Questo forum utilizza dei Cookie per tenere traccia di alcune informazioni. Quali notifica visiva di una nuova risposta in un vostro topic, Notifica visiva di un nuovo argomento, e Mantenimento dello stato Online del Registrato. Collegandosi al forum o Registrandosi, si accettano queste condizioni.

Tutti gli orari sono UTC+01:00




Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 582 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente 116 17 18 19 20
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mar set 18, 2018 7:13 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 7:02 pm
Messaggi: 23323
Località: Ovunque ci sia una birra ghiacciata
Dannatio ha scritto:
cometa rossa ha scritto:
Multiplone ha scritto:
Aspettiamo le cronache del Dan sulla sua 1.8 Turbo :ridi


Ora che ci penso... un'auto da gay con quel polmone ridicolo del 150cv? Solo lui poteva :D :D


A dirla tutta, prima di darla via, la feci rimappare e portai a 192cv.

Li andava discretamente bene...... :fumatore2


Sennò non andava manco a calci

Comunque era bellissima, poche storie


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


MessaggioInviato: dom set 23, 2018 8:54 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11041
Porsche wolle sich künftig auf das konzentrieren, was das Unternehmen gut könne. "Das sind emotionale, leistungsstarke Benziner, Hybride und ab 2019 werden es auch reine Elektrofahrzeuge sein", so Chef Blume.

Oliver Blume: "Das Image von Porsche gelitten. Die Dieselkrise hat uns viel Ärger bereitet." (Foto: dpa)

Der 911er - Das Herzstück vo...
Der Porsche wurde als Typ 901 auf der Internationalen Automobil-Ausstellung im September 1963 vorgestellt. Im Jahr 1964 wurde das Modell in 911er umbenannt. Zuvor war sich bei der Namensgebung an den Ersatzteil-
Nummernkreisen von Volkswagen orientiert worden.
Weitere aktuelle Galerien:


Porsche steigt als erster deutscher Autokonzern aus dem Diesel aus. "Von Porsche wird es künftig keinen Diesel mehr geben", sagte der Vorstandschef des Stuttgarter Sportwagenbauers, Oliver Blume, in einem Interview der 'Bild am Sonntag'.
Porsche wolle sich künftig auf das konzentrieren, was das Unternehmen gut könne. "Das sind emotionale, leistungsstarke Benziner, Hybride und ab 2019 werden es auch reine Elektrofahrzeuge sein." (Lesen Sie auch: Porsche beschleunigt Elektro-Pläne)
Blume sagte weiter, Porsche habe nie selbst Dieselmotoren entwickelt und produziert. "Dennoch hat das Image von Porsche gelitten. Die Dieselkrise hat uns viel Ärger bereitet." (Lesen Sie auch: Porsche und Audi streiten sich um manipulierte Dieselmotoren)
Gemeint ist die Diesel-Affäre um manipulierte Abgaswerte. Wegen der hohen Belastung der Luft mit gesundheitsschädlichen Stickoxiden wurden in mehreren deutschen Städten Fahrverbote verhängt, das Thema beschäftigt die Gerichte.

Sportlichkeit schärfen

Als weiteren Grund für den Diesel-Ausstieg nennt Blume die Schärfung des sportlichen Markenkerns. "Für uns ist schon wichtig, dass sich Motoren sportlich fahren lassen." Einen Benziner könne man da "ganz anders auslegen".
Er betonte: "Porsche wird in Zukunft noch mehr Porsche sein als in der Vergangenheit. Stark auf Leistung und Effizienz getrimmt. Der Diesel zielt auf andere Fahreigenschaften ab." Seine bisherigen Diesel-Kunden will Porsche weiter betreuen, wie er sagte.
Schon seit einiger Zeit bietet Porsche keine Diesel-Motorisierungen für seine Baureihen mehr an, doch war offen geblieben, ob dies auf Dauer so bleibt.
Bundeskanzlerin Angela Merkel (CDU) und die Chefs deutscher Autokonzerne beraten an diesem Sonntag in Berlin über Maßnahmen gegen Diesel-Fahrverbote in Städten. An dem für den frühen Abend angesetzten Treffen im Kanzleramt nimmt auch Verkehrsminister Andreas Scheuer (CSU) teil.
Dabei könnte nach langem Koalitionsstreit über Hardware-Nachrüstungen älterer Diesel-Fahrzeuge eine Entscheidung fallen. Offen ist, ob es bereits konkrete finanzielle Zusagen der börsennotierten Autobauer zu möglichen Nachrüstungen gibt. Bisher lehnen die Hersteller Hardware-Nachrüstungen ab. (dpa




Porsche ha completamente abbandonato i diesel, già mesi fa era circolata la notizia ed adesso lo stesso ceo Blume l’ha confermata. Manager Magazin nell’ultima edizione riporta 3 interessanti indiscrezioni sul gruppo Vw.

