Questo forum utilizza dei Cookie per tenere traccia di alcune informazioni. Quali notifica visiva di una nuova risposta in un vostro topic, Notifica visiva di un nuovo argomento, e Mantenimento dello stato Online del Registrato. Collegandosi al forum o Registrandosi, si accettano queste condizioni.

Tutti gli orari sono UTC+01:00




Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 56 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente 1 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: ven apr 01, 2016 10:22 am 
Non connesso
ADMIN
Avatar utente

Iscritto il: mar set 26, 2006 4:08 pm
Messaggi: 14894
Località: Monza
Strosek ha scritto:

D'accordo, anche io non ho tanta paura di cause legali. Più che altro, non saprei cosa fargli. Un massaggio cardiaco? Respirazione bocca a bocca? Fasciatura? Mai fatto nulla del genere, per questo non mi azzardo a toccare un ferito. Certo, se vedo uno che sta annegando lo acchiappo ma è diverso.
Quando ebbi l'incidente col motorino, feci ho bel volo. Prima dell'arrivo dell'ambulanza sono accorsi un volontario della Misericordia ed un dottore. Entrambi mi hanno detto di stare fermo immobile e non mi hanno tolto il casco (che poi non vedo motivi validi per toglierlo). L'ho solo slacciato.


a proposito.. Fede mi confermi che adesso da protocollo si pratica solo il massaggio cardiaco e non la respirazione bocca a bocca?

_________________
"Scusi, ma lei ha preso la patente di guida veloce?"


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: ven apr 01, 2016 10:23 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar apr 08, 2008 1:42 pm
Messaggi: 9585
Località: Sardinia
Phoeny ha scritto:
modus72 ha scritto:
In caso di persona incosciente, quindi con uno dei tre parametri vitali assente, puoi agire; vale il principio del male minore, nessun giudice ti condannerà mai se tiri fuori dall'auto una persona svenuta per aver la possibilità di farle il massaggio cardiaco

a meno che non si facciano delle colossali cazzate nessuno potrà farti problemi per aver soccorso una persona in grave pericolo o in stato precario di salute.


Vedi,io non sono un dottore e nella vita mi occup(erò)o di altro...ed è proprio questo altro che mi spinge a dire che purtroppo le cose non stanno esattamente come dici tu: se ne potrebbe discutere a lungo ma dinanzi al rischio di fare più danni che altro,visto che non ho competenza significativa in ambito medico,è meglio limitarsi a chiamare in primis il 118 e nel frattempo assistere i feriti al meglio delle proprie possibilità.
@paolocabri: mi rendo conto che possa suonare male ciò che dico ma è puro buon senso,se ti dovessi trovare di fronte ad un motociclista il quale,avendo centrato un'auto,è volato per 20 metri rimanendo immobile pancia a terra sull'asfalto cosa faresti? Gli toglieresti il casco,magari girandolo a pancia all'aria senza sapere se ha fratture o lesioni spinali?
Sono regole base che insegnano in autoscuola eh,a prescindere dalle conseguenze legali di certe azioni che pur essendo in assoluta buona fede per vari e molteplici motivi possono tramutarsi in un incubo; non sto a citare i casi di medici che si rifiutano,con vari stratagemmi,di compiere certe operazioni ad alto rischio...siamo in Italia signori,ci sarà sempre qualcuno pronto a lucrare anche sul buon samaritano.
Per cui è doveroso fermarsi a prestare soccorso,ma stiamo attenti a compiere certe manovre se non si hanno le giuste competenze...salvo che non ci siano evidenti indizi di potenziali rischi maggiori per l'incolumità dei passeggeri: tizio in acqua che sta affogando/auto in fiamme/sul precipizio/ ecc. in questi casi direi che è scontato intervenire.


Ma va.. non mi azzarderei a togliergli il casco, ma nemmeno per idea. Pero glielo slaccerei, ed aprirei la visiera, oltre che prendergli ovviamente il polso. Ma se uno è intrappolato dentro un qualcosa che affonda/sta per cadere/brucia/è in forte rischio di incendio, beh, allora chi se ne frega...

_________________
-- LE IENE PORTANO BENE --
- Renault New Laguna Sportour 4Control 2.0 dCi 150cv - 06/2010 -
- Suzuki GSR 600 K6 - 04/2006


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: ven apr 01, 2016 10:25 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio feb 13, 2014 11:58 am
Messaggi: 3085
Località: Fuerstentum Liechtenstein
Stiamo dicendo la stessa cosa eh ;)

@ste: da quel che mi risulta la respirazione bocca a bocca non è più prevista.

