Questo forum utilizza dei Cookie per tenere traccia di alcune informazioni. Quali notifica visiva di una nuova risposta in un vostro topic, Notifica visiva di un nuovo argomento, e Mantenimento dello stato Online del Registrato. Collegandosi al forum o Registrandosi, si accettano queste condizioni.

Tutti gli orari sono UTC+01:00




Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: ven mar 12, 2021 10:05 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 23, 2007 3:06 pm
Messaggi: 24285
Località: Milano
https://motori.corriere.it/motori/antep ... 6464.shtml

:shock:

_________________
Fiat Panda Hobby - 39 cavalli, sì, ma non per tonnellata :alastio:


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


MessaggioInviato: ven mar 12, 2021 10:16 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab mag 26, 2007 3:49 pm
Messaggi: 4924
Località: scer
L'ha sparata grossa.

Li ha proprio da buttare, eh?

_________________
Don't blindfold your eyes,
so loneliness becomes the law of a senseless life
Follow your steps and you will find
The unknown ways are on your mind


Top
   
MessaggioInviato: ven mar 12, 2021 11:09 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom nov 21, 2010 8:25 pm
Messaggi: 11488
Località: Earth - Sol III
Produce veicoli veri con la stessa giocosità e noncuranza con cui io stampo cazzate in 3d, lo adoro per questo :D


Top
   
MessaggioInviato: ven mar 12, 2021 12:03 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio feb 13, 2014 11:58 am
Messaggi: 4144
Località: Fuerstentum Liechtenstein
Lui è un idolo, a prescindere, ma l'idea di sviluppare concretamente la tecnologia della mobilità ad idrogeno mi incuriosisce molto (di sicuro più dell'elettrico), specie se applicata a mezzi particolari.

_________________
Life is tough,but it's tougher if you're stupid


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


MessaggioInviato: ven mar 12, 2021 2:17 pm 
Non connesso

Iscritto il: mer ott 03, 2012 10:51 am
Messaggi: 5906
Lo ricordo una decina di anni fa a Villa d'Este che si faceva fare le foto con la sua P4 pinin con lo stesso entusiasmo di un bambino.

_________________
ALFA ROMEO GIULIETTA jtdm-2 20 170cv- distinctive-pack premium-pack sport 18 - Luglio 2010 -277.777 KM!!!


Top
   
MessaggioInviato: ven mar 12, 2021 2:24 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 23, 2007 3:06 pm
Messaggi: 24285
Località: Milano
Sì, lui davvero fantastico. Mi aveva anche invitato a pranzare insieme, un vero signore

_________________
Fiat Panda Hobby - 39 cavalli, sì, ma non per tonnellata :alastio:


Top
   
MessaggioInviato: ven mar 12, 2021 2:24 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven gen 11, 2019 2:47 pm
Messaggi: 3893
Località: Bologna
Phoeny ha scritto:
Lui è un idolo, a prescindere, ma l'idea di sviluppare concretamente la tecnologia della mobilità ad idrogeno mi incuriosisce molto (di sicuro più dell'elettrico), specie se applicata a mezzi particolari.

Il problema dell'idrogeno è principalmente come lo produci: il 95% dell'attuale produzione viene con processi da metano e petrolchimici, con alta produzione di CO2, quindi risolvi il problema degli inquinanti come NOx CO ed emissioni tossiche da combustione ma non risolvi per nulla il problema della CO2. Ottenerlo da rinnovabili per elettrolisi dell'acqua costa il triplo, poi c'è stoccaggio e distribuzione... non pochi costruttori gli stanno voltando le spalle.


Top
   
MessaggioInviato: ven mar 12, 2021 2:55 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom nov 21, 2010 8:25 pm
Messaggi: 11488
Località: Earth - Sol III
Stefano_M ha scritto:
Lo ricordo una decina di anni fa a Villa d'Este che si faceva fare le foto con la sua P4 pinin con lo stesso entusiasmo di un bambino.


