Questo forum utilizza dei Cookie per tenere traccia di alcune informazioni. Quali notifica visiva di una nuova risposta in un vostro topic, Notifica visiva di un nuovo argomento, e Mantenimento dello stato Online del Registrato. Collegandosi al forum o Registrandosi, si accettano queste condizioni.

Tutti gli orari sono UTC+01:00




Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 628 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente 117 18 19 20 21 Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: gio ago 02, 2018 4:28 pm 
Non connesso
ADMIN
Avatar utente

Iscritto il: gio mar 30, 2006 6:17 pm
Messaggi: 13212
Località: 1640 Riverside Drive, Hill Valley
le Fiat sono delle auto di merda altrettanto (e infatti vedi bene come vanno le vendite..!)

Solo che ci sono delle cose che puoi fare per riscattare il marchio.
Se hai un pedigree storico, puoi puntare sul revival: Ad esempio la 5OO è un'auto iconica e nonostante sia uguale da 10 anni e la vendano ancora col 1242 Fire del 1985, non cala. Nel mondo idiota di oggi "La Panda è una Fiat di merda. Ho comprato una 5OO ed è una figata."

Panda => spostapovery.
500 => spostabobò.


Se non hai un pedigree storico, devi puntare su altro.
Dacia? Low cost! Yeah!
Tesla? Elettrica! Yeah!
Infinity: vorrei fare la Mercedes ma si vede che sono una Datsun: marchio praticamente morto (almeno in Europa)
Seat: Ma chi se la compra la Leon quando per qualche spiccio in più ti porti a casa la Golf?


Bon: la smetto. Confesso che mi è partito l'embolo (si, fa caldo anche in Belgio) quando quel vecchio rincoglionito dice di voler trasformare Seat in Alfa. Se vuole l'alfa non deve far altro che comprarsela. Così può fare le audi a trazione posteriore.

_________________
Alfa 147 JTDm Immagine
Mazda MX-5 NC 1.8 Immagine


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


MessaggioInviato: gio ago 02, 2018 4:34 pm 
Non connesso

Iscritto il: lun lug 24, 2006 7:51 pm
Messaggi: 3762
Località: Milano
Hai mai provato a configurare una golf ed una leon a pari allestimento? Ecco gli spicci di differenza se vuoi puoi poi farmi un bonifico.. Tanto so' spicci no?

_________________
Nissan Qashqai 1.5 Dci Nvision White Pearl


Top
   
MessaggioInviato: gio ago 02, 2018 4:43 pm 
Non connesso
ADMIN
Avatar utente

Iscritto il: gio mar 30, 2006 6:17 pm
Messaggi: 13212
Località: 1640 Riverside Drive, Hill Valley
Non mi spiego dunque come poffare la Golf venda 6 volte tanto la Leon nonostante sia così bella, economica e sportivahh..

_________________
Alfa 147 JTDm Immagine
Mazda MX-5 NC 1.8 Immagine


Top
   
MessaggioInviato: gio ago 02, 2018 4:50 pm 
Non connesso

Iscritto il: lun lug 24, 2006 7:51 pm
Messaggi: 3762
Località: Milano
Dai basso.. Per i pesci d'aprile sei abbastanza in ritardo..

_________________
Nissan Qashqai 1.5 Dci Nvision White Pearl


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


MessaggioInviato: gio ago 02, 2018 5:13 pm 
Non connesso
ADMIN
Avatar utente

Iscritto il: gio mar 30, 2006 6:17 pm
Messaggi: 13212
Località: 1640 Riverside Drive, Hill Valley
Ma che pesce d'Egitto..
Se vuoi trasformare un marchio con una nomea di merda in qualcosa che significhi altro che la ruggine, devi cacciare un fracco di soldi, lavorare in perdita e offrire cose estremamente attinenti all'immagine che vuoi costruire.

Oltretutto la storia non si inventa. Se hai un marchio da inventare, devi dargli un identità. Finora seat è (anche sotto la gestione vag) l'auto low-cost di un marchio generalista.

Diess può inventare tutte le balle del mondo.. Ma è patetico.

Inviato dalla mia ape poker utilizzando Tapatalk

_________________
Alfa 147 JTDm Immagine
Mazda MX-5 NC 1.8 Immagine


Top
   
MessaggioInviato: ven ago 03, 2018 7:31 am 
Non connesso
ADMIN
Avatar utente

Iscritto il: mar set 26, 2006 4:08 pm
Messaggi: 14261
Località: Monza
Proviamo a mettere un po' di chiarezza:
La seat vende auto di qualità medio-buona e vende ANCHE auto prestazionali con le varie versioni FR e Cupra. L'immagine è quella di VW un po' più a buon mercato con un design più personale delle Skoda.
Alfa Romeo vende auto di qualità medio-buona (MiTo e Giulietta) e da un paio d'anni anche buona ottima (Giulia e Stelvio). Senza contare poi la 4C. TUTTE le auto di Alfa hanno l'immagine di auto con una buona dinamica di guida dal 1.4 78 cv della mito alla Giulia Quadrifoglio, cosa che tra l'altro ritengo pure vera e non solo immagine. Poi è ovvio che la Mito polmone non vada un tubo, ma si guida cmq bene. Tra l'altro Alfa è riuscita anche a fare un SUV con ottime doti dinamiche e che appaga la guida (il commento di tutti i possessori di Stelvio che conosco è: "E' una macchina della Madonna! Dovresti prenderla anche tu visto che ti piace guidare!"). Seat pur avendo fatto SUV di successo, non non le ha fatte "belle" da guidare. In casa VW per trovare SUV belli da guidare bisogna andare in casa Porsche o Lamborghini....