_________________
Life is tough,but it's tougher if you're stupid


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: ven apr 01, 2016 10:44 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar apr 08, 2008 1:42 pm
Messaggi: 9585
Località: Sardinia
Phoeny ha scritto:
Stiamo dicendo la stessa cosa eh ;)

@ste: da quel che mi risulta la respirazione bocca a bocca non è più prevista.


:ok

_________________
-- LE IENE PORTANO BENE --
- Renault New Laguna Sportour 4Control 2.0 dCi 150cv - 06/2010 -
- Suzuki GSR 600 K6 - 04/2006


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: ven apr 01, 2016 10:49 am 
ste79 ha scritto:
Strosek ha scritto:

D'accordo, anche io non ho tanta paura di cause legali. Più che altro, non saprei cosa fargli. Un massaggio cardiaco? Respirazione bocca a bocca? Fasciatura? Mai fatto nulla del genere, per questo non mi azzardo a toccare un ferito. Certo, se vedo uno che sta annegando lo acchiappo ma è diverso.
Quando ebbi l'incidente col motorino, feci ho bel volo. Prima dell'arrivo dell'ambulanza sono accorsi un volontario della Misericordia ed un dottore. Entrambi mi hanno detto di stare fermo immobile e non mi hanno tolto il casco (che poi non vedo motivi validi per toglierlo). L'ho solo slacciato.


a proposito.. Fede mi confermi che adesso da protocollo si pratica solo il massaggio cardiaco e non la respirazione bocca a bocca?

Ora puoi metterti a ridere ma i protocolli son più di uno, ogni regione adotta quello che vuole; in ER l'approccio ad una persona incosciente prevede A la verifica della pervietà vie aeree B presenza respiro C presenza di circolo (il cosiddetto A B C), mentre in Veneto la sequenza è C A B. Io sono un istruttore per manovre RCP secondo protocollo IRC in vigore in Emilia Romagna, mentre in Veneto usano l'AHA e quindi lì non posso tenere nessun corso.
Comunque, che io sappia, i protocolli prevedono sempre la respirazione bocca a bocca, ma di fatto è una manovra tanto difficile da mettere in atto per bene da far suggerire di lasciarla perdere e concentrarsi sul massaggio. Che pure quello a farlo bene ce ne vuole.


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: ven apr 01, 2016 10:54 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio feb 13, 2014 11:58 am
Messaggi: 3085
Località: Fuerstentum Liechtenstein
Hai centrato il punto: persino un "banale" massaggio cardiaco va fatto con tutti i crismi ed un conto è provarlo su un manichino,un altro su un uomo. Io personalmente sono molto ignorante in materia,già l'aver imparato la manovra di Heimlich è qualcosa(anche qui mai provata sul campo eh) ma non saprei far altro...

_________________
Life is tough,but it's tougher if you're stupid


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: ven apr 01, 2016 11:04 am 
Non connesso
ADMIN
Avatar utente

Iscritto il: mar set 26, 2006 4:08 pm
Messaggi: 14894
Località: Monza
Phoeny ha scritto:
Hai centrato il punto: persino un "banale" massaggio cardiaco va fatto con tutti i crismi ed un conto è provarlo su un manichino,un altro su un uomo. Io personalmente sono molto ignorante in materia,già l'aver imparato la manovra di Heimlich è qualcosa(anche qui mai provata sul campo eh) ma non saprei far altro...


massaggio che va fatto bene anche per parecchi minuti.. e non è proprio riposante come attività!

_________________
"Scusi, ma lei ha preso la patente di guida veloce?"


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: ven apr 01, 2016 11:09 am 
Phoeny ha scritto:
mi rendo conto che possa suonare male ciò che dico ma è puro buon senso,se ti dovessi trovare di fronte ad un motociclista il quale,avendo centrato un'auto,è volato per 20 metri rimanendo immobile pancia a terra sull'asfalto cosa faresti? Gli toglieresti il casco,magari girandolo a pancia all'aria senza sapere se ha fratture o lesioni spinali?