1) Porsche sta preparando un piano per avere una quota dell’elettrico pari al 75% entro il 2025. Dei modelli attuali solo la 911 rimarrà con motore a combustione. La prossima Macan dovrebbe essere esclusivamente elettrica. Rimango dubbioso. Blume è uno dei candidati ad essere il prossimo ceo di Vw.
2) Bmw non ha rilasciato nessun via libera per permettere a Mark Dusemann di diventare ceo di Audi. Il rischio è che l’ex manager Bmw posso iniziare a lavorare ad Ingolstadt solo nel 2020.
3) La ristrutturazione del marchio Vw sta procedendo più rapidamente del previsto avendo raggiunto un margine del 5% nella prima metà del 2018 rispetto al 4% preventivato per il 2020. Purtroppo per Diess Renault e PSA fanno ben meglio e di conseguenza il nuovo ceo di Vw starebbe preparando un nuovo piano di ristrutturazione. Un significativo impulso verrà dato dallo scorporo delle attività di componentistica dal marchio Vw (n.b. Sarà positivo per la redditività del marchio Vw ma negativo per Audi e Skoda) ma saranno necessari nuovi tagli. In più regioni in forte passivo come Nord e Sud America dovrebbero iniziare a realizzare profitti importanti se si vuole raggiungere il risultato.


Top
   
MessaggioInviato: sab set 29, 2018 6:34 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11041
https://www.automobilwoche.de/article/2 ... -abgeloest

Non sembra esserci pace per Audi. Da 3 mesi Stadler è in carcere, l'olandese Schot guida ad interim il gruppo ma è solo una soluzione temporanea. Il consiglio di sorveglianza di Audi non ha trovato un accordo sul licenziamento di Stadler (potrebbe vendicarsi e parlare). Il suo erede designato sarebbe Mark Dusemann, ex capo del procurement di BMW ma non può entrare in carica perché BMW è incazzata e sta facendo valere le clausole di non concorrenza. Il rischio è che sia libero non prima del 2020. Il consiglio di sorveglianza è furioso con Diess per questo marchiano errore.
Giusto per migliorare la situazione si è dovuto dimettere Peter Mertens, da 18 mesi capo dell' R&D a causa di una malattia terminale. In meno di 6 anni Audi ha cambiato 5 capi del settore R&D e secondo molto analisti questa è la causa del ritardo accumulato nei confronti di Mercedes.


Top
   
MessaggioInviato: sab set 29, 2018 12:56 pm 
Non connesso
ADMIN
Avatar utente

Iscritto il: gio mar 30, 2006 6:17 pm
Messaggi: 13155
Località: 1640 Riverside Drive, Hill Valley
Siamo allo stadio per una corsa a squadre con l'ufficio. Indovina quale è l'unica azienda che ha messo i roll up in mezzo alle gradinate impedendo la vista agli altri con cui condividono lo stesso box di partenza..


Livello super sayan di leinonsachisonoio


Allegati:
1538222186016505154417315810857.jpg
1538222186016505154417315810857.jpg [ 2.7 MiB | Visto 235 volte ]

_________________
Alfa 147 JTDm Immagine
Mazda MX-5 NC 1.8 Immagine
Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


MessaggioInviato: lun ott 01, 2018 7:55 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun mar 13, 2006 8:29 pm
Messaggi: 14201
Dovevi fare un ritaglio e infilarci la testa, al posto del logo :ridi


Top
   
MessaggioInviato: dom ott 07, 2018 10:11 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11041
Il marchio Vw è riuscita ad inizio ottobre ad omologare il 90% delle varianti della propria gamma, Audi invece è appena al 10%. I dirigenti hanno avvertito che il crollo delle vendite ci sarà fino a gennaio 2019. Le vendite di Audi in Germania a settembre sono precipitate del 66%.


