Questo forum utilizza dei Cookie per tenere traccia di alcune informazioni. Quali notifica visiva di una nuova risposta in un vostro topic, Notifica visiva di un nuovo argomento, e Mantenimento dello stato Online del Registrato. Collegandosi al forum o Registrandosi, si accettano queste condizioni.

Tutti gli orari sono UTC+01:00




Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 1305 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente 140 41 42 43 44
Autore Messaggio
MessaggioInviato: lun dic 20, 2021 12:14 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 15405
mauro65 ha scritto:
Possono anche farlo fuori, ma pandemia + carenza di componenti e chjip + logistica tutt'ora nel caos + tappe forzate verso un'elettrificazione che non sembra fare breccia nel pubblico di massa, hai voglia ad avere migliori rapporti con il sindacato, i problemi rimangono lì e sono belli grossi, per tutti. Poi VW rispetto agli altri ha l'ulteriore problema di IgMetall ...



I problemi rimarranno anche dopo una fuoriuscita di Diess ma i sindacati hanno il potere di paralizzare il gruppo, qualsiasi decisione viene bloccata (licenziamenti in Brasile, nomina di manager in Cina oppure in Nord America, via libera alle nuove fabbriche di batterie in Spagna).
Nessuno dubita della strategia di Diess internamente, la Cavallo ha detto pubblicamente che non c’è alternativa alla transizione verso l’elettrico e verso lo sviluppo software. Le tappe intermedie sono molto discusse.
L’Ig Metall pretende di mantenere la forza lavoro quasi intatta, rifiuta i nuovi turni di lavoro (a Zwickau per produrre una Id3 ci vogliono 20 ore, per produrre una Golf a Wolfsburg quasi 40) e ha imposto che la nuova società di sviluppo software (Cariad) avesse diritto al contratto di Vw financial services, naturalmente super oneroso.
I sindacalisti pretendono di metter becco ovunque, anche in decisioni che oggettivamente non gli competono (ad esempio da quali fornitori deve andare Cariad).
Anche a Daimler e a Bmw l’Ig Metall è potentissima ma a livelli ben più bassi, nel 2019 Mercedes ha annunciato tagli in Germania per 15.000 unità che nel 2020 erano già stati portati a casa. Adesso Mercedes viaggia su margini del 12%.
In casa Vw i tagli dello Zukunftspakt del 2016 (21.000 posizioni perdute in Germania) non sono neanche a metà del target.
Diess poi non ha nè la capacità di trovare vie alternative nè la voglia di trovare compromessi.
Secondo me è fondamentale trovare un sostituto (Blume e Dusemann fondamentalmente) che riesca a trovare un modo di coabitazione con il sindacato che non è destinato a perdere potere.

Ingolstadt produrrà entro il 2028 solo elettriche, oltre alla Q6 Etron arriveranno prima la A6 Etron e poi una berlina tipo A4 con una variante sportback.
Neckarsulm continuerà a produrre auto con motore a combustione finì al 2030.


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


MessaggioInviato: lun dic 20, 2021 3:14 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun mar 13, 2006 8:29 pm
Messaggi: 15800
E' anche vero che questa situazione va avanti da anni, eppure riescono lo stesso a rimanere in vetta alle classifiche.

_________________
Toyota RAV4 2.5 Hybrid Lounge - 2019 Immagine
Abarth 595C Turismo - 2016 Immagine
Yamaha X-Max 300 - 2018 Immagine


Top
   
MessaggioInviato: gio gen 13, 2022 2:54 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 15405
The Volkswagen Group supervisory board could decide next month whether its Audi and Porsche subsidiaries should compete in Formula One, German business paper Frankfurter Allgemeine Zeitung (FAZ) reported.

Entering the racing series, which is popular in Europe, would be costly but would give the two brands increased marketing exposure in key Asian markets including China and to a growing audience in the U.S.

Both Audi CEO Markus Duesmann and Porsche boss Oliver Blume are keen for their brands to join the competition, the paper said.