Dipende.
Se lo chiamo e risponde, lo lascio stare e rimango lì tenendolo sveglio, perchè è cosciente e non ci sono gli estremi dell'urgenza a spingermi a fare altro.
Se lo chiamo e NON risponde, vuol dire che è incosciente: i parametri vitali sono tre, coscienza respiro e circolo, quindi io posso provare a supportare gli altri due e per farlo, anche da soccorritore occasionale, devo per forza girarlo e togliere il casco perchè senza questo io non posso ventilare e massaggiare. A questo punto NESSUNO potrà mai condannare me o qualsiasi altro soccorritore occasionale per aver reso il soggetto tetraplegico, dal momento che tanto il buon senso che la legge ritengono prioritario tenere in vita un tetraplegico che lasciar morire un camminante ed io ho agito secondo questa priorità.


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: ven apr 01, 2016 11:15 am 
Phoeny ha scritto:
Hai centrato il punto: persino un "banale" massaggio cardiaco va fatto con tutti i crismi ed un conto è provarlo su un manichino,un altro su un uomo. Io personalmente sono molto ignorante in materia,già l'aver imparato la manovra di Heimlich è qualcosa(anche qui mai provata sul campo eh) ma non saprei far altro...

Certo, ma lo fai comunque. Non puoi esser condannato per aver messo in atto un massaggio cardiaco fatto male, neppure se hai la certificazione derivante da un corso. Ad uno svenuto non peggiori globalmente la situazione operando un massaggio cardiaco malfatto.
Sono aspetti che abbiamo chiarito con un legale (c'è pure una bella tesi di laurea in merito, sto aspettando che me la passino...) quindi su questo siamo ragionevolmente certi di quello che spieghiamo.
Poi, ovviamente, se il massaggio cardiaco lo fai saltando a piè pari sul torace e poi l'autopsia rivela che il tipo era ubriaco ed è morto per asfissia dovuta a doppio pneumotorace causato dalla frattura delle costole, qualche rogna la passi...


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: ven apr 01, 2016 11:19 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio feb 13, 2014 11:58 am
Messaggi: 3085
Località: Fuerstentum Liechtenstein
La famiglia del futuro tetraplegico potrà ben farti causa e,credimi,non è affatto un modo di dire.
Mi spiace ma non concordo con te,io non mi azzarderei mai a compiere le manovre che hai elencato perchè non ho le conoscenze per poter essere efficacemente d'aiuto di fronte ad un politrauma incosciente; discorso diverso per un medico/infermiere ecc. che passando per caso si prodiga mettendo a frutto le sue conoscenze.

Ps: non sto scherzando ma a scuola guida una delle regole di base insegnatemi era proprio quella di NON togliere mai il casco ad un motociclista.
Mi è capitato un paio di volte di assistere ad operazioni di soccorso,una riguardava un ragazzo caduto su un salto in discesa durante una gara di motocross: fino all'arrivo dell'elicottero persino gli operatori sanitari presenti con l'ambulanza non hanno rimosso il casco. Poi dipenderà da caso a caso,ne convengo.

_________________
Life is tough,but it's tougher if you're stupid


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: ven apr 01, 2016 11:20 am 
ste79 ha scritto:
Phoeny ha scritto:
Hai centrato il punto: persino un "banale" massaggio cardiaco va fatto con tutti i crismi ed un conto è provarlo su un manichino,un altro su un uomo. Io personalmente sono molto ignorante in materia,già l'aver imparato la manovra di Heimlich è qualcosa(anche qui mai provata sul campo eh) ma non saprei far altro...


massaggio che va fatto bene anche per parecchi minuti.. e non è proprio riposante come attività!

Manco per nulla. Le linee guida ER prevedono che dopo 5 cicli da 30 compressioni (e son 2 minuti) ci si dovrebbe dare il cambio, posto che vi sia qualcuno in grado di prendere il posto del primo soccorritore.
Un massaggio fatto DA DIO ripristina al massimo il 20% del circolo di un cuore che funzioni normalmente, e fatto da dio vuol dire che premi il giusto nel punto giusto, che rilasci totalmente, che ripremi sempre nello stesso modo e che lo fai con una frequenza di 100 colpi al minuto. Di fatto pure un cardiologo di 30 anni con fisico d'atleta non ce la fa a reggere per più di 5 minuti...