Tutto questo per dire che quando Diess dice che Seat ha la stessa immagine sportiva di Alfa dice una cagata pazzesca, a prescindere dalla qualità del prodotto Seat.

_________________
"Scusi, ma lei ha preso la patente di guida veloce?"


Top
   
MessaggioInviato: ven ago 03, 2018 8:08 am 
Non connesso

Iscritto il: lun lug 24, 2006 7:51 pm
Messaggi: 3762
Località: Milano
ste79 ha scritto:
Proviamo a mettere un po' di chiarezza:
La seat vende auto di qualità medio-buona e vende ANCHE auto prestazionali con le varie versioni FR e Cupra. L'immagine è quella di VW un po' più a buon mercato con un design più personale delle Skoda.
Alfa Romeo vende auto di qualità medio-buona (MiTo e Giulietta) e da un paio d'anni anche buona ottima (Giulia e Stelvio). Senza contare poi la 4C. TUTTE le auto di Alfa hanno l'immagine di auto con una buona dinamica di guida dal 1.4 78 cv della mito alla Giulia Quadrifoglio, cosa che tra l'altro ritengo pure vera e non solo immagine. Poi è ovvio che la Mito polmone non vada un tubo, ma si guida cmq bene. Tra l'altro Alfa è riuscita anche a fare un SUV con ottime doti dinamiche e che appaga la guida (il commento di tutti i possessori di Stelvio che conosco è: "E' una macchina della Madonna! Dovresti prenderla anche tu visto che ti piace guidare!"). Seat pur avendo fatto SUV di successo, non non le ha fatte "belle" da guidare. In casa VW per trovare SUV belli da guidare bisogna andare in casa Porsche o Lamborghini....

Tutto questo per dire che quando Diess dice che Seat ha la stessa immagine sportiva di Alfa dice una cagata pazzesca, a prescindere dalla qualità del prodotto Seat.

Al momento il piacere di guida dello Stelvio credo che riesca a venir eguagliato nemmeno da marchi più blasonati come BMW e Mercedes (sempre confrontati ai SUV).

Oltretutto, rispetto alla generazione di Leon\Alfasud, i modelli sono sono diventati più personali e molto meno copia ed incolla di VW.

_________________
Nissan Qashqai 1.5 Dci Nvision White Pearl


Top
   
MessaggioInviato: ven ago 03, 2018 8:15 am 
Non connesso

Iscritto il: mer ott 03, 2012 10:51 am
Messaggi: 4033
ste79 ha scritto:
Proviamo a mettere un po' di chiarezza:
La seat vende auto di qualità medio-buona e vende ANCHE auto prestazionali con le varie versioni FR e Cupra. L'immagine è quella di VW un po' più a buon mercato con un design più personale delle Skoda.
Alfa Romeo vende auto di qualità medio-buona (MiTo e Giulietta) e da un paio d'anni anche buona ottima (Giulia e Stelvio). Senza contare poi la 4C. TUTTE le auto di Alfa hanno l'immagine di auto con una buona dinamica di guida dal 1.4 78 cv della mito alla Giulia Quadrifoglio, cosa che tra l'altro ritengo pure vera e non solo immagine. Poi è ovvio che la Mito polmone non vada un tubo, ma si guida cmq bene. Tra l'altro Alfa è riuscita anche a fare un SUV con ottime doti dinamiche e che appaga la guida (il commento di tutti i possessori di Stelvio che conosco è: "E' una macchina della Madonna! Dovresti prenderla anche tu visto che ti piace guidare!"). Seat pur avendo fatto SUV di successo, non non le ha fatte "belle" da guidare. In casa VW per trovare SUV belli da guidare bisogna andare in casa Porsche o Lamborghini....

Tutto questo per dire che quando Diess dice che Seat ha la stessa immagine sportiva di Alfa dice una cagata pazzesca, a prescindere dalla qualità del prodotto Seat.


Concordo, uno confronto possibile è Giulietta/Leon e in Italia la gente sceglie Giulietta in eu Leon. Ripeto nelle pochissime ateca in giro non ci vedo Nulla di sportivo anzi...
Cmq tra fine 90 e inizi anni zero un po' di immagine e vendita di sportivetta un po' tamarro Seat ce l'aveva, poi sono cambiati i tempi, le mode e diminuiti i soldi a disposizione per l'utenza tipo di tali auto...che poi magari preferisce "tamarrare" una premiumm usata che girare con una Seat nuova.
Seat personali erano quelle dallo 05/10 hanno venduto poco, invece il design scartato da Audi, dentro e fuori, di Leon 2014 è piaciuto di più.