Io aiutai lui e lo staff a spingere la SGC001 in panne in mezzo al fumo :D
Mi ringraziò per quello e per le foto, ma mi disse che non le avrebbe pubblicate. Troppo fumo dal motore :D


Top
   
MessaggioInviato: ven mar 12, 2021 3:14 pm 
Non connesso
ADMIN
Avatar utente

Iscritto il: mar set 26, 2006 4:08 pm
Messaggi: 15940
Località: Monza
mjazz ha scritto:
Il problema dell'idrogeno è principalmente come lo produci: il 95% dell'attuale produzione viene con processi da metano e petrolchimici, con alta produzione di CO2, quindi risolvi il problema degli inquinanti come NOx CO ed emissioni tossiche da combustione ma non risolvi per nulla il problema della CO2. Ottenerlo da rinnovabili per elettrolisi dell'acqua costa il triplo, poi c'è stoccaggio e distribuzione... non pochi costruttori gli stanno voltando le spalle.


La produzione sarebbe di C02 però sarebbe concentrata dove viene prodotto l'idrogeno, che un po' è quello che dicono anche per l'elettricità usata per caricare le auto a pile.
e non avresti il problema di produzione e smaltimento delle batterie.
Parte della decisione di voltare le spalle all'idrogeno secondo me dipende dalla recente indicazione politica di puntare sulle auto elettriche :alastio:

_________________
"Scusi, ma lei ha preso la patente di guida veloce?"


Top
   
MessaggioInviato: ven mar 12, 2021 3:22 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 7:02 pm
Messaggi: 31235
Località: Ovunque ci sia una birra ghiacciata
Non ricordo dove, ma ho letto che adesso produrre un certo quantitativo di idrogeno, tramite le rinnovabili, quantitativo che corrisponde a circa 3 kg di carburante, costa attorno ai 10 euro. Si punta ad arrivare a 4,5 euro in pochi anni, una cifra che lo renderebbe in linea rispetto ai carburanti tradizionali ( i quali però sono stratassati, mentre dell'idrogeno si ragiona sul costo di produzione, quindi il ragionamento è forzato). Sempre in quello che ho letto, che non ricordo più dov'era, lo si userebbe principalmente per treni, navi e mezzi pesanti, ovvero per veicoli grandi e a lunga percorrenza, mentre su veicoli piccoli si resterebbe sulle batterie tradizionali.
Vedremo


Top
   
MessaggioInviato: ven mar 12, 2021 5:05 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven gen 11, 2019 2:47 pm
Messaggi: 3893
Località: Bologna
ste79 ha scritto:
La produzione sarebbe di C02 però sarebbe concentrata dove viene prodotto l'idrogeno, che un po' è quello che dicono anche per l'elettricità usata per caricare le auto a pile.
e non avresti il problema di produzione e smaltimento delle batterie.
Parte della decisione di voltare le spalle all'idrogeno secondo me dipende dalla recente indicazione politica di puntare sulle auto elettriche :alastio:


Il discorso del punto di produzione non c'entra per la CO2 che non è un "inquinante" classico, non è tossica, non provoca problemi di salute diretti; se esistessero motori in grado di bruciare bene il metano come avviene nei fornelli di casa (dove da CH4+2(O2) CO2 + 2(H20) si risolverebbero i problemi degli HC, CO, NOx e particolato, ovvero i classici inquinanti che fanno chiudere i centri storici, ma non quello della CO2 che è un climalterante. I NOx danno problemi respiratori, HC e particolato sono cancerogeni e nel loro caso può convenire produrli lontano dai centri abitati, la CO2 concorre "solo" all'effetto serra quindi non importa se la produci in piazza Duomo o in mezzo all'Adriatico, il problema rimane. Tutte le storie sui consumi, sulle sanzioni per gli sforamenti, sull'elettrificazione del parco auto non sono riferibili al particolato bensì al protocollo di Kyoto e alla necessità di ridurre le emissioni di CO2 e, in quest'ottica, o si produce dell'idrogeno mediante rinnovabili altrimenti è come alzarsi da una sedia per sedersi su quella a fianco, senza cambiare tavolo.
L'idrogeno si brucia come un gas oppure si usa nelle fuel cell, strada scelta un pò da chi ci crede ancora; in questo caso le batterie ti servono ancora, pur in quantità molto minore rispetto ad una BEV.


