Questo forum utilizza dei Cookie per tenere traccia di alcune informazioni. Quali notifica visiva di una nuova risposta in un vostro topic, Notifica visiva di un nuovo argomento, e Mantenimento dello stato Online del Registrato. Collegandosi al forum o Registrandosi, si accettano queste condizioni.

Tutti gli orari sono UTC+01:00




Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 188 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente 13 4 5 6 7 Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mar lug 24, 2018 6:22 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11240
Gran parte dei profitti proviene dalla gamma 3008-5008. PSA ha concentrato la produzione su 2 piattaforme. Tavares ha imposto una rigororosissima pricing policy, ergo scontare il meno possibile. Dal 2007 al 2015 i francesi hanno tagliato la propria forza lavoro del 25%, adesso però gran parte delle fabbriche gira al 110% con ottima marginalità. La cosa stupefacente è che il 90% dei profitti di PSA viene dall’Europa perché in Cina vanno malissimo. Un lavoro eccellente.


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


MessaggioInviato: mar lug 24, 2018 7:07 pm 
Non connesso

Iscritto il: mer ott 03, 2012 10:51 am
Messaggi: 4098
daimlerchrysler ha scritto:
Gran parte dei profitti proviene dalla gamma 3008-5008. PSA ha concentrato la produzione su 2 piattaforme. Tavares ha imposto una rigororosissima pricing policy, ergo scontare il meno possibile. e.


A parte forse su 3008 per peugeot e per grandland3008 su opel in Italia questa politica non mi pare venga molto attuata anzi..... :D :D :D

_________________
ALFA ROMEO GIULIETTA jtdm-2 20 170cv- distinctive-pack premium-pack sport 18 - Luglio 2010


Top
   
MessaggioInviato: mer set 05, 2018 5:07 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11240
Automotive News Europe
September 5, 2018 10:39 CET -- UPDATED: Sept. 5 13:04 CET - adds details

PARIS/FRANKFURT -- PSA Group plans to transfer 2,000 Opel engineering jobs in Germany to Segula Technologies.

Opel and Segula are in talks for the French technology company take over vehicle and propulsion engineering facilities at Opel's r&d center in Ruesselsheim, near Frankfurt, Opel said in a statement on Wednesday.

Unions in July criticized PSA's plans to sell parts of Opel's r&d arm after reports in the French press that PSA had approached engineering contractors about a sale. Opel's labor leaders said the plans would "threaten Opel's existence."

PSA bought Opel from General Motors $2.6 billion last year, reducing the center's workload as Opel vehicles move from GM technology to PSA platforms and engines. Ruesselsheim was once a global engineering hub for developing small and medium sized vehicles for various GM brands including Opel, Vauxhall and Buick.

Opel said the transfer to Segula would overcome the workload decrease.

Segula will become a subcontractor for Opel if a deal is struck, but Opel will not retain a stake in the venture, Opel CEO Michael Lohscheller said.

Segula is offering to protect jobs until July 2023, Opel said. Lohscheller declined to say whether the transfer of jobs will have a positive financial impact for Opel.

Segula is a French engineering group with 11,000 employees in 140 locations in 28 countries. It is active in the automotive, aerospace, energy, rail, naval, pharmaceutical and petrochemical sectors. In addition to PSA, it has worked on the Autolib car-sharing service in Paris.

Segula said that consolidating the Opel engineering employees would give it the capacity to combine vehicle and powertrain development and testing at a single facility. Segula now has about 550 employees in Germany, where projects include development of body components with car manufacturers and Tier 1 automotive suppliers.

Martin Lange, managing director for Segula Technologies Germany, said in a statement that the company was looking forward to engaging in a "fruitful dialogue" with unions.

"Our plan is not only to secure a sustainable future for the people that would join us from Opel, but we also plan to increase our footprint at the site in line with the technological changes required by the market," he said.

Uncertainty over the future of the center has already led to a wave of departures among Opel's senior engineering staff.

Opel trasferirà 2.000 dei propri ingegneri ad una società francese di R&D, un modo molto elegante per liberarsi di 2.000 dipendenti senza dover dire che li licenzia. D'altronde quando Opel faceva parte di GM doveva sviluppare le basi per circa il 50% della produzione di un gruppo globale. Adesso usa semplicemente le basi PSA.