F1 boss Stefano Domenicali, a former VW Group executive and head of its Lamborghini supercar brand, is pressing the automaker's board for a decision soon so he can conclude lucrative TV marketing contracts, the report said.

VW Group's supervisory board will discuss the matter at the end of February, FAZ said, adding that group CEO Herbert Diess has long been considered a proponent of entry into F1.

The racing series is moving to become CO2-neutral from 2026 onward, using electrified powertrains and synthetic fuels.

Under more climate-friendly conditions, the two premium brands would be able to justify a very costly Formula One commitment from a sustainability perspective.


CONTENT FROM IHS MARKIT
Automotive Research and Analysis
Observations and insights from our global automotive industry experts including: product strategy, technology, productions, sales and marketing.
READ MORE
According to information from the FAZ report, Audi and Porsche want to jointly develop a F1 powertrain to save costs. They would not to be mere engine suppliers but would compete with their own racing teams.

Running costs for a top tier F1 team can easy top several hundred million euros per season, and only a part of that investment is returned in the form of sponsorship money.

The report said negotiations with the McLaren and Red Bull racing teams are at an advanced stage. These involve a purchase offer for McLaren by Audi and close Porsche cooperation with Red Bull.

Audi and McLaren denied initial rumors of a takeover of McLaren in November, however McLaren said it is open to technology collaboration "with relevant partners and suppliers."

The McLaren F1 team currently uses engines from Mercedes-Benz.

In an interview with Auto Bild Motorsport earlier this month, Domenicali made positive overtures to VW Group.

"I think we have an important month ahead of us in terms of the Volkswagen Group's decision," he said. "Getting involved would be great, but I can't speak on behalf of VW. I was part of this incredible group for a few years, and I know how hard they are working on the future."

Porsche had previously competed in Formula 1 with a team in the 1950s and 1960s and provided the power unit for four world championship titles for McLaren in the 1980s. Porsche withdrew from the premier class in 1991.

A fine febbraio Vw deciderà se entrare in formula 1 o meno.


Top
   
MessaggioInviato: gio gen 13, 2022 3:37 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun mar 13, 2006 5:26 pm
Messaggi: 4783
Siccome sguazzano nell'oro fan bene a valutare come sputtanare altre risorse.

_________________
http://www.teamtoyota4x4forum.org/


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


MessaggioInviato: mar gen 18, 2022 2:13 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 2:41 pm
Messaggi: 23308
Novità in arrivo nell'organigramma Lamborghini...


Top
   
MessaggioInviato: mar gen 18, 2022 3:35 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio feb 13, 2014 11:58 am
Messaggi: 4144
Località: Fuerstentum Liechtenstein
Potevi non spoilerarmi eh...te l'avevo anche chiesto in privato. :roll:

_________________
Life is tough,but it's tougher if you're stupid


Top
   
MessaggioInviato: mar gen 18, 2022 3:47 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 2:41 pm
Messaggi: 23308
Phoeny ha scritto:
Potevi non spoilerarmi eh...te l'avevo anche chiesto in privato. :roll:


:sdentato :sdentato :sdentato

Ti ci vedrei bene nel board!


Top
   
MessaggioInviato: mer gen 19, 2022 12:13 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 15405
https://www.quattroruote.it/news/indust ... iche_.html

Intervista assolutamente da leggere, Diess ammette che i costi sociali e le difficoltà di un repentino sostenuto verso la mobilità esclusivamente elettrica sono insuperabili. Basta pensare alle difficoltà di approvvigionamento di materie prime per rendere entro il 2030 il 70% delle vendite completamente elettrico. Nel frattempo il furbissimo ministro dell'economia tedesco vuole far dichiarare l'energia nucleare inquinante costringendo l'intero continente di diventare praticamente schiavo di Putin. Di fronte all'obiezione che una buona parte della popolazione non sarà più in grado di comprarsi un auto il suddetto ha ribattuto:" e così sia".
Siamo in mano a gente veramente incompetente.


