 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 12782
Nella mia modestissima opinione DS è sempre stata una pessima idea. Al momento della decisione di creare il marchio (2014) PSA era appena uscita dal fallimento quindi sapeva benissimo di non poter investire cifre importanti. La speranza era la Cina, mercato giovane in cui il concetto di premium non si traduce in linee sobrie e aspetto austero.
Sotto la gestione Tavares sono uscite 2 DS: la 3 Crossback e la DSX7. Per la prima è presto per giudicare ma la seconda è un flop.
Continuare ad investirci avendo in casa marchi come Maserati e Alfa mi sembrerebbe uno spreco.
Su Alfa sottoscrivo, su Lancia no. La casa di Chivasso ha sicuramente una storia fantastica ma per tutto il mondo al di fuori dell’ Italia sarebbe come lanciare una marchio ex novo.
Già FCA ha dovuto constatare che non basta il blasone e la trazione posteriore per Alfa.


Top
   
MessaggioInviato: lun nov 11, 2019 9:06 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 12782
Fiat Chrysler Automobiles is scaling down growth plans for Alfa Romeo, with two planned Alfa sports cars and a large SUV axed, and the Giuletta hatchback be dropped from its lineup.

After Alfa discontinued the slow-selling Mito small hatchback and low production 4C coupe and roadster, the brand’s lineup currently comprises three cars – the Giulia midsize sedan, Stelvio midsize SUV and the Giuletta compact hatchback.

FCA’s revised plan for Alfa means that a 700-plus hp 8C coupe and a 600-plus hp sports sedan that were intended to reboot the brand will not be built.

The Giulietta, which went on sale in 2010, could be discontinued as soon as next year, according to union sources in Italy.

Also axed are long wheel-base versions of the Giulia and Stelvio planned for the Chinese market.

In future Alfa will have four models – the Giulia, the Stelvio, a new compact SUV and a new small SUV (see chart below).

The Giula and Stelvio will get a mid-cycle freshening in 2021, according to a chart shown to analysts. The compact SUV will launch in 2021 and the small SUV in 2022.


CONTENT FROM EQUINIX
Digital Industrial Revolution | Equinix Webinar
As two of the most asset-heavy industries in Europe, manufacturing and transport are facing strong headwinds thanks to growing operational costs and competitive pressures coming from within the European continent and beyond.
READ MORE

FCA CEO Mike Manley disclosed the plans to “refocus” Alfa Romeo during the automaker’s third-quarter earnings call with analysts on Oct. 31.

“I fundamentally believe in the brand but we must make sure that any investments that we make generate an appropriate return,” Manley said.

Alfa’s product plans have been scaled back to reduce capital spending and make the brand profitable, Manley said.

FCA does not publish profitably for Alfa, nor any of its brands.

Manley’s strategy for Alfa Romeo is a reversal of a strategy unveiled in June 2018 to expand the brand’s lineup to seven models by 2022 and to increase annual sales to 400,000 by then.

Alfa Romeo’s global vehicle sales fell 31 percent to 67,427 cars from January to September, according to data from market researchers JATO Dynamics.

Manley said FCA will focus Alfa Romeo in segments and markets where it has been successful. "We will also maintain the brand’s premium position," he said.

JATO Dynamics’ analyst Felipe Munoz said FCA’s reduced ambition for Alfa Romeo is sensible.

"Alfa Romeo is struggling with its current product lineup, and the global market situation is deteriorating. It’s better to be realistic," Munoz said.

He said he expects Alfa’s key markets in future will be Europe, the U.S., China and Japan.

Europe is Alfa’s biggest market by far, with the brand’s sales in the region falling 42 percent to 41,464 through September, according to JATO Dynamics. Alfa’s No. 2 market was the U.S. and Canada, with volume down 28 percent to 13,925. Sales in China doubled to 8,491.

Electric scale back
Alfa will add full-electric and hybrid cars – models needed to meet future regulatory emissions reduction targets – but on a smaller scale.

The small SUV will include a battery-electric version as well as combustion engines, according to FCA’s third-quarter presentation to analysts.

The compact SUV will have combustion engines and will offer a plug-in hybrid variant. Alfa previewed this model with the Tonale concept unveiled in March at the Geneva auto show.

No electrified version of the Giulia or Stelvio is so far included in the plan.

FCA's 2018-2022 plan originally had envisaged that six of Alfa’s future lineup of seven models, including the Giulia and Stelvio, would have plug-in hybrid versions.

Manley said Alfa’s Giorgio rear-wheel/all-wheel drive platform, which underpins the Giulia and Stelvio, has been given a "significan" upgrade so it can be used for full-electric and plug-in hybrid variants.

"We have changed the suspension. We have updated all of the electrical architecture in that so that it can take the next-generation infotainment as well as very, very advanced high-tech features,” Manley said.

The modified Giorgio platform could be used by Maserati, which in September announced production plans for its first hybrid and battery-powered models, including an electric sports car and a new SUV.