Top
   
MessaggioInviato: mer set 05, 2018 5:32 pm 
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom feb 18, 2007 11:08 pm
Messaggi: 13850
Località: Bologna
In pratica, acquisizione per eliminare un concorrente.
Tavares ha preso aiuti da qualcuno per rilevare Opel?

_________________
Fede

"Il capezzolo è la ciliegina sulla tetta.


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


MessaggioInviato: mer set 05, 2018 5:38 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11240
modus72 ha scritto:
In pratica, acquisizione per eliminare un concorrente.
Tavares ha preso aiuti da qualcuno per rilevare Opel?


Pur di sbolognare Opel Gm si è presa in carico gran parte degli obblighi pensionistici degli ex dipendenti. Altri aiuti a PSA non sono noti. Tavares ha capitalizzato la disperazione di Gm e si è assicurato una fetta più grande del mercato europeo. I risultati del primo semestre hanno fatto gridare al miracolo, vedremo se l’integrazione e il rilancio di Opel saranno un successo.


Top
   
MessaggioInviato: mer set 05, 2018 8:56 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 2:41 pm
Messaggi: 19790
daimlerchrysler ha scritto:
modus72 ha scritto:
In pratica, acquisizione per eliminare un concorrente.
Tavares ha preso aiuti da qualcuno per rilevare Opel?


Pur di sbolognare Opel Gm si è presa in carico gran parte degli obblighi pensionistici degli ex dipendenti. Altri aiuti a PSA non sono noti. Tavares ha capitalizzato la disperazione di Gm e si è assicurato una fetta più grande del mercato europeo. I risultati del primo semestre hanno fatto gridare al miracolo, vedremo se l’integrazione e il rilancio di Opel saranno un successo.


in italia chiudono la sede di roma, spostano tutti a milano e diversi licenziamenti


Top
   
MessaggioInviato: gio set 06, 2018 10:23 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun mar 13, 2006 8:29 pm
Messaggi: 14277
Già PSA a Milano un paio d'anni fa ha segato un centinaio di dipendenti e qualche dirigente, unendo le due sedi.
Conosco una signora che era un alto dirigente in Citroen in via Gattamelata, e dopo averle fatto licenziare un bel po' di persone, l'hanno a sua volta silurata.


Top
   
MessaggioInviato: gio set 06, 2018 10:33 am 
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom feb 18, 2007 11:08 pm
Messaggi: 13850
Località: Bologna
A Bologna gli è pure scoppiata un'autocisterna in faccia...

_________________
Fede



"Il capezzolo è la ciliegina sulla tetta.


Top
   
MessaggioInviato: gio set 06, 2018 4:11 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11240
auernopfer Kleinwagen:
Warum Opel die Produktion des Adam beendet

Der Opel Adam hat schnell Fans gefunden und stärkte als Sympathieträger Opels Image. Nun wird der Kleinwagen aus dem Programm genommen - das war notwendig, sagen Experten.
Von Alina Fuhrberg

Opel Adam: Die Produktion des Kleinwagens läuft im nächsten Jahr aus. (Foto: Opel)

Opel schien stets stolz auf seinen Adam zu sein. Der Kleinwagen, benannt nach dem Firmengründer Adam Opel, trumpfte neben der Basisversion als Adam rocks, Adam rocks S und Adam S auf und galt seit seiner Präsentation im Jahr 2012 als Sympathieträger. Doch kommendes Jahr ist Schluss mit der Produktion.
„Der Adam war ein Sympathieträger und hat geholfen, das Image von Opel positiv zu beeinflussen“, zitiert das "Handelsblatt" Ferdinand Dudenhöffer, Professor am Institut CAR-Center Automotive Research der Universität Duisburg-Essen. Und genau das ist das Problem - was, wenn das Verschwinden des Adam mehr ist, als das routinemäßige Auslaufen eines Modells von vielen?