Top
   
MessaggioInviato: mer gen 19, 2022 12:22 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun mar 13, 2006 5:26 pm
Messaggi: 4783
daimlerchrysler ha scritto:
https://www.quattroruote.it/news/industria-finanza/2022/01/19/volkswagen_diess_in_europa_sara_quasi_impossibile_dire_addio_alle_endotermiche_.html

Intervista assolutamente da leggere, Diess ammette che i costi sociali e le difficoltà di un repentino sostenuto verso la mobilità esclusivamente elettrica sono insuperabili. Basta pensare alle difficoltà di approvvigionamento di materie prime per rendere entro il 2030 il 70% delle vendite completamente elettrico. Nel frattempo il furbissimo ministro dell'economia tedesco vuole far dichiarare l'energia nucleare inquinante costringendo l'intero continente di diventare praticamente schiavo di Putin. Di fronte all'obiezione che una buona parte della popolazione non sarà più in grado di comprarsi un auto il suddetto ha ribattuto:" e così sia".
Siamo in mano a gente veramente incompetente.



Forse non è incompetente ma pienamente consapevole.
Sono anni che ci giriamo attorno a questa vicenda e sono anni che l'UE tenta di svincolarsi dalla subalternità Usa.
E se uno dovesse guardare alla semplice morfologia del pianeta sfido chiunque a dire che la Russia e l'Ue non debbano avere collaborazioni privilegiate.
Vabbene i muri che dividono ma un oceano e l'assenza di risorse condivisibili (a parte le idee strampalate che promosse Obama di portare il gas in UE con le navi) rendono gli Usa molto meno importanti di quanto non possa essere la Russia.

_________________
http://www.teamtoyota4x4forum.org/


Top
   
MessaggioInviato: mer gen 19, 2022 12:36 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun mar 13, 2006 5:26 pm
Messaggi: 4783
Si potrebbe anche immaginare che un avvicinamento Ue-Russia ci portebbe in posizione di vantaggio e "disinteressata" per anni alle diatribe Cina-Usa.

_________________
http://www.teamtoyota4x4forum.org/


Top
   
MessaggioInviato: mer gen 19, 2022 1:27 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun lug 24, 2006 7:51 pm
Messaggi: 5334
Località: Milano
G5X ha scritto:
daimlerchrysler ha scritto:
https://www.quattroruote.it/news/industria-finanza/2022/01/19/volkswagen_diess_in_europa_sara_quasi_impossibile_dire_addio_alle_endotermiche_.html

Intervista assolutamente da leggere, Diess ammette che i costi sociali e le difficoltà di un repentino sostenuto verso la mobilità esclusivamente elettrica sono insuperabili. Basta pensare alle difficoltà di approvvigionamento di materie prime per rendere entro il 2030 il 70% delle vendite completamente elettrico. Nel frattempo il furbissimo ministro dell'economia tedesco vuole far dichiarare l'energia nucleare inquinante costringendo l'intero continente di diventare praticamente schiavo di Putin. Di fronte all'obiezione che una buona parte della popolazione non sarà più in grado di comprarsi un auto il suddetto ha ribattuto:" e così sia".
Siamo in mano a gente veramente incompetente.



Forse non è incompetente ma pienamente consapevole.
Sono anni che ci giriamo attorno a questa vicenda e sono anni che l'UE tenta di svincolarsi dalla subalternità Usa.
E se uno dovesse guardare alla semplice morfologia del pianeta sfido chiunque a dire che la Russia e l'Ue non debbano avere collaborazioni privilegiate.
Vabbene i muri che dividono ma un oceano e l'assenza di risorse condivisibili (a parte le idee strampalate che promosse Obama di portare il gas in UE con le navi) rendono gli Usa molto meno importanti di quanto non possa essere la Russia.

Guarda che le navi di LNG dagli USA verso il resto del mondo sono già una situazione reale (tanto che uno dei 2 indici mondiali che prezzano l'LNG è di fatto americano, l'Henry Hub). Che ne arrivino pochi qui in Europa è solo perchè i prezzi sono più alti in Asia.
Affidarsi ad un partner inaffidabile come la Russia (che sta tenendo per le palle mezza Europa solo per potersene fregare delle regole ed avere il beneplacito per un prossima invasione dell' Ucraina) non mi sembra la miglior soluzione.

