Live2Drive
http://www.live2drive.net/forum3/

Volvo S80 - Riscaldamento
http://www.live2drive.net/forum3/viewtopic.php?f=64&t=20649
Pagina 2 di 2

Autore:  snoekie [ lun gen 23, 2017 12:25 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: Volvo S80 - Riscaldamento

fritz287 ha scritto:
snoekie ha scritto:
All'altezza dell'ex Auchan di Cinisello arriviamo a 90°C


[inserire battuta alla Diginex]
:D

Autore:  paolocabri [ lun gen 23, 2017 1:35 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: Volvo S80 - Riscaldamento

Multiplone ha scritto:
Tu pensa che la Volvo (non solo la mia, ma anche le serie 60 di alcuni amici), quando raggiunge la temperatura impostata col clima, di botto ti butta fuori aria fredda.
Non caldina, tiepidina etc etc: fredda.
Io capisco che a Goteborg il concetto di freddo sia parecchio diverso dal nostro, però non puoi ingannarmi con un certo tepore e poi darmi la mazzata :ridi


Questo è tipico dei sistemi di climatizzazione automatici che cercano di raggiungere sempre e comunque la temperatura abitacolo impostata con logica del mega, ovvero caldo fortissimo subito e freddo per stemperare dopo; anche la mia auto fa lo stesso, mentre ad esempio le BMW cercano di raggiungere la temperatura in maniera molto più graduale dopodiché continuano a sputare aria alla temperatura impostata.

Autore:  paolocabri [ lun gen 23, 2017 1:37 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: Volvo S80 - Riscaldamento

modus72 ha scritto:
O semplicemente una gestione dei carichi elettrici fatta alla fiat, altro risultato della fretta (di cui dicevo mesi fa...) con cui il modello è stato mandato in produzione. A veicolo fermo quel riscaldatore non deve funzionare (e a meno di un'avaria ai relais che lo alimentano, al riscaldatore non deve arrivare corrente) e, a veicolo in moto, deve (dovrebbe) funzionare solo se la batteria risulta ragionevolmente carica e se l'alternatore riesce a reggere le richieste degli altri utilizzatori senza che gravino sulla batteria: nella mia francese a fine vita, il coso si attacca dopo 10 secondi dall'avviamento, e le resistenze vengono inserite man mano che la batteria riacquista vigore dopo la sosta notturna e lo sforzo dell'avviamento, partendo con 30A di corrente, poi 60A, poi 90A. Se contemporaneamente attacco il lunotto termico ed altre utenze pesanti (abbaglianti + fendi), le resistenze passano in secondo piano; e finchè avevo l'alternatore originale (da 90A) e la batteria da 55A, le resistenze entravano meno il funzione rispetto ad ora con un 120A ed un accumulatore da 70Ah, ulteriore segno che il bilancio elettrico della francese viene gestito in maniera più accurata o comunque più prudenziale nei confronti della batteria.

Avevo escluso in partenza il funzionamento con il solo quadro su On, perché pensavo che non potessero davvero essere così cretini.

Autore:  modus72 [ lun gen 23, 2017 1:59 pm ]
Oggetto del messaggio:  Re: Volvo S80 - Riscaldamento

paolocabri ha scritto:
Avevo escluso in partenza il funzionamento con il solo quadro su On, perché pensavo che non potessero davvero essere così cretini.

In teoria la gestione di quell'aggeggio dovrebbe esser pensata con dovizia, visto che a seconda delle esigenze può assorbire oltre 100 ampere, per diversi minuti e senza interruzione... e se non c'è qualcosa che monitora con attenzione quello che rimane in batteria, è un attimo trovarsela a terra. Quindi per forza le resistenze devono esser attivate solo con alternatore in azione e possibilmente non al minimo.

Pagina 2 di 2 Tutti gli orari sono UTC+01:00
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Limited
https://www.phpbb.com/