_________________
ALFA ROMEO GIULIETTA jtdm-2 20 170cv- distinctive-pack premium-pack sport 18 - Luglio 2010


Top
   
MessaggioInviato: sab ago 04, 2018 5:39 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11124
Bisogna un attimo contestualizzare le parole di Diess. Il ceo di Vw ha (Imho stranamente) lodato in modo particolare Seat e il suo management, il marchio iberico finalmente sta portando risultati economici stabilmente positivi. Diess sostiene che si può fare ancora di più, cioè vendere di più e avere margini maggiori. La Cupra suv sarà una delle chiavi per migliorare la marginalità. Personalmente non vedo proprio la possibilità per Seat di essere considerata un’ alternativa ad Alfa, a parte il differente cachet la gamma è totalmente differente.
Vorrei comunque sottolineare che Seat è sempre meno sfigata, quest anno dovrebbe sfondare le 500.000 unità, risultati che non vedeva dal 2000. Entro il 2020 tornerà in Cina come marchio esclusivamente elettrico.
Seat rimane molto indietro rispetto a Skoda però non è più la Cenerentola del gruppo.

P.s. Diess sta preparando di nuovo la vendita di Ducati.


Top
   
MessaggioInviato: dom ago 05, 2018 10:01 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun mar 13, 2006 11:56 pm
Messaggi: 11922
Alfa quanto vende? 100.000/anno?


Top
   
MessaggioInviato: lun ago 06, 2018 3:54 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11124
Nel 2017 sono state vendute globalmente 140.000 Alfa. Seat è assente da diversi mercati dove invece le Alfa sono vendute.

P.s. Il capo del designer Hyundai ha detto che le prossime auto della casa coreana saranno più sexy delle Alfa Romeo. :sdentato


Top
   
MessaggioInviato: gio ago 16, 2018 6:45 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11124
Una delle principali cause della lotta intestina tra Piech e Winterkorn risiedeva nel fatto che il grande vecchio era nervoso per la lentezza delle decisioni della a strategia prodotto. Con Diess al timone di Wolfsburg si nota una velocità nel prendere decisioni sconosciuta fino ad ora.
Al contrario di report precedenti la Up sopravviverá ed avrà un' erede su una versione impoverita del pianale MQBA0. Avrà le gemelle Seat e Skoda, solo la versione a 5 porte, uscirà a fine 2020 e punterà molto sulla versione elettrica che dovrebbe costare sui 15.000 euro ed avere un'autonomia di 300 km.
La Passat sarà rinnovata a fine 2020, le vendite della berlina media sono in calo ovunque, VW vuole ridurre i costi in maniera importante. Continuerà ad esserci una Passat europea ed una Passat cinese/americana (più lunga e più povera). Saranno cancellate la Sharan e la Golf sportsvan. La Beetle elettrica a 4 porte non è stata ancora deliberata. La Arteon è un disastro, viene confermata la Shooting brake per il 2020.

Dall'altra parte della Manica Bentley è diventata causa di preoccupazione per Diess. Nel secondo trimestre VW ha riportato risultati eccelsi con marchi che continuano ad andare benissimo (Audi, Skoda, Scania Porsche e VW veicoli commerciali) e marchi in forte ripresa (VW, Seat e Man). Bentley ha riportato una perdita di 80 milioni di euro rispetto ad aspettative di profitto per 150. Le vendite della Bentayga sono calate da 5.600 a 4.800 nonostante l'introduzione di nuove versioni. La nuova Continental GT è stata ritardata di qualche mese a causa di enormi problemi di qualità. Già Müller nominò un nuovo ceo Adrian Hallmark, ex capo vendite JLR. Una ristrutturazione sembra imminente.


Top
   
MessaggioInviato: ven ago 31, 2018 9:40 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11124
Hannover zittert um sein VW-Transporterwerk
VonStefan Menzel, Martin Murphy
Volkswagen hat eine neue Kooperation mit Ford bei leichten Nutzfahrzeugen verkündet. Doch zugleich wachsen die Sorgen um die Zukunft des Transporterwerks in Hannover.

Link per E-Mail senden
Tweet mit Link zum Artikel senden
Link zum Artikel auf Facebook teilen
Link zum Artikel auf Google+ teilen
Link zum Artikel bei Whatsapp teilen
Link zum Artikel auf Xing+ teilen
Link zum Artikel auf Linkedin teilen
Die Produktion von VW-Transportern hat in Deutschland eine lange Tradition. Nun bangen die Beschäftigten in Hannover um ihre Arbeitsplätze. dpa
Der Bulli, ein Stück VW-Geschichte

Die Produktion von VW-Transportern hat in Deutschland eine lange Tradition. Nun bangen die Beschäftigten in Hannover um ihre Arbeitsplätze.

Bild: dpa

DüsseldorfVolkswagen und Ford haben sich ein großes Wort dafür einfallen lassen, womit sie in den kommenden Jahren das Geschäft mit leichten Nutzfahrzeugen aufrollen wollen. „Cyclone“ ist der Name der geplanten Kooperation bei Transportern und kleinen Lieferfahrzeugen. Volkswagen und Ford wollen gemeinsam einen Sturm im Nutzfahrzeuggeschäft entfachen – und die Konkurrenten gehörig unter Druck setzen.