_________________
Seat Leon 1.4 E-Hybrid Phev 204 cv


Ultima modifica di Leon83 il mer gen 19, 2022 1:30 pm, modificato 1 volta in totale.

Top
   
MessaggioInviato: mer gen 19, 2022 1:28 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun mar 13, 2006 5:26 pm
Messaggi: 4783
Leon83 ha scritto:
G5X ha scritto:
daimlerchrysler ha scritto:
https://www.quattroruote.it/news/industria-finanza/2022/01/19/volkswagen_diess_in_europa_sara_quasi_impossibile_dire_addio_alle_endotermiche_.html

Intervista assolutamente da leggere, Diess ammette che i costi sociali e le difficoltà di un repentino sostenuto verso la mobilità esclusivamente elettrica sono insuperabili. Basta pensare alle difficoltà di approvvigionamento di materie prime per rendere entro il 2030 il 70% delle vendite completamente elettrico. Nel frattempo il furbissimo ministro dell'economia tedesco vuole far dichiarare l'energia nucleare inquinante costringendo l'intero continente di diventare praticamente schiavo di Putin. Di fronte all'obiezione che una buona parte della popolazione non sarà più in grado di comprarsi un auto il suddetto ha ribattuto:" e così sia".
Siamo in mano a gente veramente incompetente.



Forse non è incompetente ma pienamente consapevole.
Sono anni che ci giriamo attorno a questa vicenda e sono anni che l'UE tenta di svincolarsi dalla subalternità Usa.
E se uno dovesse guardare alla semplice morfologia del pianeta sfido chiunque a dire che la Russia e l'Ue non debbano avere collaborazioni privilegiate.
Vabbene i muri che dividono ma un oceano e l'assenza di risorse condivisibili (a parte le idee strampalate che promosse Obama di portare il gas in UE con le navi) rendono gli Usa molto meno importanti di quanto non possa essere la Russia.

Guarda che le navi di LNG dagli USA verso il resto del mondo sono già una situazione reale. Che ne arrivino pochi qui in Europa è solo perchè i prezzi sono più alti in Asia.



Se dovessimo appoggiarci a quelle per soddisfare il fabbisogno, auguri.

_________________
http://www.teamtoyota4x4forum.org/


Top
   
MessaggioInviato: mer gen 19, 2022 1:34 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun lug 24, 2006 7:51 pm
Messaggi: 5334
Località: Milano
G5X ha scritto:

Se dovessimo appoggiarci a quelle per soddisfare il fabbisogno, auguri.


Intendi LNG in generale o LNG americano?

_________________
Seat Leon 1.4 E-Hybrid Phev 204 cv


Top
   
MessaggioInviato: mar gen 25, 2022 11:40 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 15405
https://www.quattroruote.it/news/indust ... stita.html

Bosch e Vw hanno annunciato un’alleanza per lo sviluppo comune di alcune tecnologie per la guida autonoma.


Top
   
MessaggioInviato: ven gen 28, 2022 11:25 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven apr 28, 2006 6:03 pm
Messaggi: 15405
Volkswagen Group's surprise announcement that it will team with Bosch to develop self-driving software can be seen as something of a strategic retreat.

After launching its own software unit, Cariad, just 18 months ago, VW appears to be admitting that it needs the expertise of partners to produce the incredibly complicated software stacks needed for advanced driving assistance and, eventually, full self-driving cars.

"We are acquiring the IP and capabilities to design our own software," VW CEO Herbert Diess wrote on LinkedIn on Tuesday, calling it an "important milestone."

Cariad was originally launched as an agile, stand-alone unit, but Diess himself said last year that VW was "always open" to discussions about partnering on software and other technology.

Expertise from Bosch, the world's largest automotive supplier, will help VW close what even it acknowledges is a gap to its main competitors, including Tesla.

An announcement in December by Mercedes-Benz that it had received approval for SAE Level 3 – meaning true hands-free driving on certain roads – only served to emphasize that VW's much-promoted embedded Level 3 function on the Audi A8 never received approval to be deployed.