The Giulietta could be discontinued as soon as next year.
FCA-PSA future
It’s not yet clear how Alfa’s future would change after the planned merger of FCA with PSA Group takes place.

Manley told analysts that a rear-wheel drive platform such as Giorgio could be used by FCA and PSA brands. “If you look across the two companies, there are not many rear-wheel drive platforms. So it's incredibly likely that it would be required going forward,” he said.

PSA CEO Carlos Tavares, who would be CEO of the merged group, plans to keep all 13 of the brands currently sold by the two automakers. "I see that all these brands, without exception, have one thing in common: they have a fabulous history," Tavares told France’s BFM broadcaster.

Articolo di automotive news sui recensiti sviluppi di Alfa Romeo.
La produzione della Giulietta terminerà nel 2020, sono state cancellate la suv “Stelviona”, l’erede della 8C, la GTV così come le versioni a passo allungato di Giulia e Stelvio per il mercato cinese.
Il pianale Giorgio potrebbe essere riutilizzato.


Top
   
MessaggioInviato: lun nov 11, 2019 9:15 am 
Non connesso

Iscritto il: mer ott 03, 2012 10:51 am
Messaggi: 4685
A parte che giorgio potrebbe essere riutiluzzato, sono decisioni prese sta primavera soli uffucializzate adesso
A stelviona e 6c 8c sono state preferite delle maserati

_________________
ALFA ROMEO GIULIETTA jtdm-2 20 170cv- distinctive-pack premium-pack sport 18 - Luglio 2010 - 234. 444km


Top
   
MessaggioInviato: lun nov 11, 2019 9:18 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 2:41 pm
Messaggi: 20508
Stefano_M ha scritto:
A parte che giorgio potrebbe essere riutiluzzato, sono decisioni prese sta primavera soli uffucializzate adesso
A stelviona e 6c 8c sono state preferite delle maserati


Esatto.

Lo scriviamo da tempo.


Top
   
MessaggioInviato: lun nov 11, 2019 10:10 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 12782
A me fa un pò ridere l’idea che Stelvio e Giulia da sole avrebbero ripagato completamente l’investimento fatto, aperto nuovi mercati (in Cina gli automobilisti non conoscono per niente Alfa) e generato fondi per ampliare la gamma.
Come massima beffa hanno deciso di non rinnovare le Chrysler 300C e Dodge Charger che potevano benissimo utilizzare la piattaforma Giorgio.
Manley ha annunciato una riduzione degli investimenti, in realtà già dal 2016 avevano deciso di ridurli massicciamente. Secondo il piano del 2014 entro il 2018 avrebbero dovuto lanciare la E-suv, l’erede C-suv della Giulietta ed altre.
Si spera che con Tavares ci sia meno caos nelle decisioni strategiche anche se il manager portoghese è attentissimo alla redditività di ogni singolo modello, avventure non verranno tollerate.
In cima alla lista delle cose da fare c’è il raggiungimento dei limiti di emissioni di CO2 di FCA in Europa, come è avvenuto per Opel anche FCA dovrà cambiare radicalmente la gamma.
La prima scelta fortissima è il parziale abbandono del segmento A, in più la strategia di spingere il marchio il marchio Jeep in Europa verrà rivista. Il marchio americano è in perdita e peggiora molto la media delle emissioni.


Top
   
MessaggioInviato: lun nov 11, 2019 11:29 am 
Non connesso

Iscritto il: mer ott 03, 2012 10:51 am
Messaggi: 4685
In realtà già ridotti da ottobre 2015 anzi taglio di tutto fino a che non portavano soldi le 2auto approvate.. quindi mai..
Nel piano non erano cmq previste le C... se non dopo ben 6 auto:-)
Si in eu riducono jeep e tagliano le A... si devono sbrigare a mettere il logo fiat sulla corsa/208:-)

_________________
ALFA ROMEO GIULIETTA jtdm-2 20 170cv- distinctive-pack premium-pack sport 18 - Luglio 2010 - 234. 444km


Top
   
MessaggioInviato: lun nov 11, 2019 12:18 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 2:41 pm
Messaggi: 20508
Stefano_M ha scritto:
Si in eu riducono jeep


come produzione o modelli?


Top
   
MessaggioInviato: lun nov 11, 2019 12:38 pm 
Non connesso

Iscritto il: mer ott 03, 2012 10:51 am
Messaggi: 4685
Temprone ha scritto:
Stefano_M ha scritto:
Si in eu riducono jeep


come produzione o modelli?

Ah non so leggi ultime righe di DC jeep in perdita in eu ecc...

_________________
ALFA ROMEO GIULIETTA jtdm-2 20 170cv- distinctive-pack premium-pack sport 18 - Luglio 2010 - 234. 444km


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 1630 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente 151 52 53 54 55 Prossimo

Tutti gli orari sono UTC+01:00


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Limited
Traduzione Italiana phpBBItalia.net