Spannend statt langweilig

Opel tat sich mit seinem Image zeitweise ziemlich schwer. Werkschließungen, Lohnkürzungen, zurückgezogene Bürgschaftsanträge sowie der fehlgeschlagene Verkauf durch GM machten die Marke für Kunden nicht attraktiv, erklärt Stefan Bratzel, Direktor des Center of Automotive Management (CAM) an der Fachhochschule der Wirtschaft in Bergisch-Gladbach, dem "Handelsblatt". Das sollte die frühere Marketingchefin Tina Müller mit der Kampagne "Umparken im Kopf" ändern. Opel sollte als spritzig statt bieder, spannend statt langweilig wahrgenommen werden. Der Kleinwagen Adam kam da gerade recht, als ein Signal der Veränderung. Das Image sollte aufpoliert, Opels Wirtschaftlichkeit verbessert werden.
Doch der Kleinwagen brachte nicht so viel Geld ein wie erhofft. „Die Produktion war dank der vielen Möglichkeiten zur Individualisierung zu teuer“, weiß Dudenhöffer. Zudem war der Adam nie ein Massenmodell. Obwohl er die Kunden ansprach, hat Opel das Fahrzeug mit einer hohen Quote an Eigenzulassungen im Markt platziert.
Allein ein gutes Image, das reicht nicht, um im Portfolio eines Herstellers zu bestehen. Nachdem die französische Groupe PSA Opel übernommen hat, passte der Adam nicht mehr ins Konzept. Die Plattform, von Opel stammend, wird es künftig nicht mehr geben. Stattdessen wird das Werk in Eisenach ab Mai 2019 unter anderem den Geländewagen Grandland X produzieren.

Produktionsende war richtig

Dudenhöfer weiß, dass starke Modelle, die Kunden ansprechen, für eine Marke wichtig sind. Und dass vom französischen Ingenieurdienstleister Segula Technologies zumindest ein Teil des Opel-Entwicklungszentrums in Rüsselsheim übernommen werden soll, kann als Anhaltspunkt dafür verstanden werden, dass Opel künftig noch auf weitere markante Modelle verzichten wird.
Nichtsdestotrotz war die Abkehr vom Opel Adam richtig, findet Stefan Bratzel: "Opel muss in die schwarzen Zahlen kommen. Es hat keine andere Möglichkeit gegeben, als den Adam aus dem Programm zu nehmen."

Opel ha annunciato la fine della produzione della Adam alla fine del 2018. Non è una grande sorpresa, il modello non è mai stato di successo, è complesso da produrre a causa delle molteplici varianti. Non ci sarà un’erede diretta, forse nel 2019 arriverà una mini suv. Al posto della Adam ad Eisenach verrà prodotta la Grandland X (ad oggi prodotta in Francia insieme alla 5008).


Top
   
MessaggioInviato: gio set 06, 2018 5:24 pm 
Non connesso

Iscritto il: mer ott 03, 2012 10:51 am
Messaggi: 4098
FlopsAdam doveva essere l'alternativa "tedesca" a 500 teoricamente più tecnologica e glamour, e nonostante non sia mai piaciuta la fallita Opel ci ha tentato in tutti i modi di venderla testimonial tipo valentino46, versioni sportive, versioni tipo SUV rock....ma nulla...nel mentre in eu la vecchia 500 continuava a venderla alla grande e più all'estero che nella stessa Italia.
Alla fine la perfetta A di Opel è un'utilitarietta senza pretese come Karl che anche se tra poco la taglieranno, è una coreana dawrolet:-), ha più senso di esistere e almeno in Italia qualcosa vende, ora c'y solo rock.

_________________
ALFA ROMEO GIULIETTA jtdm-2 20 170cv- distinctive-pack premium-pack sport 18 - Luglio 2010


Top
   
MessaggioInviato: gio set 06, 2018 8:09 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11240
La Adam è basata sulla piattaforma Punto-Corsa del 2005, è pesante, con poco spazio interno e non è mai stata sportiva. Opel nella sua storia era riuscita ad anticipare diverse nicchie come la Tigra del 1994, la prima Zafira (prima C-mpv a 7 posti) e la Meriva. L’ingresso in PSA per forza doveva portare ad una razionalizzazione della gamma. La Karl verrà cancellata nel 2019, lo stesso succederà alla Zafira. L’ Insignia dovrebbe essere sostituita nel 2022.