And the Audi-led Artemis project, which aimed to bring to market by 2024 a fully digital passenger car capable of highly automated driving, has also stalled. That date has been pushed back to 2025, and a further blow came earlier this month when Porsche bought itself out of the project, saying it did not need the technology.


CONTENT FROM IHS MARKIT
Automotive Research and Analysis
Observations and insights from our global automotive industry experts including: product strategy, technology, productions, sales and marketing.
READ MORE
Stellantis, which just announced it will spend $23 billion on software, plans to introduce Level 3 self-driving in 2024, working in partnership with BMW to develop the technology. BMW, for its part, will roll out its own Level 3 autonomy technology starting this year with the next-generation 7 Series sedan.

Playing catch-up
"This partnership will significantly help us to catch back up" in developing ADAS/AD software, Cariad boss Dirk Hilgenberg told journalists on a call Tuesday, citing Tesla. "That's why it's being set up."

"Speed is of the essence, because Tesla has many vehicles on the road broadcasting data every day," he added. Hilgenberg and Mathias Pillin, president of Bosch Cross-Domain Computing Solutions, plan to take advantage of VW's huge scale to create their own fleet of data-generating cars.

The partnership has relatively modest ambitions. Rather than aiming for SAE Level 5 – full self-driving in all conditions – or even Level 4, Bosch and VW are focusing on Level 2 plus and Level 3, meaning the driver will still sit behind the steering wheel with varying levels of involvement.

The main goal, VW says, is to ensure that every car in its vast portfolio -- "from the Polo to Bugatti," Hilgenberg said – will have access to ADAS features as the automaker moves to electric-focused platforms such as MEB (for smaller cars) and PPE (for performance).

"We want to make partially and highly automated driving suitable for volume production and available to a broad customer base," Hilgenberg said. "In other words, we want to make it available to everyone, and we truly mean everyone, not just premium vehicles, but true volume production cars for private mobility."

Despite that, VW also hopes it will get Artemis back on track. "What we announced with Artemis is we'll start with Level 3 and be Level 4 ready, and we'll stick with that. This partnership will support that," Hilgenberg said.

Still, Hilgenberg and Pillin noted that contractually, the venture is only obligated to create solutions up to Level 3 functionality, leaving open the questions of if and when Level 4 would be achieved. "Both parties have the ambition for Level 4, and we will evaluate that as we go along," Hilgenberg said.

Bosch to get marketing rights
Bosch will bring to the partnership its AOS operating system that serves as middleware, which can be seen as the heart of the system for automated driving. But that will come at a cost to VW: Bosch will, after a certain point, have the right to offer solutions developed by the project to other customers. That could make Bosch the winner in the deal.

No financial terms were discussed, but VW expects that Cariad software will be in 60 percent of group vehicles by 2025, up from 10 percent in 2020.
Nonetheless, both VW and Bosch took pains to say that the collaboration will bring mutual benefits.

Pillin said VW would help make Level 3 automation suitable for the mass market, not just premium cars. Tesla's latest Full Self-Driving package is a $12,000 option.

"This requires a very large operational design domain (ODD)," he said. "I am confident with this partnership, this fleet, and the data we collect, we will be able to make a difference on the market."

Hilgenberg added the partnership would serve to "safeguard the future" of both companies. "It's kind of a special sail on the boat to accelerate the Cariad ship," he said.

Qualche dettaglio in più sull’alleanza tra Bosch e Vw. Nonostante le roboanti dichiarazioni e gli enormi investimenti fatti da Vw (ben più alti di Mercedes e Bmw) Diess & company sono dovuti correre a Stoccarda per chiedere aiuto. Dal punto di vista strategico è auspicabile che i costruttori mantengano il controllo delle tecnologie per la guida autonoma ma per me non c’è alcun dubbio che colossi come Google ed Apple possano fare ben di meglio.
Imho è inevitabile che tutti i costruttori cerchino alleanze, da soli non ce la possono fare.


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 1305 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente 140 41 42 43 44

Tutti gli orari sono UTC+01:00


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Limited
Traduzione Italiana phpBBItalia.net