Für Sturm und Unruhe sorgt das geplante Gemeinschaftsvorhaben im Moment allerdings vor allem in Hannover, im großen Transporterwerk von Volkswagen. Mehr als 14.000 Beschäftigte wollen dort wissen, wie sich die Kooperation mit Ford konkret auswirken wird. Dort, wo bislang jedes Jahr knapp 200.000 Transporter und etwa 25.000 Pick-ups vom Typ „Amarok“ produziert werden.

Der Marke Volkswagen Nutzfahrzeuge (VWN) steht nicht nur die Kooperation mit Ford ins Haus. Am 1. September tritt in Hannover ein neuer Chef an: Thomas Sedran, für kurze Zeit Opel-Chef und seit Herbst 2015 oberster Konzernstratege von Volkswagen in der Wolfsburger Zentrale. Dass Sedran nach Hannover wechselt, war alles andere als eine Überraschung: Er hatte im Vorfeld wesentliche Punkte des geplanten Kooperationsvorhabens mit Ford ausgehandelt.

In dieser Woche hat sich Sedran auf einer Betriebsversammlung das erste Mal vor seiner neuen Mannschaft präsentiert – nicht nur mit guten Nachrichten. Denn eigentlich muss sich die Marke VWN nicht verstecken: Im vergangenen Jahr hatte die hannoversche Konzerntochter ein passables Ergebnis präsentieren können. 850 Millionen Euro standen für eine operative Rendite von 7,2 Prozent. Zum Vergleich: Bei der Pkw-Marke Volkswagen waren es gerade einmal 4,1 Prozent.


Thomas Sedran: Ex-Opel-Vorstand wird Chef der VW-Nutzfahrzeuge
THOMAS SEDRAN
Vom Generalsekretariat des Vorstandschefs an die Spitze von VW-Nutzfahrzeuge
Sedran ließ durchblicken, dass in Hannover größere Veränderungen anstehen. VWN fehlten im Moment noch die Elektroantriebe, außerdem müsse sich die Konzerntochter auf verschärfte Emissionsanforderungen einstellen.
Derzeit ist noch nicht klar, wo Volkswagen den neuen Elektrobus ID Buzz produzieren wird. Hannover wäre eigentlich ein naheliegender Standort innerhalb des Volkswagen-Konzerns. Doch Sedran warnte davor, dass das Werk im hannoverschen Norden leer ausgehen könnte. „Wir sind im Kostenvergleich zurzeit teurer als die mitbewerbenden Standorte“, sagte der neue VWN-Chef. Er wolle die Fabrik wieder nachhaltig wettbewerbsfähig machen – mit mehr Effizienz und höherer Produktivität.

Die Reaktion der Arbeitnehmerseite ließ erahnen, dass bei der Nutzfahrzeug-Marke von Volkswagen ein Konflikt droht. „Auch wir wollen Erfolg“, sagte die Betriebsratsvorsitzende Bertina Murkovic, „allerdings nicht, damit das Geld zu den Ohren wieder herauskommt, sondern damit auch noch nachfolgende Generationen hier arbeiten können.“

Das Schlüsselwort für einen möglichen Konflikt heißt Ford. Der neue VWN-Chef Sedran hatte zuvor angekündigt, welche Fahrzeugtypen die geplante Kooperation umfassen solle. Der Wolfsburger Hersteller und der US-Autokonzern wollen künftig gemeinsam Stadtlieferwagen („VW Caddy“), Transporter und Pick-ups produzieren.

Volkswagen und Ford können ihre Produktionskosten pro Auto deutlich senken, wenn sie gemeinsam die Stückzahlen erhöhen und baugleiche Teile verwenden. VW-Konzernchef Herbert Diess hatte bereits Anfang August angekündigt, dass er mit jährlichen Synergieeffekten von etwa 400 Millionen Euro rechnet. Details sollten bis zum Jahresende bekanntgegeben werden. Intern werden die Eckpunkte voraussichtlich bereits bis Ende September feststehen.

Ein Punkt sorgt in Hannover für besondere Unruhe. Wie aus Konzernkreisen verlautete, könnten wesentliche Teile der Transporterproduktion Mitte des nächsten Jahrzehnts in das türkische Ford-Werk in der Nähe von Istanbul verlagert werden. Sollte sich der Volkswagen-Konzern dazu entscheiden, müsste er mit starkem Widerstand der Arbeitnehmerseite rechnen.

Interview: „Noch ist es nicht zu spät“ – VW-Chef Diess warnt vor Abhängigkeit in der Batteriezellentechnik
INTERVIEW
„Noch ist es nicht zu spät“ – VW-Chef Diess warnt vor Abhängigkeit in der Batteriezellentechnik
Die Transporterfertigung ist mit Hannover ähnlich stark verbunden wie das Wolfsburger Stammwerk mit dem Golf. Der Bulli, produziert als echtes Nutzfahrzeug etwa für Handwerker oder als luxuriös ausgestatteter Großraum-Pkw, steht für die Identität der Fabrik. Knapp 200.000 pro Jahr produzierte Transporter sorgen für eine dauerhafte Auslastung – die Beschäftigung ist also gesichert.