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: ven apr 01, 2016 11:27 am 
Phoeny ha scritto:
La famiglia del futuro tetraplegico potrà ben farti causa e,credimi,non è affatto un modo di dire.
Mi spiace ma non concordo con te,io non mi azzarderei mai a compiere le manovre che hai elencato perchè non ho le conoscenze per poter essere efficacemente d'aiuto di fronte ad un politrauma incosciente; discorso diverso per un medico/infermiere ecc. che passando per caso si prodiga mettendo a frutto le sue conoscenze.

Ps: non sto scherzando ma a scuola guida una delle regole di base insegnatemi era proprio quella di NON togliere mai il casco ad un motociclista.
Mi è capitato un paio di volte di assistere ad operazioni di soccorso,una riguardava un ragazzo caduto su un salto in discesa durante una gara di motocross: fino all'arrivo dell'elicottero persino gli operatori sanitari presenti con l'ambulanza non hanno rimosso il casco. Poi dipenderà da caso a caso,ne convengo.

Fa causa finchè vuole ma poi si attacca al cazzo, nessun parere medico mi darà mai torto e mai lo darà al soccorritore occasionale che toglie il casco ad un pz incosciente che sembra non respirare: in caso d'urgenza fai quel che puoi e che sai fare. Discorso diverso per il medico/infermiere, che è OBBLIGATO ad operare e deve farlo bene, ma i soccorritori occasionali no, per loro vige il principio d'urgenza. Non è un caso che i professionisti più di qualche volta faccian lo gnorri alla chiamata "aiuto c'è un medico???", passare inosservati è più sicuro che adoperarsi e scoprire il culo.


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: ven apr 01, 2016 11:31 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 11:50 am
Messaggi: 9941
Phoeny ha scritto:
La famiglia del futuro tetraplegico potrà ben farti causa e,credimi,non è affatto un modo di dire.
Mi spiace ma non concordo con te,io non mi azzarderei mai a compiere le manovre che hai elencato perchè non ho le conoscenze per poter essere efficacemente d'aiuto di fronte ad un politrauma incosciente; discorso diverso per un medico/infermiere ecc. che passando per caso si prodiga mettendo a frutto le sue conoscenze.

Ps: non sto scherzando ma a scuola guida una delle regole di base insegnatemi era proprio quella di NON togliere mai il casco ad un motociclista.
Mi è capitato un paio di volte di assistere ad operazioni di soccorso,una riguardava un ragazzo caduto su un salto in discesa durante una gara di motocross: fino all'arrivo dell'elicottero persino gli operatori sanitari presenti con l'ambulanza non hanno rimosso il casco. Poi dipenderà da caso a caso,ne convengo.



Beh aspetta, c'è stato di necessità e tante altre cose.

Che faccia causa non è dubbio, che la vinca è tutt'altro discorso.

_________________
Esiste una quantità di oggetti meccanici che aumentano gli stimoli sessuali di certe donne: primo fra questi è la Porsche 911.

Guidare di traverso è una delle cose più belle che un uomo possa fare da vestito.


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: ven apr 01, 2016 11:32 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio feb 13, 2014 11:58 am
Messaggi: 3085
Località: Fuerstentum Liechtenstein
@modus:cla tua ultima frase è eloquente ;)
Ad ogni modo mi fa piacere ragionare con chi è del mestiere,anche perchè parliamo di un argomento importante e delicato,ma per quanto attiene al profilo giuridico le cose non stanno proprio come dici tu; ahimè ora non ho tempo nè modo di cercare giurisprudenza recente in materia.

@zebrone: certamente ma da comune cittadino,privo di conoscenze tecnico-scientifiche,non mi azzarderei a correre il rischio.
RIbadisco,salvo casi eclatanti in cui il rischio di fare danni ulteriori è calmierato dallo sventare un pericolo evidente ed imminente di morte (incendio/annegamento giusto i primi esempi che mi saltano in mente),è meglio attendere il personale del 118 che di norma arriva in pochi minuti.

_________________
Life is tough,but it's tougher if you're stupid


Ultima modifica di Phoeny il ven apr 01, 2016 11:36 am, modificato 1 volta in totale.

Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: ven apr 01, 2016 11:33 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 11:50 am
Messaggi: 9941
Phoeny ha scritto:
La tua ultima frase è eloquente ;)
Ad ogni modo mi fa piacere ragionare con chi è del mestiere,anche perchè parliamo di un argomento importante e delicato,ma per quanto attiene al profilo giuridico le cose non stanno proprio come dici tu; ahimè ora non ho tempo nè modo di cercare giurisprudenza recente in materia.