Top
   
MessaggioInviato: gio set 06, 2018 9:15 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven lug 13, 2007 3:17 pm
Messaggi: 3038
Quel che non riuscì a Clemenceau riuscirà in scala ridotta a Tavares? :|


Top
   
MessaggioInviato: gio set 06, 2018 9:47 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 2:41 pm
Messaggi: 19790
Stefano_M ha scritto:
FlopsAdam doveva essere l'alternativa "tedesca" a 500 teoricamente più tecnologica e glamour, e nonostante non sia mai piaciuta la fallita Opel ci ha tentato in tutti i modi di venderla testimonial tipo valentino46, versioni sportive, versioni tipo SUV rock....ma nulla...nel mentre in eu la vecchia 500 continuava a venderla alla grande e più all'estero che nella stessa Italia.
Alla fine la perfetta A di Opel è un'utilitarietta senza pretese come Karl che anche se tra poco la taglieranno, è una coreana dawrolet:-), ha più senso di esistere e almeno in Italia qualcosa vende, ora c'y solo rock.


mi ricordo ancora la prima presentazione stampa statica e la prima prova dinamica. "I nostri competitor sono 500 e mini, ecc ecc" e fin da subito avevamo sentenziato che fosse un cesso senza senso.


Top
   
MessaggioInviato: gio set 06, 2018 9:52 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11240
Da esperto di storia posso dire che a Clemenceau riuscì in modo perfetto di creare le condizioni per l’ascesa del fascismo in Italia e del nazismo in Germania. Gm ha raso al suolo Opel, Tavares sta riesumando un cadavere.
Ci vorrà tempo per poter giudicare se Tavares sarà il risanatore di Opel. Tra l’altro bisogna vedere che fine farà Ford Europa e forse FCA.


Top
   
MessaggioInviato: gio set 06, 2018 9:52 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11240
Però anche la Mini va meno bene del solito.


Top
   
MessaggioInviato: gio set 06, 2018 9:59 pm 
Non connesso

Iscritto il: mer ott 03, 2012 10:51 am
Messaggi: 4098
daimlerchrysler ha scritto:
La Adam è basata sulla piattaforma Punto-Corsa del 2005, è pesante, con poco spazio interno e non è mai stata sportiva.

Un cesso e basta pianale punto o no:-):-) potevano toglierla mooolto prima:-) all'inizio era anche carissima..

_________________
ALFA ROMEO GIULIETTA jtdm-2 20 170cv- distinctive-pack premium-pack sport 18 - Luglio 2010


Top
   
MessaggioInviato: gio set 06, 2018 10:21 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven lug 13, 2007 3:17 pm
Messaggi: 3038
daimlerchrysler ha scritto:
Da esperto di storia posso dire che a Clemenceau riuscì in modo perfetto di creare le condizioni per l’ascesa del fascismo in Italia e del nazismo in Germania. Gm ha raso al suolo Opel, Tavares sta riesumando un cadavere.
Ci vorrà tempo per poter giudicare se Tavares sarà il risanatore di Opel. Tra l’altro bisogna vedere che fine farà Ford Europa e forse FCA.
Lettura interessante :)
(Non condivido sull’Italia)


Ultima modifica di mauro65 il gio set 06, 2018 10:23 pm, modificato 1 volta in totale.

Top
   
MessaggioInviato: gio set 06, 2018 10:22 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven lug 13, 2007 3:17 pm
Messaggi: 3038
daimlerchrysler ha scritto:
Però anche la Mini va meno bene del solito.
Forse perché ha perso i crismi Mini?


Ultima modifica di mauro65 il gio set 06, 2018 11:16 pm, modificato 1 volta in totale.

Top
   
MessaggioInviato: gio set 06, 2018 10:57 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun mar 13, 2006 11:56 pm
Messaggi: 11994
daimlerchrysler ha scritto:
Da esperto di storia posso dire che a Clemenceau riuscì in modo perfetto di creare le condizioni per l’ascesa del fascismo in Italia e del nazismo in Germania.

"Non è una pace, è un armistizio per vent'anni"


Top
   
MessaggioInviato: gio set 06, 2018 11:04 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11240
mauro65 ha scritto:
daimlerchrysler ha scritto:
Da esperto di storia posso dire che a Clemenceau riuscì in modo perfetto di creare le condizioni per l’ascesa del fascismo in Italia e del nazismo in Germania. Gm ha raso al suolo Opel, Tavares sta riesumando un cadavere.
Ci vorrà tempo per poter giudicare se Tavares sarà il risanatore di Opel. Tra l’altro bisogna vedere che fine farà Ford Europa e forse FCA.
Lettura interessante :)
(Non condivido sull’Italia)