Mit den Fabriken in Emden und in Osnabrück gibt es bereits zwei deutsche VW-Werke, in denen eine dauerhafte Auslastung nicht mehr garantiert ist. Die Passat-Fabrik in Ostfriesland ist im Moment nur zu zwei Dritteln ausgelastet, die Belegschaft dort hofft auf ein weiteres Modell. Die Fabrik in Osnabrück, früher Karmann, lebt von einzelnen Aufträgen anderer Volkswagen-Konzernmarken. Genau dieses Schicksal dürften Arbeitnehmervertreter in Hannover vermeiden wollen: Die Marke VW Nutzfahrzeuge soll ihre Eigenständigkeit und ihre eigenen Produkte behalten.

Die ungeklärten Fragen im Zusammenhang mit der Ford-Kooperation sorgen inzwischen auch im VW-Aufsichtsrat für Unruhe. Niedersachsens Ministerpräsident Stephan Weil (SPD), der das Land im obersten Kontrollgremium des Autokonzerns vertritt, hat sich bereits zu Wort gemeldet. In einem Brief an VW-Chef Herbert Diess weist er darauf hin, dass das Werk in Hannover ausreichend ausgelastet sein müsse.

„Es gibt noch keine Entscheidungen zur Kooperation mit Ford“, sagte ein Unternehmenssprecher am Freitag. In den nächsten Wochen dürfte das Thema auf jeden Fall auf die Tagesordnung kommen. Bis zum November verhandeln der Konzern und der Betriebsrat in Wolfsburg und in Hannover über die wichtigsten Investitionsvorhaben der kommenden Jahre. Volkswagen könnte ein heißer Herbst bevorstehen.

Handelsblatt anticipa alcuni dettagli dell'alleanza tra Vw e Ford nel settore dei veicoli commerciali. Vw userà le piattaforme di Ford per dare un' erede alle Caddy, Amarok e Transporter. I sindacati già vogliono bloccare l'operazione.


Top
   
MessaggioInviato: sab set 01, 2018 6:38 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun mar 13, 2006 11:56 pm
Messaggi: 11922
Il settore dei veicoli commerciali si sta appiattendo: quanti gruppi rimarranno, alla fine, a proporre qualcosa di alternativo?


Top
   
MessaggioInviato: sab set 01, 2018 12:35 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11124
Alla fine al consumatore medio dei veicoli commerciali non importa se i costruttori rimarchiamo un modello della concorrenza. Non è un segreto che i veicoli commerciali siano una benedizione per molti costruttori, in particolar modo PSA, FCA e Renault.
La stessa Vw veicoli commerciali (che non include Man e Scania) ha migliorato notevolmente il profilo di redditività. Dall’alleanza con Ford c'è da attendersi che la prossima Amarok sia una Ranger rimorchiata e che Transit e Transport condividano il pianale.


Top
   
MessaggioInviato: sab set 08, 2018 10:17 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11124
VOW
VOLKSWAGEN AG
133.40EUR-0.80-0.60%
ALV
ALLIANZ SE-VINK
180.86EUR-0.02-0.01%
BLK
BLACKROCK INC
471.44USD-0.52-0.11%
Volkswagen AG’s bill for cheating on diesel emissions could potentially top 30 billion euros ($35 billion) as a legal battle with thousands of investors heats up in the German carmaker’s own backyard.

A court in the town of Braunschweig, just over 20 miles from VW’s Wolfsburg headquarters, has scheduled a series of hearings starting on Sept. 10 in a case combining claims by some 4,000 shareholders demanding 9 billion euros in compensation.

They argue VW failed to warn them soon enough about an investigation by U.S. regulators, who triggered a collapse in the stock after they announced their diesel probe three years ago.

Enraged shareholders filed the first cases in October 2015. A year later, a wave of institutional investors followed, among them BlackRock Inc., the California Public Employees’ Retirement System and Allianz Global Investors. The proceedings were moved to the Braunschweig civic center to make space for the hordes of lawyers as well as investors who want to attend.

Volkswagen admitted in late 2015 that it rigged diesel vehicles to cheat emissions tests in the U.S. and that about 11 million worldwide could be affected. VW has calculated the scandal’s overall financial impact at 27.4 billion euros. That includes payouts to U.S. customers, states and regulators and a 1 billion-euro settlement with German prosecutors.

Complete Victory

Should the investors score a complete victory, that toll would grow by a third. While a full award is unlikely and the company hasn’t made any provisions for the risks, VW has added 3.4 billion euros to contingent liabilities in its financial statements for that litigation -- potentially bringing the overall cost above 30 billion euros.

“There’s clearly a risk that VW may have to pay something in the end, and I would scale it at about 50 percent," said Juergen Pieper, a Frankfurt-based analyst at Bankhaus Metzler who recommends buying the stock. “Claiming 9 billion euros is certainly overblown. I would see the risk rather at 3 or 4 billion euros.”

To avoid a costly scenario, VW has been toiling for almost three years to deflect the actions. The company said said it denies the allegation and says the suit is unfounded.