Nono, le cose stanno proprio come dice lui, specialmente dopo la Balduzzi. Se dimostri che ti sei attenuto ai protocolli il rischio (civile o penale) è minimo.

_________________
Esiste una quantità di oggetti meccanici che aumentano gli stimoli sessuali di certe donne: primo fra questi è la Porsche 911.

Guidare di traverso è una delle cose più belle che un uomo possa fare da vestito.


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: ven apr 01, 2016 11:34 am 
Non connesso
ADMIN
Avatar utente

Iscritto il: mar set 26, 2006 4:08 pm
Messaggi: 14894
Località: Monza
modus72 ha scritto:

Manco per nulla. Le linee guida ER prevedono che dopo 5 cicli da 30 compressioni (e son 2 minuti) ci si dovrebbe dare il cambio, posto che vi sia qualcuno in grado di prendere il posto del primo soccorritore.
Un massaggio fatto DA DIO ripristina al massimo il 20% del circolo di un cuore che funzioni normalmente, e fatto da dio vuol dire che premi il giusto nel punto giusto, che rilasci totalmente, che ripremi sempre nello stesso modo e che lo fai con una frequenza di 100 colpi al minuto. Di fatto pure un cardiologo di 30 anni con fisico d'atleta non ce la fa a reggere per più di 5 minuti...


vero.. ma se non c'è nessuno? vai avanti finchè riesci e più sei stanco meno efficace diventa il massaggio :wink:

_________________
"Scusi, ma lei ha preso la patente di guida veloce?"


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: ven apr 01, 2016 11:35 am 
ste79 ha scritto:
modus72 ha scritto:

Manco per nulla. Le linee guida ER prevedono che dopo 5 cicli da 30 compressioni (e son 2 minuti) ci si dovrebbe dare il cambio, posto che vi sia qualcuno in grado di prendere il posto del primo soccorritore.
Un massaggio fatto DA DIO ripristina al massimo il 20% del circolo di un cuore che funzioni normalmente, e fatto da dio vuol dire che premi il giusto nel punto giusto, che rilasci totalmente, che ripremi sempre nello stesso modo e che lo fai con una frequenza di 100 colpi al minuto. Di fatto pure un cardiologo di 30 anni con fisico d'atleta non ce la fa a reggere per più di 5 minuti...


vero.. ma se non c'è nessuno? vai avanti finchè riesci e più sei stanco meno efficace diventa il massaggio :wink:

Sì, si continua fino ad esaurimento, facendo quel che si riesce e si può.


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: ven apr 01, 2016 11:53 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 2:41 pm
Messaggi: 20582
Infatti spesso arrivano in obitorio con la gabbia sfondata


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: ven apr 01, 2016 12:25 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun mar 13, 2006 11:56 pm
Messaggi: 12028
Zebrone ha scritto:
Phoeny ha scritto:
La tua ultima frase è eloquente ;)
Ad ogni modo mi fa piacere ragionare con chi è del mestiere,anche perchè parliamo di un argomento importante e delicato,ma per quanto attiene al profilo giuridico le cose non stanno proprio come dici tu; ahimè ora non ho tempo nè modo di cercare giurisprudenza recente in materia.


Nono, le cose stanno proprio come dice lui, specialmente dopo la Balduzzi. Se dimostri che ti sei attenuto ai protocolli il rischio (civile o penale) è minimo.

Io non conosco i protocolli, non so prendere il polso ad una persona (e sfido molti a saperlo fare). Non so praticamente nulla. Se vedo un motociclista per terra, se rischia nulla nella posizione in cui è, io non mi azzardo a toccarlo. Farei solo danni, a me e a lui. Certo, se parlando con l'operatore del 118 lui mi dicesse di fare qualcosa, non esiterei a farlo, ma, ripeto, di mia iniziativa la regola aurea è non toccare niente, per il bene di entrambi.