Top
   
MessaggioInviato: sab mar 13, 2021 4:40 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer lug 27, 2011 1:52 am
Messaggi: 6632
A dire la verità, concentrando la produzione in un punto riesce molto più facile implementare il CCS, strategia attualmente embrionale ma che verrà probabilmente estesa in futuro. Comunque di base l'idrogeno ha un rendimento totale della catena minore, quindi quantomeno stando al primo ordine è una strategia perdente.


Top
   
MessaggioInviato: sab mar 13, 2021 4:52 pm 
Non connesso
ADMIN
Avatar utente

Iscritto il: gio mar 30, 2006 6:17 pm
Messaggi: 14765
Località: 1640 Riverside Drive, Hill Valley
mjazz ha scritto:
se esistessero motori in grado di bruciare bene il metano come avviene nei fornelli di casa (dove da CH4+2(O2) CO2 + 2(H20) si risolverebbero i problemi degli HC, CO, NOx e particolato, ovvero i classici inquinanti che fanno chiudere i centri storici, ma non quello della CO2 che è un climalterante.



Si potrebbe fare un'auto Stirling bruciando metano in maniera perfetta!! :D

_________________
Alfa 147 JTDm Immagine
Mazda MX-5 NC 1.8 Immagine


Top
   
MessaggioInviato: sab mar 13, 2021 7:38 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven gen 11, 2019 2:47 pm
Messaggi: 3893
Località: Bologna
Zerstorer ha scritto:
A dire la verità, concentrando la produzione in un punto riesce molto più facile implementare il CCS, strategia attualmente embrionale ma che verrà probabilmente estesa in futuro. Comunque di base l'idrogeno ha un rendimento totale della catena minore, quindi quantomeno stando al primo ordine è una strategia perdente.

CCS? Che roba è?
L'idrogeno ha un basso rendimento, infatti l'idea è di ottenerlo con l'eccesso di energia rinnovabile e in questo modo risulta una forma di energia realmente pulita. E' però vincente rispetto alle batterie per densità energetica, attualmente è l'unico modo per ottenere autonomie pari a quelle di un diesel su un veicolo elettrico senza sovraccaricarlo di accumulatori, in più un pieno impiega pochi minuti.


Top
   
MessaggioInviato: sab mar 13, 2021 7:51 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer lug 27, 2011 1:52 am
Messaggi: 6632
mjazz ha scritto:
Zerstorer ha scritto:
A dire la verità, concentrando la produzione in un punto riesce molto più facile implementare il CCS, strategia attualmente embrionale ma che verrà probabilmente estesa in futuro. Comunque di base l'idrogeno ha un rendimento totale della catena minore, quindi quantomeno stando al primo ordine è una strategia perdente.

CCS? Che roba è?
L'idrogeno ha un basso rendimento, infatti l'idea è di ottenerlo con l'eccesso di energia rinnovabile e in questo modo risulta una forma di energia realmente pulita. E' però vincente rispetto alle batterie per densità energetica, attualmente è l'unico modo per ottenere autonomie pari a quelle di un diesel su un veicolo elettrico senza sovraccaricarlo di accumulatori, in più un pieno impiega pochi minuti.


No ma infatti siamo d'accordo...in un mondo in cui l'energia rinnovabile è disponibile in abbondanza le fuel Cell sarebbero sicuramente l'opzione migliore, il problema è che il mondo suddetto al momento non esiste, quindi ci toccherà estrarre e riciclare qualche miliardo di tonnellate di litio, grafite e quant'altro spendendo un sacco di soldi (per questo dicevo al primo ordine...tenendo in conto anche di questi fattori non sono così convinto che il bev continui a convenire tanto, ma tant'è, qualcuno avrà fatto i conti spero). CCS è la cattura del carbonio atmosferico (carbon capture and storage)


Top
   
MessaggioInviato: dom mar 14, 2021 8:54 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven gen 11, 2019 2:47 pm
Messaggi: 3893
Località: Bologna
CCS presenta un successivo problema, dove infilare quello che si cattura...


Top
   
MessaggioInviato: dom mar 14, 2021 9:33 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer lug 27, 2011 1:52 am
Messaggi: 6632
Beh certo, se si vuole evitare che finisca come su quel lago africano negli anni 80 la parte di storage va pensata molto bene.


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC+01:00


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Limited
Traduzione Italiana phpBBItalia.net