The hearings will kick off a new season of legal skirmishes showing how deeply VW is still mired in the diesel scandal -- above all in Germany. Here are some of the other issues that are likely to emerge over the coming months:

On Sept. 10, the day the investor suits hearings start, a labor court will hear a case by a manager VW fired in August over the diesel scandal
Oliver Schmidt, a former VW manager serving a seven-year prison term in the U.S., is suing for unfair dismissal and the Braunschweig labor court will hear his case at some point in the future
Braunschweig prosecutors are wrapping up their two probes targeting almost 50 suspects, all of them linked to VW; indictments are likely to be filed early next year
In November, a law will take effect allowing the consolidation of claims by customers who want to make VW take back their diesel cars or pay compensation. The new form of group action aims to make it easier for car owners to file claims and may bring another wave of suits
In Monday’s case, the Braunschweig court is hearing the dispute under a special procedure akin to a U.S. class action, that centralizes the evidence phase for all suits pending. The plaintiffs must convince the court that top managers knew early on about the manipulation, that they should have disclosed their knowledge to the markets and that the failure to do so makes them liable under capital markets rules.

Lead Plaintiff

These issues aren’t no-brainers, said Andreas Tilp, the lawyer for the lead plaintiff in the case, admitting that it is hard to tell which side the court will take.

“You first have to kill the bear before you can divide the fur," he told a group of reporters on Sept. 4.

The most hotly contested question revolves around when VW had to disclose the issue to the markets. The earlier that was, the more money shareholders could get, since payouts would hinge on when investors bought or sold shares.

Tilp argues that VW knew as early as 2008 that it wouldn’t be able to meet the strict environmental standards in the U.S. for diesel cars and should have publicly said so back then.

But even if the court sees the crucial point only in May 2014 -- when information about the U.S. probe started being fed toward top management -- about 40 percent of his clients would still have a case, according to Tilp.

Top Managers

VW argues that the relevant top managers only learned in 2015 about the problems with U.S. regulators. The leadership was in discussions with them to find a solution and lawyers told them the risk of fines was manageable.

Only when the U.S. surprisingly disclosed the probe did the impact for the stock become clear and VW then promptly issued a disclosure statement, the carmaker says.

"VW may have been too late in informing its shareholders, but we’re probably only talking about a time frame of one or two weeks,” said Pieper. “Moving that back to the middle of July 2015 when some managers showed some slides at some meeting seems a bit overboard."

On the first session, the three judges are expected to discuss how they will handle the case and may tell the parties their preliminary view of some of the legal issues. They have scheduled 13 days of hearings until the end of the year but it’s unclear whether all those dates, mostly Mondays, will be needed and whether witnesses will be heard.

Porsche Automobil Holding SE, which holds the majority of VW shares, is also a defendant in the case. Some of its own shareholders sued because they say Porsche was also late in disclosing what was going on. Like VW, its majority holder denies the allegations.

internal cost savings across car brands
CFO Witter says other proposals ‘might be down the road’
SHARE THIS ARTICLE
Share
Tweet
Post
Email
In this article
VOW
VOLKSWAGEN AG
133.40EUR-0.80-0.60%
RACE
FERRARI NV
126.86USD+0.43+0.34%
VOLVB
VOLVO AB-B
152.50SEK-2.15-1.39%
DAI
DAIMLER AG
54.41EUR-0.07-0.13%
NSU
AUDI AG
724.00EUR-2.00-0.28%
Volkswagen AG Chief Financial Officer Frank Witter was asked this week whether the world’s largest carmaker would be open to selling shares in the luxury-car unit that includes Porsche and Lamborghini.

He didn’t say no to the option, which could potentially unlock billions of dollars in value for Volkswagen investors.


Frank WitterPhotographer: Jason Alden/Bloomberg
“It is a legitimate question, without a doubt,” Witter said Wednesday, speaking in a Bloomberg Intelligence webinar for investors and analysts in London. The focus for now is preparing Volkswagen’s heavy-trucks division for a potential IPO, and making the German manufacturer’s 12 automotive brands to work together more efficiently, to boost profit margins and “unleash the potential we have,” he said. “Every other consideration might be down the road, but it’s currently not a priority the management is working on.”


Volkswagen raked in record sales and revenue last year despite wrestling with the fallout from its diesel-emissions crisis. Still, its stock is down 19 percent this year, and the company’s market value has languished at 67 billion euros ($78 billion). Prospects for the auto sector remain clouded amid developing trade wars and a looming industry shift toward electric vehicles and new digital services.

Any concrete step toward a partial separation of the high-margin luxury brands that generate some 60 percent of group profit might provide an even bigger catalyst. Earnings multiples for more specialized manufacturers such as supercar maker Ferrari NV and truck manufacturer Volvo AB are substantially higher than for diversified conglomerates like VW or German rival Daimler AG. British sportscar maker Aston Martin last week announced plans for an IPO in London.


New Chief Executive Officer Herbert Diess has taken steps that could pave the way for structural changes. VW plans to shift Lamborghini from the Audi unit to Porsche to forge a so-called “super-premium” brand group that also includes Bentley and Bugatti. That division alone could be valued at more than 120 billion euros, according to Bloomberg Intelligence senior analyst Michael Dean, almost twice the current valuation of the entire group.

VW’s complex shareholder structure in the past has limited management’s ability to push through deeper reforms. Early deliberations over a possible sale of the Ducati motorbike brand were shot down last year by key stakeholders.