Top
   
MessaggioInviato: mer ott 10, 2018 6:15 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11041
Scott Keogh, who has steered Audi to 107 straight months of U.S. sales gains, will become CEO of Volkswagen Group's North American operations on Nov. 1.

Keogh, 49, will succeed Hinrich Woebcken, 58, a former BMW executive who took over in April 2016 amid VW's diesel emissions scandal.

When Keogh becomes CEO, he will be the first American to hold the German automaker's top job in North America in 25 years.

Keogh will be succeeded as president of Audi of America on Dec. 1 by Mark Del Rosso, 54. Del Rosso transferred to run VW's Bentley unit in North America in 2017 after nine years as COO of Audi, where he was Keogh's top lieutenant. A successor for Del Rosso at Bentley has not been named.

Woebcken, who has sought greater independence from VW's headquarters in Wolfsburg, Germany, will remain "available to the company in the North American region as senior executive strategy adviser," the automaker said in a statement.

Herbert Diess, CEO of Volkswagen Group, credited Woebcken with restoring confidence in the Volkswagen brand in North America after emissions violations, and said Keogh can help the brand achieve its lofty long-term sales goals in North America. Woebcken and Keogh were Automotive News All-Stars in 2017.

"Hinrich J. Woebcken has brought the Volkswagen brand back on track for success in the U.S. and the North American Region. Considering the challenging conditions these achievements deserve my dedicated recognition," Diess said in a statement. "After the successful comeback of the Volkswagen brand Scott Keogh, who led Audi to excellence in the U.S., will build upon the momentum and implement the next stage in the growth strategy as we continue to develop Volkswagen into a more relevant player in North America."

Keogh joined Audi of America as chief marketing officer in 2006, when the brand had about 90,000 U.S. sales annually. With a focus on brand building and customer satisfaction, he helped grow the brand over the next dozen years into a premium powerhouse that rivals BMW, Mercedes-Benz and Lexus. He became president in 2012.

Audi has the U.S. industry's longest string of year-over-year monthly sales gains at 107 months. The brand last recorded a monthly sales decline in October 2009. In 2017, Audi totaled U.S. sales of 226,511 vehicles, an increase of 7.8 percent from the previous year. This year through September, the brand's U.S. sales are up another 4 percent from a year earlier to 167,420.

The last American to lead Volkswagen's U.S. operations was John Kerr, who left amid turmoil in late 1993.


Vw ha deciso di cambiare la dirigenza della regione Nord America. Al posto di Wöbcken (arrivato qualche mese dopo lo scoppio del dieselgate) arriva Scott Keogh attuale ceo di Audi negli USA. De facto Diess non è soddisfatto dei risultati, le vendite della Atlas sono molto sotto le attese (100.000 previste contro le 60.000 reali). La Golf crolla mentre la Jetta soffre il calo delle berline. Solo la Tiguan va meglio del preventivato.
Vw ha promesso due lanci all’anno, nel 2019 arriveranno le nuove Passat (non la nostra ma quella cinese) e la Atlas sport.


Top
   
MessaggioInviato: mer ott 10, 2018 6:23 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun mar 13, 2006 8:29 pm
Messaggi: 14201
daimlerchrysler ha scritto:
Scott Keogh, who has steered Audi to 107 straight months of U.S. sales gains, will become CEO of Volkswagen Group's North American operations on Nov. 1.

Keogh, 49, will succeed Hinrich Woebcken, 58, a former BMW executive who took over in April 2016 amid VW's diesel emissions scandal.

When Keogh becomes CEO, he will be the first American to hold the German automaker's top job in North America in 25 years.

Keogh will be succeeded as president of Audi of America on Dec. 1 by Mark Del Rosso, 54. Del Rosso transferred to run VW's Bentley unit in North America in 2017 after nine years as COO of Audi, where he was Keogh's top lieutenant. A successor for Del Rosso at Bentley has not been named.

Woebcken, who has sought greater independence from VW's headquarters in Wolfsburg, Germany, will remain "available to the company in the North American region as senior executive strategy adviser," the automaker said in a statement.

Herbert Diess, CEO of Volkswagen Group, credited Woebcken with restoring confidence in the Volkswagen brand in North America after emissions violations, and said Keogh can help the brand achieve its lofty long-term sales goals in North America. Woebcken and Keogh were Automotive News All-Stars in 2017.