E invece sì. Clemenceau per quanto mi riguarda è uno dei politici più nefasti della storia contemporanea. Ferocemente anticlericale e massone, fu fondamentale nel cancellare l’impero austroungarico in modo da creare una piccola intesa nell’europa orientale a guida francese. A lui dobbiamo degli aborti come Yugoslavia e Cecoslovacchia. I 500.000 morti yugoslavi nella seconda guerra mondiale ( serbi massacrati da croati) e le almeno 200.000 vittime della guerra degli anni ‘90 gridano vendetta a Clemenceau.
Era talmente folle che voleva far annettere alla Francia tutta la Renania compresa Colonia giusto per far esplodere l’odio dei tedeschi.
Pur avendo una moglie italiana disprezzava gli italiani, durante le trattative del trattato di Versailles urlò contro la delegazione italiana che cercava di far rispettare il memorandum di Londra, : “ma cosa avete fatto per meritare tutto questo? Avete perso per caso un’altra guerra”?
Soffriva di ipertrofia prostatica e di fronte a Vittorio Emanuele Orlando, che era in esaurimento nervoso, esclamò: “ah, se potessi pisciare come tu piangi...”
Per non parlare del ruolo suo e di Poincare’ nell’aizzare la Russia contro l’Austria dopo l’attentato di Sarajevo.
Un personaggio pessimo sotto ogni punto di vista.


Top
   
MessaggioInviato: gio set 06, 2018 11:15 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven lug 13, 2007 3:17 pm
Messaggi: 3038
Sì, tutto giusto (e l’elenco non è completo), però penso che il fascismo in Italia non sia “debitore” del personaggio. Ad ogni modo, la battuta su Tavares nasce ovviamente dalla non-conoscenza delle logiche interne ai due gruppi: vista da fuori, Opel sembra destinata alla fine che fu di Autobianchi prima e Lancia poi, solo in tempi molto più rapidi. Tu da dentro vedi molto di più.


Top
   
MessaggioInviato: ven set 07, 2018 8:00 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11240
Ritornando in topic Düdenhofer (importante analista del settore) sostiene che Opel diventerà un guscio vuoto per rivestire le auto PSA. Io credo che questa previsione sarebbe una manna dal cielo.
Dagli anni 80 in poi Opel è stata sottoposta a molte ristrutturazioni da parte di GM che hanno ridotto il marchio quasi ad uno scheletro. 30.000 licenziati, 20 miliardi di dollari persi in 25 anni, market share europeo passato dal 12% al 6% attuale, vendite che al 40% vanno ai concessionari, sono numeri che parlano da soli.
Nella migliore delle ipotesi Tavares riesce a rilanciare Opel (i numeri del primo semestre sono eccellenti ma io attenderei almeno 2 anni per gridare vittoria), la integra al 100% in PSA e (soprattutto) la fa sbarcare in mercati promettenti come Cina e Russia (dove Opel vendeva piuttosto bene prima che Gm la costringesse al ritiro).
Nella peggiore delle ipotesi farà la fine di Talbot-Simca.
I primi dati della cura Tavares sono molto incoraggianti ma Opel deve dimostrare di:
1) ridurre le autoimmatricolazioni stabilizzando la quota di mercato
2) Sfruttare al massimo le sinergie con PSA ma allo stesso tempo differenziando i propri modelli dalle cugine francesi. Non sarà facile.
3) in un secondo momento sbarcare in Cina e Russia (autobild parla di America Latina e Usa).


Top
   
MessaggioInviato: ven set 07, 2018 8:45 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven lug 13, 2007 3:17 pm
Messaggi: 3038
Da ignorante, la vedo durissima sul punto 2.


Top
   
MessaggioInviato: sab ott 06, 2018 7:52 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11240
PARIS -- PSA Group is open to new industry tie-ups and is attracting attention from competitors after its lightning turnaround and swift progress in restructuring recently acquired Opel, CEO Carlos Tavares said.

The automaker, which came close to bankruptcy in 2013-14, has rebounded under Tavares to record levels of profitability. The group posted a 7.8 percent first-half operating margin as it returned Opel and its British Vauxhall brand to profit less than a year after acquiring the business from General Motors.

"Some of our competitors are looking at us with different eyes," Tavares told Reuters on Tuesday in an interview at the Paris auto show. "If somebody needs a partnership, if we are in good shape, if we have the technology, if we are rigorously managing our company, and somebody is knocking at the door saying, 'we need your support and we would like to have a partnership with you', we are open for business."