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: ven apr 01, 2016 2:37 pm 
Temprone ha scritto:
Infatti spesso arrivano in obitorio con la gabbia sfondata

Ah chiaro... Ne ho rotte pure io di costole, sia su soggetti in codice parroco che su altri che si son salvati.
Se mai uscisse fuori una condanna a carico di chiunque per aver rotto delle costole ad un paziente in arresto durante un BLS, NESSUNO si azzarderebbe più a praticare un massaggio cardiaco manco sulla propria moglie..
Le linee guida ILCOR dicono di scendere dai 5 ai 6cm quando si comprime, se si rompe una costolina allora amen. Devo ancora trovare qualcuno che preferisce esser morto con le costole intere rispetto al poter essere salvato ma patire qualche mese di dolori quando starnuta o tossisce...


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: ven apr 01, 2016 2:52 pm 
Strosek ha scritto:
Io non conosco i protocolli, non so prendere il polso ad una persona (e sfido molti a saperlo fare). Non so praticamente nulla. Se vedo un motociclista per terra, se rischia nulla nella posizione in cui è, io non mi azzardo a toccarlo. Farei solo danni, a me e a lui. Certo, se parlando con l'operatore del 118 lui mi dicesse di fare qualcosa, non esiterei a farlo, ma, ripeto, di mia iniziativa la regola aurea è non toccare niente, per il bene di entrambi.

Ma va già bene così. Comunque non si sta dicendo che in caso d'emergenza SI DEBBA fare qualcosa in più rispetto al non svignarsela e chiamare il 118: si dice che qualora la situazione sia grigia tendente al nero di PUO' provare ad andare oltre il mero obbligo di legge e a meno di colossali cavolate non si verrà puniti. Perseguiti probabilmente sì, sia per probabili inchieste d'ufficio che per l'attitudine odierna della gente di andare a soldi, ma puniti no.
Tanto per rimanere in tema: vi sarete accorti che in giro si stanno diffondendo armadietti verdi con dentro dei defibrillatori semiautomatici, bene, il loro uso sarebbe riservato a personale abilitato in seguito ad un corso; tuttavia, in mancanza di personale abilitato ed in presenza di una persona in probabile arresto cardiaco, qualunque pincopallo può prendere il DAE, attaccare le piastre guardando le figurine e seguendo le indicazioni della vocina registrata. Anche se malauguratamente attacca male le piastre, anche se preme il pulsante di scarica con qualche secondo di ritardo e il paziente muore, amen, non verrà mai condannato perchè chi stava per terra era già virtualmente morto... Rischi qualcosa, tu che premi il bottone della scarica, qualora tu lo prema mentre qualcun altro (parenti, amici, il medico..) stia toccando il paziente e si prenda così un pò di corrente, ma anche lì devi metterti d'impegno per sbagliare perchè la vocina del coso te lo dice chiaro, ALLONTANARSI DAL PAZIENTE, PREMERE IL PULSANTE DI SCARICA ADESSO.


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: ven apr 01, 2016 3:21 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom mar 12, 2006 2:41 pm
Messaggi: 20582
modus72 ha scritto:
Temprone ha scritto:
Infatti spesso arrivano in obitorio con la gabbia sfondata

Ah chiaro... Ne ho rotte pure io di costole, sia su soggetti in codice parroco che su altri che si son salvati.
Se mai uscisse fuori una condanna a carico di chiunque per aver rotto delle costole ad un paziente in arresto durante un BLS, NESSUNO si azzarderebbe più a praticare un massaggio cardiaco manco sulla propria moglie..
Le linee guida ILCOR dicono di scendere dai 5 ai 6cm quando si comprime, se si rompe una costolina allora amen. Devo ancora trovare qualcuno che preferisce esser morto con le costole intere rispetto al poter essere salvato ma patire qualche mese di dolori quando starnuta o tossisce...


Ovvio!;)


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: ven apr 01, 2016 8:24 pm 
Non connesso

Iscritto il: lun lug 24, 2006 7:51 pm
Messaggi: 3933
Località: Milano
modus72 ha scritto:
ste79 ha scritto:
Strosek ha scritto:

D'accordo, anche io non ho tanta paura di cause legali. Più che altro, non saprei cosa fargli. Un massaggio cardiaco? Respirazione bocca a bocca? Fasciatura? Mai fatto nulla del genere, per questo non mi azzardo a toccare un ferito. Certo, se vedo uno che sta annegando lo acchiappo ma è diverso.
Quando ebbi l'incidente col motorino, feci ho bel volo. Prima dell'arrivo dell'ambulanza sono accorsi un volontario della Misericordia ed un dottore. Entrambi mi hanno detto di stare fermo immobile e non mi hanno tolto il casco (che poi non vedo motivi validi per toglierlo). L'ho solo slacciato.


a proposito.. Fede mi confermi che adesso da protocollo si pratica solo il massaggio cardiaco e non la respirazione bocca a bocca?