"Hinrich J. Woebcken has brought the Volkswagen brand back on track for success in the U.S. and the North American Region. Considering the challenging conditions these achievements deserve my dedicated recognition," Diess said in a statement. "After the successful comeback of the Volkswagen brand Scott Keogh, who led Audi to excellence in the U.S., will build upon the momentum and implement the next stage in the growth strategy as we continue to develop Volkswagen into a more relevant player in North America."

Keogh joined Audi of America as chief marketing officer in 2006, when the brand had about 90,000 U.S. sales annually. With a focus on brand building and customer satisfaction, he helped grow the brand over the next dozen years into a premium powerhouse that rivals BMW, Mercedes-Benz and Lexus. He became president in 2012.

Audi has the U.S. industry's longest string of year-over-year monthly sales gains at 107 months. The brand last recorded a monthly sales decline in October 2009. In 2017, Audi totaled U.S. sales of 226,511 vehicles, an increase of 7.8 percent from the previous year. This year through September, the brand's U.S. sales are up another 4 percent from a year earlier to 167,420.

The last American to lead Volkswagen's U.S. operations was John Kerr, who left amid turmoil in late 1993.


Vw ha deciso di cambiare la dirigenza della regione Nord America. Al posto di Wöbcken (arrivato qualche mese dopo lo scoppio del dieselgate) arriva Scott Keogh attuale ceo di Audi negli USA. De facto Diess non è soddisfatto dei risultati, le vendite della Atlas sono molto sotto le attese (100.000 previste contro le 60.000 reali). La Golf crolla mentre la Jetta soffre il calo delle berline. Solo la Tiguan va meglio del preventivato.
Vw ha promesso due lanci all’anno, nel 2019 arriveranno le nuove Passat (non la nostra ma quella cinese) e la Atlas sport.



'catroia :allegria


Top
   
MessaggioInviato: mer ott 10, 2018 6:29 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11041
La Atlas sport almeno fa meno schifo della Atlas normale.


Allegati:
217C2919-4A03-450F-84EC-E5C1E804C6E9.jpeg
217C2919-4A03-450F-84EC-E5C1E804C6E9.jpeg [ 299.39 KiB | Visto 94 volte ]
05BCCE9D-907F-4B98-8536-D303512100A1.jpeg
05BCCE9D-907F-4B98-8536-D303512100A1.jpeg [ 54.2 KiB | Visto 94 volte ]
Top
   
MessaggioInviato: mer ott 10, 2018 10:15 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven lug 13, 2007 3:17 pm
Messaggi: 2793
Beh no, di color giallo è più sexy :ridi


Top
   
MessaggioInviato: mer ott 10, 2018 10:19 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven lug 13, 2007 3:17 pm
Messaggi: 2793
daimlerchrysler ha scritto:
Vw ha deciso di cambiare la dirigenza della regione Nord America. Al posto di Wöbcken (arrivato qualche mese dopo lo scoppio del dieselgate) arriva Scott Keogh attuale ceo di Audi negli USA. De facto Diess non è soddisfatto dei risultati, le vendite della Atlas sono molto sotto le attese (100.000 previste contro le 60.000 reali). La Golf crolla mentre la Jetta soffre il calo delle berline. Solo la Tiguan va meglio del preventivato.
Vw ha promesso due lanci all’anno, nel 2019 arriveranno le nuove Passat (non la nostra ma quella cinese) e la Atlas sport.
Hai poco da lamentarti delle vendite ed è inutile sprecare/bruciare un purosangue come Keogh se non hai il prodotto è se la tua credibilità sta a zero.


Top
   
MessaggioInviato: gio ott 11, 2018 4:31 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 11041
Pienamente d’accordo. Nell’industria dell’auto si dice che i mestieri più difficile del settore siano ceo di Opel, ceo di Alfa Romeo e capo di Vw of America.
Già prima del dieselgate la situazione di Vw negli USA era pessima, Diess vuole un turnaround rapido ma ci vorranno anni per ottenere risultati in nero.
È incredibile come BMW, Mercedes e più recentemente Audi siano storie di successo mentre Vw passa da una ristrutturazione all’altra.


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 582 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente 116 17 18 19 20

Tutti gli orari sono UTC+01:00


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Limited
Traduzione Italiana phpBBItalia.net