While PSA remains focused on its own operational strategy, Tavares said, deal opportunities may arise as other manufacturers struggle with tightening emissions regulation and increasing investment and technological demands.

"If we accumulate wealth and good financial results, we may, at some point in time, be facing an opportunity coming from breakdowns in the industry," he said. "As we have always said, we will always consider opportunities."

Il successo sta andando alla testa di Carlo Tavares. Non nego le grandi capacità del manager portoghese, arrivato a Psa nel 2014 dopo che la casa del leone era stata salvata 3 volte (ripeto 3 volte) dal fallimento dallo stato francese in 6 anni. Adesso PSA realizzerà 5 miliardi di utile operativo e sta riuscendo a rendere redditizia Opel. Rimane però un gruppo relativamente piccolo e soprattutto forte solo in Europa. Negli ambienti finanziari si parla di un’acquisizione della divisione sudamericana di Ford o di un’alleanza con FCA. Psa fornirebbe i pianali per i segmenti C e D (soprattutto per i veicoli commerciali) mentre FCA permetterebbe il rientro dei francesi in Nord America. Imho sono fantasiose ricostruzioni.


Top
   
MessaggioInviato: sab ott 06, 2018 11:16 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven lug 13, 2007 3:17 pm
Messaggi: 3038
Ma la JV Sevel FCA-PSA di Atessa sui commerciali non era a fine vita?

Edit
Mi correggo, prorogata lo scorso anno per un decennio.


Top
   
MessaggioInviato: dom ott 07, 2018 8:47 am 
Non connesso
ADMIN
Avatar utente

Iscritto il: gio mar 30, 2006 6:17 pm
Messaggi: 13285
Località: 1640 Riverside Drive, Hill Valley
Hanno smesso di costruire insieme le monovolume (tanto non le vuole più nessuno) ma sono ben attivi sui veicoli commerciali per i quali c'è un mercato fatto di alleanze e rimarchiamenti, con tre o quattro possibilità di scelta per segmento.

_________________
Alfa 147 JTDm Immagine
Mazda MX-5 NC 1.8 Immagine


Top
   
MessaggioInviato: dom ott 07, 2018 9:41 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11240
Ma con Opel entrata nell' orbita francese è assai probabile che l' alleanza con FCA verrà sciolta. I veicoli commerciali leggeri sono una parte fondamentale del business europeo per gruppi come PSA, Renault, Ford e FCA. Spesso erano le uniche divisioni in attivo. Secondo gli analisti l' elettrificazione porta rischi pesanti per i diversi gruppi. Ford e Vw stanno dialogando su un'alleanza ad ampio raggio nel settore. Psa e Renault stanno investendo grosse somme. FCA rischia di rimanere isolata anche se sta integrando Ram e Fiat LCV per ottenere maggiori sinergie.


Top
   
MessaggioInviato: dom ott 07, 2018 10:29 pm 
Non connesso

Iscritto il: mer ott 03, 2012 10:51 am
Messaggi: 4098
daimlerchrysler ha scritto:
Ma con Opel entrata nell' orbita francese è assai probabile che l' alleanza con FCA verrà sciolta.


Beh quella per i monovolumi e commerciali segmento scudo l'hanno sciolta da anni fabbrica in nord Francia, PSA ha progettato i nuovi , che tra l'altro a me piacciono molto, che vengono anche rimarchiati Toyota e FCA ha rimarchiato i Renault senza apporti nella progettazione.
Invece mi pare che per la categoria ducato non hanno sciolto un bel nulla...direi per fortuna.visto poi che la fabbrica è in Italia, proroga di 10 anni l'anno scorso, quindi dopo l'affaire Opel PSA, e mi pare che il nuovo ducato è l'unico veicolo,auto comprese, sicuro e in progettazione a Torino.
Opel beh rimarchiera' il ducato invece che un Renault come fa adesso:-)

_________________
ALFA ROMEO GIULIETTA jtdm-2 20 170cv- distinctive-pack premium-pack sport 18 - Luglio 2010


Top
   
MessaggioInviato: mar ott 09, 2018 6:06 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11240
Stronger customer orientation and dealer performance
Focus on high volume and high growth segments with three key launches by 2020: all-new Corsa, Vivaro and Mokka X successor
Ensure CO2 compliance with state-of-the-art technology: four electrified vehicles by end of 2020; 100 percent electrification by 2024; further improved combustion engines


Rüsselsheim. Opel is continuing to execute the PACE! plan product offensive to meet customer needs and ensure compliance with the drastic Europe-wide CO2 guidelines which become effective in 2020. The future portfolio will ensure a sustainable, successful future for both the company and its dealer network. From early 2019 to the end of 2020, the company will launch eight all-new or refreshed models, investing primarily in high-volume and profitable segments. By then, Opel will be offering one of the newest portfolios of all volume manufacturers.