Ora puoi metterti a ridere ma i protocolli son più di uno, ogni regione adotta quello che vuole; in ER l'approccio ad una persona incosciente prevede A la verifica della pervietà vie aeree B presenza respiro C presenza di circolo (il cosiddetto A B C), mentre in Veneto la sequenza è C A B. Io sono un istruttore per manovre RCP secondo protocollo IRC in vigore in Emilia Romagna, mentre in Veneto usano l'AHA e quindi lì non posso tenere nessun corso.
Comunque, che io sappia, i protocolli prevedono sempre la respirazione bocca a bocca, ma di fatto è una manovra tanto difficile da mettere in atto per bene da far suggerire di lasciarla perdere e concentrarsi sul massaggio. Che pure quello a farlo bene ce ne vuole.


Da quanto ricordi dal mio corso di primo soccorso, qui in Lombardia dovrebbe valere la regola per il primo soccorritore del SI Massaggio e NO respirazione.
Per il motivo(se non ricordo male) è che un massaggio più di tanti danni non può fare(al limite rischi di fratturare lo sterno,ad eccezione di massaggi fatti saltando sulla cassa toracica), mentre con la respirazione i rischi sono ben maggiori(troppa aria immessa può provocare casi di rigetto e creare più danni che altro).
Poi ormai sono 3-4 anni che non faccio aggiornamenti ed oltretutto ho cambiato lavoro, quindi sono molto arrugginito.
In ogni caso la prima regola,sempre e comunque è quella di chiamare il 118.

_________________
Nissan Qashqai 1.5 Dci Nvision White Pearl


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: sab apr 02, 2016 1:33 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven lug 13, 2007 3:17 pm
Messaggi: 3863
A scuola della piccola si sono dotati di defibrillatore portatile e diversi insegnanti hanno fatto il corso di rianimazione sia per adulti che per bimbi. Inoltre stanno offrendo questi corsi anche ai genitori, mia moglie l'ha fatto e vorrei farlo pure io.


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: sab apr 02, 2016 2:55 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar apr 08, 2008 1:42 pm
Messaggi: 9585
Località: Sardinia
Strosek ha scritto:
Zebrone ha scritto:
Phoeny ha scritto:
La tua ultima frase è eloquente ;)
Ad ogni modo mi fa piacere ragionare con chi è del mestiere,anche perchè parliamo di un argomento importante e delicato,ma per quanto attiene al profilo giuridico le cose non stanno proprio come dici tu; ahimè ora non ho tempo nè modo di cercare giurisprudenza recente in materia.


Nono, le cose stanno proprio come dice lui, specialmente dopo la Balduzzi. Se dimostri che ti sei attenuto ai protocolli il rischio (civile o penale) è minimo.

Io non conosco i protocolli, non so prendere il polso ad una persona (e sfido molti a saperlo fare). Non so praticamente nulla. Se vedo un motociclista per terra, se rischia nulla nella posizione in cui è, io non mi azzardo a toccarlo. Farei solo danni, a me e a lui. Certo, se parlando con l'operatore del 118 lui mi dicesse di fare qualcosa, non esiterei a farlo, ma, ripeto, di mia iniziativa la regola aurea è non toccare niente, per il bene di entrambi.


Io il polso riesco a prenderlo dal collo...dal polso no.

_________________
-- LE IENE PORTANO BENE --
- Renault New Laguna Sportour 4Control 2.0 dCi 150cv - 06/2010 -
- Suzuki GSR 600 K6 - 04/2006


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Parcheggio al tocco.
MessaggioInviato: dom apr 03, 2016 10:30 am 
paolocabri ha scritto:
Io il polso riesco a prenderlo dal collo...dal polso no.

Prendere il polso radiale (quello sul polso) è buona cosa perchè capisci immediatamente se chi misuri sta sopra o sotto i circa 90 di massima...
Il polso carotideo è talmente evidente che lo senti anche mentre qualcun altro sta facendo il massaggio...


Top
   
Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 56 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente 1 2

Tutti gli orari sono UTC+01:00


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Limited
Traduzione Italiana phpBBItalia.net