But the German manufacturer has been making progress toward a possible sale of a minority stake in the heavy-trucks division Traton, and the timing of the project remains on track, Witter said. VW’s supervisory board approved a plan to prepare Traton for a share or bond sale. A final decision to go ahead is still pending, but appears largely a formality as representatives from all key stakeholders and unions have voiced their support.

Se Vw si mette a copiare Marchionne e a vendere pezzi pregiati dell’impero per far crescere la valutazione del gruppo significa che le cose a Wolfsburg stanno cambiando. Onestamente non credo proprio che quoteranno Porsche/Bentley/Lamborghini però una potenziale valutazione di 120 miliardi di euro (il doppio di tutto il gruppo Vw) fa gola a tutti gli azionisti. Nel 2019 verrà portata in borsa Traton (cioè Man camion, Scania e Vw truck Brasile) e dovrebbero fluire verso Wolfsburg 7 miliardi di euro per il 25% della società.

Intanto nella corte di Braunschweig Vw deve affrontare le cause per ritardato annuncio del dieselgate, il rischio va da 3 a 9 miliardi di euro. Fino ad adesso i costi del dieselgate sono arrivati a 28 miliardi di dollari.


Top
   
MessaggioInviato: mer set 12, 2018 12:57 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11124
Deliveries up 3.7 percent to 513,300 vehicles
Growth path successfully continued, 26 percent increase in Europe
4.1 million vehicles delivered from January to August – new record
Jürgen Stackmann, Volkswagen Brand Board Member for Sales: “We will be able to deliver far fewer vehicles in September due to changeover to WLTP test procedure”

Come atteso Vw ha già annunciato un crollo delle vendite in settembre e ottobre, solo in novembre e dicembre la situazione tornerà alla normalità.


Top
   
MessaggioInviato: mer set 12, 2018 3:09 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven lug 13, 2007 3:17 pm
Messaggi: 2918
In Italia VW sta facendo grosse promo su settembre.


Top
   
MessaggioInviato: gio set 13, 2018 8:44 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11124
Ma per forza hanno interi parcheggi di auto immatricolate (senza clienti) prima del 1 settembre che devono scaricare sul mercato, già sarà un bagno di sangue per i margini.


Top
   
MessaggioInviato: gio set 13, 2018 10:42 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11124
Volkswagen Group warned that its ambitious plan to offer an electrified version of each model will cost more than it estimated, forcing the automaker to deepen an efficiency push to meet the spending demands.

VW had originally earmarked the shift to battery power to cost 20 billion euros ($23 billion). Now CEO Herbert Diess says this will not suffice, without providing a new figure. The company needs to reduce expenses more to be able to invest in future technology and weather crises, he said.

VW Group aims to launch 80 new EVs across its brands including Audi, Porsche, Skoda and Seat by 2025 and offer an electrified version of each of its 300 group models by 2030.

"The burden for our company, such as the cost of bringing to market electric cars, will be higher than expected," Diess said in a joint interview with labor head Bernd Osterloh in VW’s internal newsletter. "This is particularly so since some of our competitors have been making more progress."

Record spending to develop electric cars and the need to keep up with tightening regulation on emissions is weighing on the bottom lines at automakers. Daimler's Mercedes-Benz unveiled the EQC, its first standalone battery car in Stockholm last week. Daimler said its outlays for a model range of 10 full-electric cars by 2022 will be higher than an initial estimate of 10 billion euros.

VW Group's Audi brand is showing off the electric e-tron crossover in San Francisco next week.

Reaping benefits

Since a 2016 landmark labor pact, VW Group has started to reap benefits from reorganizing its sprawling universe of 12 nameplates. The company has lifted profitability at its namesake brand, which makes up over a third of revenues, to 4.1 percent of sales last year, up from 1.8 percent.

"We need higher profits to finance our future," said Diess. "Four percent is a minimum, 5 percent to 6 percent allow for some future investments and with 7 percent to 8 percent we’re crisis-ready."

Volkswagen has outlined a group operating profit goal of as much as 8 percent of sales by 2025, which compares with a rise to 7.4 percent last year. For the VW brand, it’s aiming for at least 6 percent by then.

"VW may be about to get ambitious with its targets, or at least internally harbors greater ambition," Arndt Ellinghorst, a London-based analyst with Evercore ISI said in a note. "We have long called for VW to set more ambitious targets for the VW brand."


La pace armata tra Diess e l’IG metall sta condizionando la ristrutturazione del marchio Vw. Nonostante i prepensionamenti per 23.000 dipendenti il marchio rimane con un’eccessiva quantità di impiegati. Non si possono licenziare gli operai e quindi che si fa? Si licenziano manager e ingegneri. Pur con un netto miglioramento della redditività il marchio Vw guadagna molto meno di PSA in Europa.


Top
   
MessaggioInviato: ven set 14, 2018 9:38 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11124
https://www.handelsblatt.com/unternehme ... 66654.html

Vw ha annunciato la fine della produzione della Beetle nel luglio 2019, la notizia circolava da anni ormai, lo stesso Diess lo aveva chiaramente detto più volte. Per adesso non ci sarà un erede ma la Beetle potrebbe rinascere come elettrica a 5 porte.