With its PACE! plan, Opel has clearly committed to bringing at least one all-new model onto the market every year. In 2019 alone, Opel will launch the new generation of the bestselling Corsa and the successor to the successful Vivaro as LCV and passenger car variants. Additional variants and equipment versions of the Combo will also be on sale, thus significantly renewing the LCV portfolio. The successor to the hugely popular Opel Mokka X will follow in 2020 and will play a pivotal role for the strategy to expand the proportion of the company’s SUV sales from 25 to 40 percent by 2021.

“Opel goes electric” was one of the commitments made by the company in November 2017 as part of its PACE! plan. Order books for both the all-electric new five-seater Corsa and the Grandland X PHEV which will be produced in Eisenach will be open by the summer of 2019. By the end of 2020, Opel will have a total of four electrified models on offer, providing a lot of driving pleasure and transforming e-car demand from niche to volume. By 2024, there will be an electrified version of every Opel model. Opel will make highly interesting offers, both technically and economically, and will democratise electro-mobility while further improving its combustion engines.

In order to contribute to the CO2 compliance and to focus on high volume segments, the Opel ADAM, KARL and Cascada will not be replaced after the end of their life cycles, but will remain on sale until the end of 2019. With the new portfolio, Opel will continue to cover around 80 percent of the mainstream market volume in 2020 – with significantly higher efficiency and customer-orientation while simultaneously reducing complexity.

“In a context of drastic CO2 norms, it’s our responsibility to shape a sustainable future for our company and our dealers with a highly competitive portfolio for passenger and light commercial vehicles. Opel will offer fun to drive and emotionally designed models including highly competitive light commercial vehicles such as the new Combo and Vivaro. The customers will benefit from the broad introduction of innovative technologies and affordable electrification,” said Opel CEO Michael Lohscheller. “The most recent awards – like the IVOTY 2019 for our Combo – demonstrate that we are on the right path.”

The German manufacturer with almost 120 years of automotive tradition is leveraging Groupe PSA platforms and innovative propulsion technologies for all new models. Opel has impressively demonstrated its efficiency this year: the entire portfolio was and is fully available from dealers in time for the transition to the new Worldwide Harmonized Light Vehicles Test Procedure standard (WLTP). Moreover, Opel is already fully ready for the new Euro 6d-TEMP emissions standard and offers 127 passenger car models that meet the requirements which will come into effect for all new registrations in September 2019. “Our commitment to Euro 6d-TEMP is part of our strategy to become a leader in the reduction of vehicle emissions and a key pillar of our customer-centric approach. Whoever buys a new Opel now must not fear a city driving ban from today’s perspective,” said Lohscheller.


Come atteso Opel ha annunciato il taglio dalla gamma di Karl, Cascada e Adam. La Mokka II viene confermata per il 2020 così come Corsa elettrica e Vivaro. Non viene citata nella dichiarazione ma entro il 2021 arriverà una suv sui 4 metri basata sulla GTX concept.


Top
   
MessaggioInviato: gio nov 15, 2018 11:22 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11240
https://www.automobilwoche.de/article/2 ... zentrum-ab

Opel ha firmato l'accordo per spostare 2.000 dei propri 7.000 ingegneri alla società francese Segula. È una perdita per Rüsselsheim ma era inevitabile dato che a partire dal 2020 Opel non fornirà più supporto R&D per GM.
Psa ha spostato alcune competenze dalla Francia alla Germania per dare un contentino ai sindacati, ad esempio sarà Opel a sviluppare tutti i veicoli commerciali per il gruppo nonché l'omologazione alle normative nordamericane per un'eventuale sbarco dei francesi.


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 188 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente 13 4 5 6 7 Prossimo

Tutti gli orari sono UTC+01:00


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Limited
Traduzione Italiana phpBBItalia.net