Top
   
MessaggioInviato: ven set 14, 2018 9:52 am 
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 7:02 pm
Messaggi: 23606
Località: Ovunque ci sia una birra ghiacciata
Peccato. A me è sempre piaciuta


Top
   
MessaggioInviato: ven set 14, 2018 9:56 am 
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun mar 13, 2006 8:29 pm
Messaggi: 14235
Non sono mai stati capaci di riproporla degnamente: sia nel 2000 che con l'ultima versione, hanno preso la meccanica della Golf precedente, hanno ricreato una carrozzeria ingombrante ma con poco spazio in rapporto alle dimensioni esterne, ci hanno piazzato dentro motori esagerati (chi se lo compra un pandorino da 220cv dai, quando con meno soldi ti piazzi in garage un Golf GTI) e, oltretutto, costava una fucilata.

Poi si, belline le cabrio in allestimenti particolari, ma 30mila euro per il 1.2 benzina chi li avrebbe mai spesi...


Top
   
MessaggioInviato: ven set 14, 2018 9:59 am 
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 7:02 pm
Messaggi: 23606
Località: Ovunque ci sia una birra ghiacciata
Certo, i limiti erano tanti e noti. Appena uscito un amico ne aveva comprati due; ricordo il prezzo folle marcatamente superiore alla golf, le prestazioni ridicole ( 1.9 90cv tdi), l'abitabilità inesistente, gli ondeggiamenti marcati in frenata e le maniglie delle portiere che si spellavano. Però era bello da morire, e ricordo anche che avevo 28 anni, sigh


Top
   
MessaggioInviato: ven set 14, 2018 10:08 am 
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun mar 13, 2006 8:29 pm
Messaggi: 14235
Aspettiamo le cronache del Dan sulla sua 1.8 Turbo :ridi


Top
   
MessaggioInviato: ven set 14, 2018 10:10 am 
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 7:02 pm
Messaggi: 23606
Località: Ovunque ci sia una birra ghiacciata
Multiplone ha scritto:
Aspettiamo le cronache del Dan sulla sua 1.8 Turbo :ridi


Non usciva su linea dedicata :ridi


Top
   
MessaggioInviato: ven set 14, 2018 10:12 am 
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 7:02 pm
Messaggi: 23606
Località: Ovunque ci sia una birra ghiacciata
Multiplone ha scritto:
Aspettiamo le cronache del Dan sulla sua 1.8 Turbo :ridi


Ora che ci penso... un'auto da gay con quel polmone ridicolo del 150cv? Solo lui poteva :D :D


Top
   
MessaggioInviato: lun set 17, 2018 2:53 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar giu 06, 2006 4:00 pm
Messaggi: 14779
Località: Bologna
https://www.milanofinanza.it/news/volks ... 1029379802

_________________
Sai che cosa diceva quel tale? In Italia sotto i Borgia, per trent'anni, hanno avuto assassinii, guerre, terrore e massacri, ma hanno prodotto Michelangelo, Leonardo da Vinci e il Rinascimento. In Svizzera hanno avuto amore fraterno, cinquecento anni di pace e democrazia, e che cos' hanno prodotto? Gli orologi a cucù.( O.Welles)


Top
   
MessaggioInviato: lun set 17, 2018 2:54 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar giu 06, 2006 4:00 pm
Messaggi: 14779
Località: Bologna
Multiplone ha scritto:
Aspettiamo le cronache del Dan sulla sua 1.8 Turbo :ridi


L'auto di merda più di merda che abbia mai avuto..... e niente fa già ridere cosi.

_________________
Sai che cosa diceva quel tale? In Italia sotto i Borgia, per trent'anni, hanno avuto assassinii, guerre, terrore e massacri, ma hanno prodotto Michelangelo, Leonardo da Vinci e il Rinascimento. In Svizzera hanno avuto amore fraterno, cinquecento anni di pace e democrazia, e che cos' hanno prodotto? Gli orologi a cucù.( O.Welles)


Top
   
MessaggioInviato: lun set 17, 2018 2:55 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar giu 06, 2006 4:00 pm
Messaggi: 14779
Località: Bologna
cometa rossa ha scritto:
Multiplone ha scritto:
Aspettiamo le cronache del Dan sulla sua 1.8 Turbo :ridi


Ora che ci penso... un'auto da gay con quel polmone ridicolo del 150cv? Solo lui poteva :D :D


A dirla tutta, prima di darla via, la feci rimappare e portai a 192cv.

Li andava discretamente bene...... :fumatore2

_________________
Sai che cosa diceva quel tale? In Italia sotto i Borgia, per trent'anni, hanno avuto assassinii, guerre, terrore e massacri, ma hanno prodotto Michelangelo, Leonardo da Vinci e il Rinascimento. In Svizzera hanno avuto amore fraterno, cinquecento anni di pace e democrazia, e che cos' hanno prodotto? Gli orologi a cucù.( O.Welles)


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 628 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente 117 18 19 20 21 Prossimo

Tutti gli orari sono UTC+01:00


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Limited
Traduzione Italiana phpBBItalia.net